venerdì 9 agosto 2013

Frutti di bosco per Salutiamoci


I frutti di bosco sono i grandi ospiti della raccolta di questo agosto di Salutiamoci.
Mi sembrano piccoli gioielli perfetti creati dalla Natura.
Piccoli rubini da rubare. Sembrano infantili, forse per le bocche rosse, forse perchè iniziano subito quel gioco di prendimi, prendimi.
Se mi capita di trovarli nel bosco ecco che mi riempio le mani e poi la bocca.
E in un attimo sono felice.
Io la mia mano sporca e i piccoli frutti finiamo in un mondo perfetto.
E scopro che per essere felice a volte basta un grammo, al massimo due.

CREMA DI VEGRINO ALLA CIPOLLINA E RIBES SU DISCO DI POLENTA



400 gr di yogurt di soia al naturale
1 limone
1 mazzetto di erba cipollina
1 pizzico di sale
ribes rosso
200 gr di farina di polenta bramata

Prima di tutto va preparato il vegrino*. Bisogna farlo almeno 1 o 2 giorni prima.
Prendete l'erba cipollina e tritatela finemente.
Spremete il succo di mezzo limone.
Mischiate erba cipollina, succo di limone e un pizzico di sale allo yogurt di soia.
Quindi ponetelo in una tela pulito e mettetelo appeso in un recipiente alto per farlo sgocciolare.
Ponete in frigo per uno o due giorni.
Il giorno successivo preparate la polenta.
Io la faccio usando il "metodo del senza girare": porto a bollore l'acqua salata, butto a pioggia la farina di mais, giro per alcuni minuti con una frusta. Copro con uno strofinaccio e sigilli bene con il coperchio. Abbasso la fiamma al minimo e lascio cuocere per  45 minuti.
Versare la polenta in una teglia, livellarla e lasciare raffreddare.
Una volta fredda con un bicchiere o un tagliabiscotti preparare dei dischi di polenta e metterli su un piatto.
Prendere il vegrino, che si sarà oramai rappreso e porne un po' su ogni disco, decorare con i ribes lavati e asciugati.

*questo delicato formaggio di yogurt di soia non ha nulla da invidiare al formaggio vero e proprio, si può insaporire come più piace, si può fare in versione dolce e salata. Io ho imparato a farlo seguendo la ricetta della mitica Ravanella.

BAVARESE DI MANDORLE E VANIGLIA CON KANTEN DI MIRTILLI



per il kanten:
200 gr di MIRTILLI
400 ml di succo di mele
2 cucchiaini di agar agar
1 pizzico di sale
1 limone

per la bavarese:
400 gr di latte di mandorle non zuccherato
1\2 cucchiaino di vaniglia in polvere
4 cucchiai di succo di mela concentrato
3 cucchiaini di agar agar

1. Lavare i mirtilli
2. Portare a bollore il succo di mela, tenendo però da parte una tazzina in cui sciogliere i due cucchiaini di agar agar.
3. Quando bolle unire l'agar agar sciolto nella tazzina e bollire per 5 minuti
4. Unire la buccia di limone grattugiata
5. Distribuire i mirtilli  sul fondo di uno stampo e versare delicatamente il succo di mele preparato. Lasciar perdere il calore e metterlo in frigo fino a quando inizia a rassodarsi (oppure in freezer per 10 minuti).
6. Mescolare al latte di mandorle la vaniglia e il succo concentrato. Tenere da parte una tazzina in cui sciogliere l'agar agar.
7. Portare a bollore e quindi unire l'agar agar sciolta e continuare a bollire per 5 minuti.
8. Versare sopra il kanten di mirtilli rassodato e lasciare raffreddare in frigo per qualche ora.

Chiedo scusa per la terribile foto della bavarese. L'ho preparata per una riunione di famiglia e quando l'abbiamo impiattata era oramai buio ed io avevo solo il cellulare. Non guardate la foto, ma fatevi convincere dalla leggerezza di questa ricetta. Gli inconsapevoli commensali non ci potevano credere che questo era un "tipico" dolce senza: uova, latticini, zucchero.

Questo mese Salutiamoci ospita i frutti più golosi e salutari della natura: i frutti di bosco.Trovate ricette con idee davvero gustose da Bri e da lei potete portare le vostre creazioni. Vi aspettiamo!
Qui nel blog alcune info su questi deliziosi frutti e gli aggiornamenti delle ricette sulla pagina fb.

P.S. Io mi abbandono ad agosto, al sole, al caldo, all'erba. Per questo ho messo due ricette. Io mi tuffo nell'estate e non guardo il pc per un po'. Baci.

16 commenti:

  1. Le prime labne di soya le ho viste girare in veganblog tre quattro anni fa. Da allora dilaga in rete e ognuno la pubblica a modo suo... io da quando ho smesso di usare lo yogurth di soya non lo faccio più, ma ho le mie sostituzioni!
    Mi piace molto l'idea della polenta senza girare, sapevo che così si faceva al forno, ma non ho mai provato. Prima o poi...
    Adoro il ribes come decorazione!
    I dolcetti senza latte uova ecc. per me sono pane quotidiano, ma capisco bene la sorpresa dei tuoi ospiti!
    Sei molto brava, le tue creazioni sono evidentemente appetitose a prescindere dalla qualità della foto, bisogna saper guardare oltre le apparenze, e i tuoi dolci promettono veramente bene.
    ;)


    RispondiElimina
  2. che meraviglia i frutti di bosco, se dovessi scegliere assaggerei tutto, ma soprattutto quelle deliziose tartine di polenta, ciao Marina

    RispondiElimina
  3. Magnifiche ricette, due vere leccornie! Ottimo poi il metodo di fare la polenta senza girare, lo proverò al più presto!
    Buone vacanze cara :)

    RispondiElimina
  4. Tuffati nell'estate Lo, in buona compagnia dei frutti di bosco...!

    Buona vacanza, a presto.

    RispondiElimina
  5. mi ci tufferei in questo post...adoro i frutti di bosco in tutte le loro declinazioni, mmmmm....

    RispondiElimina
  6. Delizioso tutto!!! Io senza il vegrino non posso stare ^_^

    RispondiElimina
  7. Una bella cenetta! Peccato che ho finito la farina di mais... Intanto preparerò la bavarese! :-)

    RispondiElimina
  8. Proprio ualche giorno fa al telegiornle hanno detto che ci sono stati tantissimi casi di epatite presa con i frutti di bosco e mirtilli congelati e non, boh!
    Io intanto mi pappo i miei lamponi e more del giardino :)
    Buon relax

    RispondiElimina
  9. Che ricette stuzzicacanti, Raccogliere i frutti di bosco è una delle cose che mi manca di più dell'Italia!

    Goditeli :-)

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  10. gnam..io il vegrino finora l'ho sempre fatto all'incontrario, prima facevo scolare lo yogurt, e poi lo condivo..la prossima volta farò la tua versione!

    RispondiElimina
  11. Due gustosissime proposte... non saprei proprio quale scegliere..... direi di procedere per gradi prima il salato poi il dolce!!!! :-D mi ispirano tantissimo i dischi di polenta con il vegrino ai ribes.... molto stuzzicante!!!

    RispondiElimina
  12. Che buono deve essere il vegrino (e poi mi piace da matti il nome!!)
    E chissene frega della foto?????? Mica mangio la foto, mangio la bavarese…e di gusto anche!!!
    :-D
    Grazie dolce Lo per queste bellissime ricette!!
    baciusss
    brii

    RispondiElimina
  13. mi piacciono entrambe le ricette ma di più i dischetti di polenta

    RispondiElimina
  14. sembra delizioso.Grazie per questa ricetta
    http://restaau.it/Search/City/ristoranti-roma.html

    RispondiElimina