martedì 28 gennaio 2014

Un giorno confuso


Oggi è un giorno così.
Confuso e dove per sapere che sono sulla terra sbatto la testa ad ogni angolo.
Ho dovuto dire alle gemme delle piante di andarci piano, non è ancora pronto.
Bisogna prepararsi lenti e ancora rimanendo nascosti tra le pieghe della terra.
Non è il momento di uscire.
Il cielo è incadescente e carico di bianco.
Le correnti si confrontano tra tiepido e gelido.
I merli si potrebbero ricordare di quando erano bianchi.
Un ultimo sforzo di pazienza, un ultimo aspettare...poi, in qualsiasi modo ci sarà dato, sarà ora di nascere.

BROWNIES ALL'ARANCIA


160 gr di farina 2
60 gr di cacao amaro del commercio equo
1 cucchiaino di cremortartaro
125 gr di malto di riso
70 gr di marmellata di arance senza zucchero
125 ml di latte di avena

75 gr di noci del Brasile del commercio equo
buccia di un'arancia
60 ml di succo di arancia
1 cucchiaino di miso di riso
1 cucchiaino di vaniglia in polvere
80 ml di olio di mais

In un padella tostare le noci del Brasile e poi tritarle a pezzi grossi.
In una ciotola versare la farina, il cacao, il lievito e mescolare.
In un altro contenitore unire olio, malto, marmellata, latte di avena, la scorza e il succo di arancia, il miso e l'estratto di vaniglia e con l'aiuto di un frullatore ad immersione amalgamare tutti gli ingredienti.
Versare a filo la miscela liquido alle polveri, mescolando di continuo, unire i pezzetti di noci e distribuire il composto in una teglia quadrata 20 cm x 20 cm rivestita con carta forno. Io ho usato una teglia rotonda da 22 cm.
Infornare  in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti. Fate la prova stecchino, che comunque dovrà uscire umido e con qualche briciola attaccata.
Lasciar raffreddare e poi tagliare a quadretti.

Ho sempre cercato la ricetta dei brownies vegan e senza zucchero raffinato perfetta e, mentre ci rimuginavo su, ecco che me la trovo bella pronta sul libro di Yari: Il Cucchiaio Arcobaleno. Giusto alcune piccole modifiche per adattarla alla disponibilità della mia cucina per ottenere una vera goduria per il palato.
Questa ricetta partecipa  a Salutiamoci ospitato da Katiuscia di Girovegando in cucina.

27 commenti:

  1. Io ancora devo capire tu dove le trovi queste ricette cosi salutari, senza niente che faccia male...da Yari, ok, ma come fai a sgamarle dico io!!! cmq nn posso provarla fino a quando nn avro un forno, peccato!
    ho saputo che il tempaccio sta arrivando... coccolati tra strati di lana Lo, coperte calde e cani e gatti e persone... e tisane! ;) l'inverno passa sempre.... un bacione!!

    RispondiElimina
  2. Sarà presto ora di nascere.
    Con le emozioni delle tue parole :')

    RispondiElimina
  3. per uno dei tuoi brownies buoni e ben fatti potrei uccidere..... aspetteremo a nascere ancora qualche giorno se ce lo dici tu.... noi ti diamo sempre retta!
    ti voglio bene
    Sandra

    RispondiElimina
  4. Lo, questi son dolcetti da... vera rianimazione! <3
    Ne voglio un vassoio, pleeease.

    RispondiElimina
  5. Mi hai fatto venir voglia di riprendere in mano la mia vecchia ricetta e "salutizzarla" un po' ;) questa ricettina invita alla prova!
    I brownies sono sempre peccaminosi, per dewfinizione ;) slurp!

    RispondiElimina
  6. Non solo sembrano una goduria, ma sono anche salutari, me la copio subito questa ricetta, e anche io uso i prodotti del commercio equo e solidale, per esempio i preparati per i budini sono buonissimi, molto meglio che marche famose

    RispondiElimina
  7. Che emozione questo post. E che goduria questi browns. Ti ringrazio cara e ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  8. Che golosità!!!! te la copio sicuramente... sono certa che a Fausto piacerà tantissimo :-D
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Grazie mille Lo, questi devono essere davvero fantastici O_O
    E poi adoro le noci del Brasile, hanno un gusto così pieno.
    Subito inserita nella raccolta :-)
    Buona giornata, un bacio.

    RispondiElimina
  10. confusione all'arancia, meraviglioso

    RispondiElimina
  11. Questi li faccio appena torno a casa da lavoro! Ho tutto in dispensa!

    RispondiElimina
  12. Meravigliosi, non ho il libro di Yari ma da questa ricetta sarà un acquisto davvero interessante ^_^
    Curioso anche il miso, di solito mettono un pizzico di sale nei dolci :)

    Il freddo pungente si è fatto sentire anche qui... :)

    RispondiElimina
  13. oh accipicchia Lo, questi sembrano davvero favolosi *.*
    devo proprio provarli, con l'arancia :)
    un bacio

    RispondiElimina
  14. Serena... ma tu poi le trovi da me ....procurati il forno e buttati nei brownies ...intanto io aspetto che passi! Un bacio

    Grazie Michela :*

    ti voglio bene anche io Sandra

    ma sister noi siamo molto simili...già sai!!!

    Robi...tu si che capisci il senso di questa goduria...vassoio in arrivo

    Cì allora aspetto la tua versione :D

    Geillis con i prodotti del commercio equo io sono sempre stata contenta...non mi hanno mai deluso :D

    Letissia sono io che voglio abbracciare forte te

    Feli ehi fammi sapere :D

    Grazie a te dolce Katiuscia per questo mese così profumato a Salutiamoci

    Giardigno ;)

    Daria io voglio un reportageeeeeeeee

    Cami il libro di Yari è uno dei più belli che ho trovato...curato creativo semplice ed elegante...io ne sono incantata

    RispondiElimina
  15. Bella Lu!!! questi sono favolosi :D

    RispondiElimina
  16. :-) ci vuole ancora un po' di pazienza e poi questi buoni biscotti aiutano..ultimamente un po' tanta cioccolata , ma non dirlo a nessuno;-)

    RispondiElimina
  17. Cioccolatosissimo! Contiene tutti ingredienti che adoro e chissà che buono con la marmellata di arance..
    Insomma, con l'arrivo del freddo abbiamo un po' tutti voglia di cibi coccola :)

    RispondiElimina
  18. per un quadrotti di brownies così potrei anche fare qualche pazzia...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  19. Ma sai che l'altro giorno, sono passata davanti ad una magnolia enorme che da quando sono bambina ammiro ogni anno quando fiorisce, e ho visto che era già piena di gemme?e non va bene questo.Poi gela ancora di notte e distrugge tutto.
    Passando alla tua ricetta...vediamo...
    noci del Brasile fairtrade...ce le ho
    cacao fairtrade...ce l'ho
    farina 2...ce l'ho
    malto ce lho...
    tutto il resto...ce l'ho!
    Mi mancherebbe solo la marmellata di arance.
    Però ho una composta di mele e zenzero senza zucchero.
    chissà!quasi quasi provo.
    un bacione

    RispondiElimina
  20. Ciao, Lo.
    Il fatto è che, con questo tempo che fino a qualche giorno fa (ora nevica) non dava proprio segni di Inverno.
    Ho visto addirittura qualche piccolo accenno di germoglio, su un albero di magnolia ben esposto...tutto detto!

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  21. mi piace molto abbinamento della poesia con la foto che esprime bene lo sto d'animo ma non di meno apprezzo il brownies

    RispondiElimina
  22. Ma che sincronicità! Nei commenti della mia penultima ricetta pubblicata, la torta galassia al cioccolato, l'autrice a cui mi sono ispirata per la mia versione mi diceva che l'avrebbe fatta con la marmellata di arance amare... mettendomi in crisi perché a me purtroppo non piace e invece Stefano ne va pazzo, a lui i tuoi brownies piacerebbero moltissimo. Strano a me l'arancia amara piace cruda, come bibita, salata ma non dolce... A me per dire non è mai piaciuta nemmeno la sacher in nessuna versione, e nemmeno le torte cioccolato arancia. Però vedo invece una consonanza, anche tu fai le puntarelle con le arance! Insomma di affinità elettive ne abbiamo a parte questa. In attesa di rinascere un abbraccio ovale
    ;)

    RispondiElimina
  23. Questo dolce l'avevo provato anche io, per aver trovato la ricetta nel blog di Yari ed anche a me era piaciuta perché rimane un po' umidina. La prossima versione che vorrei provare è quella postata da katy girovegando. Mi ispira parecchio ^_^
    Buon week end cara!

    RispondiElimina
  24. Aspetto con spasmodica attesa il momento del risveglio, sotto questa pioggia che bagna i cuori ed i pensieri.
    un bacio cara Lo

    RispondiElimina
  25. Già, facevo anch'io questa riflessione, qualche giorno fa, facendo un giro in giardino... e infatti...
    Buoni i brownies! Da quando sono stata a Londra me ne sono innamorata. I tuoi, poi devono essere davvero speciali! ;)

    RispondiElimina
  26. Ciao Lo,
    volevo dirti che questa tua ricetta mi è piaciuta particolarmente e l’ho inserita nel post conclusivo di Salutiamoci, col rimando al tuo blog ovviamente
    http://girovegandoincucina.blogspot.it/2014/02/grazie-per-salutiamoci.html
    Grazie ancora per l’opportunità datami :-)
    A presto!

    RispondiElimina