sabato 16 dicembre 2017

Quando siamo nude.


Sono tornata da una persona del cuore. Sono tornata dopo più di un anno, perché ho avuto bisogno di tempo. Di ritirarmi. Sono stata a pensarci su, perché non sapevo che vestito mettermi per tornare. E così le giornate hanno fatto il loro lavoro, che è quello di passare. L'ho trovata bella, meravigliosa e fiera nella sua burrasca. L'ho trovata passionale e vibrante, come solo lei sa fare. E ho visto nei suoi occhi tutti i piccoli segni che il tempo sa lasciare. Belli. Segni di una bellezza senza respiro. Il suono della sua risata è una delle cose che più mi allargano il cuore. Un anno di pausa per l'anima. Stamattina le ho detto: "Penso che il vestito più bello che ho è quando sono nuda". E penso che il vestito più bello della sua anima è quando è nuda.

Nessun commento:

Posta un commento