venerdì 27 settembre 2013

Non è un caso


Quello che mi succede, quello che mi capita non è un caso. Se si incastra tra gli attimi della mia vita è perché devo capire qualcosa. 
Dovrei lavarmi dall'esplosione delle mie emozioni, dei miei stati d'animo che partono tutti dalla mia pancia, troppo lontani da cuore e mente. Troppo pieni di pulviscolo e ombre lunghe. 
Allora potrei lasciarli alle spalle e vedere quello che c'è, per capire.
Piccole, minime verità da guardare in controluce e seguirne l'anima, disegnata in un messaggio nascosto.
E poi nel setaccio, guardare il fondo e scoprire a quale filo di storia appartengono quelle pagliuzze di terra e di oro.

CIAMBELLA DI MELE CON LATTE DI NOCCIOLE


600 gr di mele
300 gr di farina setacciata di farro
100 gr di farina di mais fioretto
70 gr di olio evo 
latte di nocciola (autoprodotto secondo la semplice ricetta di Sabrina)
80 gr di uvetta ammollata
1 bustina di cremortartaro 
1 cucchiaino di bicarbonato
1 limone
cannella
sale marino integrale

Scaldare il forno statico a 180°.
Lavare, sbucciare e pulire le mele. 
Frullare con un frullatore ad immersione la metà delle mele con l'olio, le uvette e un pizzico di sale.
Mescolare le farine con il lievito, unire cannella e la buccia grattugiata del limone.
Versare la miscela frullata e latte di nocciole quanto basta per ottenere un impasto cremoso e fluido. 
Versare in uno stampo da ciambella oliato e infarinato.
Tagliare a fette le mele rimanenti e infilarle nell'impasto. 
Cuocere a 180° per 45 minuti, fare la prova stecchino per controllare la cottura.

Ispirato dal libro Pasticceria naturale ed Red
Porto questo dolce a Salutiamoci che ospita noci e nocciole e si trova nella magnifica casa di Sabrina di Les Madeleines di Proust.

Potete portare le vostre ricette con noci, nocciole e i loro derivati come pasta di nocciole, olio di noci o di nocciole oppure con  noci pecan, brasiliane....tutto rigorosamente biologico. 
P.S. Trovate qui i nostri nuovi corsi per ottobre: questo mese tornano i laboratori di biodetersivi e cosmesi naturale, oltre a tante golose di cucina naturale!


19 commenti:

  1. Bellissimo questo breve scritto mistico :)
    Buonissimo il profumo della ciambella... buona giornata cara :)

    RispondiElimina
  2. Mervigliosa! I dolci alle mele, soprattutto quelli più rustici, nella loro semplicità, sono sempre i miei preferiti. Cara, Lo, ti auguro un buon fine settimana,

    RispondiElimina
  3. Non il solito dolce con le mele..da provare !!! Non ho visto latte di nocciola...potrei usare di mandorle...penso di si .
    buon weekend

    RispondiElimina
  4. Non conosco il latte di nocciola.. ma amando questo frutto secco lo adorerei! Quindi chissà che delizia il tuo ciambellone.. baciotti e buon we.

    RispondiElimina
  5. Gallina ma che belli sono i corsi!!!! Vorrei essere di varese solo per loro :(
    Dai fammi consolare con un fettazza di ciambella ;)

    RispondiElimina
  6. Che buona ciambella!
    ...setaccia, setaccia...
    baci Su

    RispondiElimina
  7. Anch'io vorrei essere a Varese per fare un po' di questi bei corsi.
    Si perchè da quando ospito Salutiamoci, la mia consapevolezza è cresciuta in modo esponenziale!
    Buono il latte di nocciola è!
    Grazie.
    un caro saluto

    RispondiElimina
  8. Un altra tentazione per la mia non dieta ...un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Grazie per la condivisione!

    http://restaau.it/List/ristorante-romantico.html

    ristorante romantico

    RispondiElimina
  10. Adoro queste torte fruttolose!!!! mi piace l'impasto leggermente umido e trovo sensazione l'utilizzo del latte di nocciole, chissa che aroma e che profumo :-)

    RispondiElimina
  11. io sto setacciando la mia vita giorno per giorno :9
    devo dire che alla fine della fiera stò raccogliendo però i frutti!
    bel dolcetto cara!

    RispondiElimina
  12. Ma che bella soffice questa ciambella e il latte di nocciole deve dare quel tocco meraviglioso!!!

    RispondiElimina
  13. Forse quello che ci capita non è un caso, e avviene per metterci alla prova e insegnarci qualcosa, soprattutto su noi stessi.
    Bellissima la torta, pardon la ciambella di mele. Il latte alla nocciola è nella mia lista delle cose da fare, visto quanto mi è piaciuto autoprodurre la crema di nocciole, anche se ora sono in fissa con le mandorle.
    Un abbraccio Lo! ;)

    RispondiElimina
  14. non è mai un caso, capita perchè deve accompagnarti da qualche altra parte, capita perchè devi capire. capita perchè deve capitare.
    le nocciole.....
    ho ricominciato ieri a camminare: la scorsa settimana sinusite furiosa!
    abbracci stretti.

    RispondiElimina
  15. Vabbè, così non vale, mi perdo qualche giorno nei miei problemi e nel mio lavoro e tu che fai? Intanto sforni questa assoluta delizia! Latte di nocciole? Mmmh che buono che dev'essere! :)

    RispondiElimina
  16. grazie...per chi mi sprona a setacciare, per chi si gusta la ricetta, per chi immagina il sapore di latte di nocciole, per chi cerca il suo destino, per chi scrive qui...un abbraccio

    RispondiElimina
  17. dare un senso a tutto quello che capita non è facile bisogna assumere un punto di vista molto alto è un traguardo che bisogna porsi spero di riuscirci

    RispondiElimina