domenica 8 maggio 2016

Pizza a lievitazione naturale con crema di zucchine

PIZZA A LIEVITAZIONE NATURALE O MEGLIO ANCORA:


Pizza con semolato integrale di grano duro e farina semi-integrale a lievitazione naturale. Salsa al pomodoro e basilico homemade e cotta 9 ore, crema di zucchine cotte, cipolla rossa, olive nere e rucola.

Per la pasta:
300 gr di semolato integrale di grano duro
200 gr di farina semintegrale
acqua q.b. (circa  350 gr)
80 gr di pasta madre rinfrescata
sale marino integrale

Per farcire:
salsa al pomodoro fatta in casa* 
1 cipolla rossa piccola
olive nere
salsa di zucchine 
rucola fresca

Per la salsa di zucchine:
farina di grano saraceno
brodo di verdure q.b.
sale marino integrale
3 zucchine saltate in padella
timo fresco

Ho preparato una besciamella molto soda con la farina di grano saraceno e il brodo, era davvero compatta e dura. Ho poi frullato le zucchine saltate con qualche fogliolina di timo.



Sciogliere la pasta madre in poca acqua, quindi unire le farine e impastare aggiungendo tanta acqua quanta è necessaria per un impasto morbido ed elastico.
Lasciare riposare all'aria per circa 30 minuti, quindi fare due giri di pieghe a tre.
Mettere a lievitare a campana e ogni 45 minuti fare due giri di pieghi.
Ripetere l'operazione per 4 volte e quindi mettere a lievitare in frigorifero.
Io l'ho lasciata al fresco per circa 22 ore.
Riprendere l'impasto dal frigorifero e lasciarlo a temperatura ambiente per 2 ore, quindi ungere abbondantemente la teglia del forno e stendere con le mani l'impasto, facendo attenzione a non rompere le bolle di lievitazione, e lasciare in forno spento per circa 3 ore.
Passato questo tempo accendere il forno a 220° statico e intanto farcire la pizza.
Io ho messo della salsa di pomodoro fatta in casa, delle quenelle di salsa di zucchina, una cipolla rossa tagliata fine e qualche oliva nera.
Infornare per 5 minuti nella parte più bassa del forno e poi postare per altri 15\18 minuti nella parte centrale.
Servire decorando con rucola fresca. 

*La mia salsa di pomodoro è stata preparata l'estate scorsa dalle amorevoli mani della mamma del galletto, i pomodori erano stati coltivati dal suo papà e la salsa è stata cotta alla vecchia maniera, su un fuoco a legna, per più di 9 ore direttamente in bottiglia.
Il pomodoro ha perso tutta la sua acidità.



Una pizza digeribile e ben lievitata, con ingredienti freschi e golosi. Il successo dell'impasto è dovuto all'idratazione abbastanza alta, ai diversi giri di pieghi e alla lunga lievitazione in frigorifero che hanno domato il suo carattere integrale. La farcitura fresca e golosa, dove la cremina densa di zucchine ha fatta la sua bella figura. Attenzione non vuole sostituire il formaggio, ma aggiungere un tocco diverso alla pizza. Mettete una birra in fresco e sarete felici.

4 commenti:

  1. bentornata, un ottimo mix di farine, molto interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmine. Che gentile che sei a passare! Grazie!

      Elimina
  2. Ciaooooo Lo..come stai????? felice di leggerti di tanto in tanto.. Adoro lapizza.. e a lievitazione naturale ancor di più.. visto che è altamente digeribile.. Pttima la tua.. come le farine che hai usato.. e la farcitura che hai scelto.. Non sparire ancora per tanto tempo ok? hihi Buon inizio settimana :-D smack

    RispondiElimina
  3. Cara Claudia! Anche te sei gentilissima. la pizza era davvero buona!! Buona settimana anche a te e a presto :*

    RispondiElimina