giovedì 7 marzo 2013

Ogni giorno guadagno un giorno.

                                   

E' subdola. Antipatica, è come un trapano che non si stanca mai di lavorare. Io l'ho scoperta un'anno e mezzo fa. Non si sa nemmeno perchè e per come sia venuta. Di solito succede a persone più giovani, non ha 41 anni. Me la sono ritrovata dentro e l'ho odiata da subito. Ma prima mi ha fatto male, mi ha fatto piangere e mi ha fatto paura.
Al controllo di marzo non c'era nulla, a quello di settembre era lì pronta, che se ne andava per il mio utero. Ed era tanta.  A novembre la diagnosi ufficiale del grande luminare ufficiale: endometriosi. Ma tranquilla le leviamo tutto, si prende la pillola ed è a posto.
Tranquilla non sono stata, mai. Lei lavorava dentro e io avevo paura. La scatoletta della pillola l'ho fissata per ore. L'ho stramaledetta. Per ogni giorno di dolore, per ogni momento di paura, perchè non sapevo che fare. Poi dopo aver fatto tutti gli accertamenti del caso e sapere che stava solo lì, senza distruggere altro di me,  sono andata da una dottoressa omeopata in cui ho estrema fiducia e le ho chiesto di aiutarmi.
Aiutarmi a vincere una scommessa. Guadagnare ogni giorno un giorno lontano da quella operazione, lontano da quella scatoletta.
Il dolore, il male l'ho piano piano domato. Ristretto, contenuto. Ma lei è una serpe che insidia e mi logora, ogni mese, ogni ciclo. Ogni volta una scommessa. Ogni volta una battaglia.
Ho scoperto che non si ferma, ho scoperta che lavora sempre. Mi curo con i miei farmaci e con l'alimentazione e aspetto. E la sfido. Non starò ferma un giorno per colpa sua. 
Anche quando per quel mese mi fa piangere dalla stanchezza, quando mi ruba le forze, quando mi spedisce a letto troppo presto perchè non so più pensare. Anche quando vedo solo nero e non ci credo.
Non mi fermo e giuro: ogni giorno guadagno un giorno.
CROSTATA VEG ALL'ARANCIA SENZA ZUCCHERO E GLUTINE



150 gr farina di riso integrale
150 gr di farina di miglio
1 pizzico di sale
2 cucchiai di succo di mele concentrato
1\2 cucchiaio di cremortartaro
1 pz di sale
succo di mele

2 arance
1 mela
succo di mele
cannella
uvetta
1 pz di sale
1 cucchiaio di amido di mais

1 manciata di pinoli

Mischiare le polveri: quindi le 2 farine, il sale e il cremortartaro. Miscelare i liquidi e unirli alla farina, attenzione alla dose del succo di mele: è quella necessaria per ottenere un impasto compatto, ma morbido, simile a quello della frolla. Lasciare riposare in frigo per 20 minuti.
Nel frattempo preparare la crema: spremere le due arance, grattugiare la mela e unirla al succo, unire qualche chicco di uva ammollato e lavato e il pizzico di sale. Sciogliere l'amido di mais in mezzo bicchiere di succo di mela e versare sul composto. Spolverare con la cannella. Portare ad ebollizione e cuocere per due\tre minuti per addensare.
Stendere la pasta in uno stampo per crostata, bucherellare con una forchetta, versare la crema intiepidita e cuocere in forno statico a 180° per circa 25 minuti.
Tostare i pinoli e distribuirli sulla crostata.

Dal 4 al 10 Marzo 2013 si terrà la Settimana della Consapevolezza dell'Endometriosi, al fine di far conoscere ed informare più persone possibili su questa patologia, ancora troppo sconosciuta e difficile da diagnosticare.

Non esiste una cura per l'endometriosi...Ci sono terapie che la tengono a bada e che allieviano i dolori, ma non è stato ancora scoperto un modo per guarirla.
Un fattore che migliora la condizione delle donne con questa patologia è la DIETA. Una dieta preferibilmente senza glutine, limitata in fitoestrogeni ed antinfiammatoria allevia i dolori, arrecati in abbondanza dalle irritazioni interne. Per stare meglio vengono quindi banditi dei cibi ed aumentati altri.
Lo scopo di questo evento è, oltre che per far conoscere l'endometriosi, è per suggerire una ricetta a queste donne. Non è un contest, non si vince niente, ma contruibirete a 
1) Fare consapevolezza della malattia
2) Aiutare una donna con endometriosi ad alleviare i proprio dolori
3) Suggerire loro nuove idee per rendere più fantasiosa e creativa la loro alimentazione

Potete leggere info e regolamento qui, mentre potete portare le vostre ricette e leggere quelle arrivate qui. Ringrazio Elisa per quanto ha fatto. E abbraccio tutte le mie compagne di sorte. 

Aggiornamento del 13 ottobre 2013
Il riso integrale è l'ingrediente del mese di Ottobre di Salutiamoci. Le ricette sono raccolte da Satzuki

56 commenti:

  1. se così sarà ... lo insegnerai anche a me?
    tvb
    dida

    RispondiElimina
  2. Lo, mi siedo acccanto a te, in un'abbraccio di lotta... non servono altre parole, lo sappiamo... ma questa torta aiuta a farci sentire meno sole ;-)
    un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E con te seduta vicino è molto meglio

      Elimina
  3. Carissima Lorenza, l'unica cosa che posso dirti è che ti sono vicina nella tua lotta silenziosa e ti abbraccio, con molto molto affetto

    RispondiElimina
  4. Lo, sei una donna forte e sono sicura che la tua costante cura ti darà degli ottimi risultati. Forza e coraggio, mia cara. Un abbraccio.
    Virginia

    RispondiElimina
  5. ciao! nn dimenticare mai di essere una donna, quindi forte e tenace. ce la farai!!!

    RispondiElimina
  6. So che sei una lottatrice fantastica, tu non ti arrendi mai di fronte a nulla. Se posso, ti sto vicina..........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci terrei tanto ad averti vicina....grazie

      Elimina
  7. Ciao!
    Anche a me è stata diagnosticata nel 2007. Ho avuto dei cicli molto dolorosi in cui piangevo dal dolore ma per caso, e per fortuna, ho trovato un medico che conosceva la malattia e mi ha subito indirizzato all'ambulatorio dove mi hanno prescritto gli esami da fare. Mi hanno dato la pillola e quasi subito il dolore è passato. So che si legge che non c'è cura però io al momento sono guarita. All'ospedale mi hanno anche permesso di sospendere la pillola :) Qualche giorno fa ho letto che a Firenze hanno svolto un'indagine con questionari on-line per sapere se chi ne è affetto si cura con la medicina alternativa e se ha avuto miglioramenti. http://www.medicitalia.it/vpontello/news/2904/Endometriosi-e-medicina-alternativa-primi-risultati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena sono contenta per te....grazie per il link :)

      Elimina
  8. Il fatto che tu abbia condiviso questo tuo problema, significa che sei una donna forte e pronta ad affrontarlo giorno dopo giorno, e' così che devi continuare, ed i risultati si vedranno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. volevo raccontare la mia esperienza durante questa settimana di sensibilizzazione...perchè uno degli effetti collaterali di questa malattia è la solitudine... un abbraccio

      Elimina
  9. Lo , bisogna avere la fortuna di trovare un medico MOLTO competente.
    Conosco una persona che ha avuto questo problema e l'ha risolto, proprio grazie ad un ginecologo - oncologo eccezionale.

    Quindi, nel farti gli auguri di rapida guarigione aggiungo anche quelli per la ricorrenza dell' 8 Marzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Leonardo...sono contenta per la tua amica :)

      Elimina
  10. Carissima, ho pianto, pianto di dolore, ho rivissuto il mio calvario, lungo, doloroso, estenuante.... sino alla fine ho sofferto senza essere capita e compresa. Ti abbraccio.... ti sostengo, ti capisco. L'ho scoperta a 20 troppo giovane e patologia troppo sconosciuta, i farmaci mi hanno solo creato danni irreparabili, sei fortunata ad aver trovato una brava dottoressa e sono certa che nonostante il dolore e la sofferenza sarai in grado di domarla.... Un bacione ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Feli...quando ho saputo che condividevo questo destino con te...mi sono sentita più serena...sapere ti poter contare sul confronto con una persona che condivide tanto con me è un sollievo...un bacione

      Elimina
  11. Fai quello che pensi sia meglio ma valuta comunque tutti I percorsi di cura, bacio e un abbraccione.

    RispondiElimina
  12. Fai quello che pensi sia meglio ma valuta comunque tutti I percorsi di cura, bacio e un abbraccione.

    RispondiElimina
  13. A dir la verità non conosco bene questa patologia e, dopo questo post m'informerò meglio.A te mando un abbraccio d'incoraggiamento ed auguri, trovare una dottoresa che ti comprenda e segua è bello ed importantissimo!
    Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Saretta :) lo prendo il bacione

      Elimina
  14. vorrei abbracciarti. ora vorrei proprio poterti abbracciare e combattere con te. ti voglio bene passerotto.
    Sandra

    RispondiElimina
  15. Lo, ce la farai!
    Un abbraccio.
    crì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono così arrogante che ci credo ;) un bacio

      Elimina
  16. Cara Lo , leggo le tue parole e penso a quanto tempo sono rimaste li sospese e a quanto a volte ci si parli col silenzio.Si , ogni giorno si guadagna un giorno , ogni giorno un giorno, ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io cara caty...ho sempre contato senza mai sbagliare sul tuo ascolto...ti abbraccio

      Elimina
  17. Cara Lo, non lo sapevo e del resto come avrei potuto..:( mia cognata ce l'ha , non può avere figli, ha tentato la fecondazione assistita tre volte, l'anno scorso si è operata. Ho visto lei e mio fratello piangere e restare ammutoliti di fronte a scelte obbligate, li ho stretti forte tante volte sapendo che non bastava..farò leggere le tue parole, così piene di forza, come lo sono loro del resto e cercherò di aiutarli per l'alimentazione . Ti abbraccio forte Roberta Farulli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. abbracciali per me...con tutto il cuore

      Elimina
  18. Reputo molto valida la medicina omeopatica, son sicura che allontanerai di molto l'operazione.
    La tua mucca pazza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mucca pazza amica ...evviva sei tornata.... anche io sono sicura...per ogni giorno che passa

      Elimina
  19. questo post mi ha commossa e turbata davvero tanto; sei una donna forte e coraggiosa Lo, è davvero preziosa questa tua testimonianza, non posso far altro che ringraziarti e mandarti un abbraccio fortissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Sara...volevo raccontare una strada diversa che si può anche pensare di prendere

      Elimina
  20. Ciao, non ci conosciamo ancora ma io ti seguo da parecchio tempo...
    Il tuo blog è tra i miei preferiti, ricette a parte (e pasta madre!), mi trasmetti positività e mi piace molto il tuo modo di scrivere, l'amore che esprimi per la natura in tutte le sue forme e per gli animali.
    Dai l'idea di essere una di quelle persone che a incontrarle ti fanno sembrare il mondo meno grigio.
    Mi dispiace per quello che esprimi in questo post, ti auguro sinceramente di vincere questa guerra e di non stare più male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia...accidenti con tutte queste parole...tu mi hai regalato una fetta di mondo meno grigio...grazie di cuore e spero di ritrovarti ancora :)

      Elimina
  21. Ciao Lo, ti mando un abbraccio di sostegno! Un paio di anni fa ho frequentato un corso con la Dott.ssa Cohen a MIlano, vedi qui: http://www.yogamandir.it/seminari.htm
    Lei ha molta esperienza, alcune persone che ho conosciuto hanno tratto giovamento dalla pratica degli esercizi di ginnastica pelvica (e non solo) che lei propone. A me l'incontro è piaciuto molto, per questo te lo segnalo, dai un'occhiata, non sarà risolutivo ma penso possa dare qualche risorsa in più per "guadagnare" qualche ora buona.
    Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di cuore...so di cosa parli...sono in un gruppo di yoga...e quando non sto bene...la mia insegnante mi aiuta molto... e non è mai male guadagnare ore buone

      Elimina
  22. non conosco questa malattia, ho letto il tuo post e mi sono commossa, sei forte Lo ma questo lo sapevo già da prima...

    RispondiElimina
  23. Ti faccio i miei auguri LO, perché tu possa vincere la tua scommessa. Un forte abbraccio cara.
    La crostata è deliziosa :)

    RispondiElimina
  24. Ero passata qui per lasciarti uno dei miei commenti super scemi, ma leggo questo, leggo le tue parole e mi fanno rabbia, rabbia perché sono stanca di sentire che un'altra persona a cui voglio bene (anche se non ci siamo mai viste di presenza sento un grande legame con te)sta male mi lacera. Però è solo un primo momento di rabbia, ora sta scemando perché mi vengono in mente le tue foto sorridenti, le tue battaglie super grintose e so che qualsiasi cosa dovesse succederti nella vita tu riuscirai a rispondere con una pernacchia e se non lo farai perché le forse sono lontane ci sarò io a sputacchiarle in faccia!
    Ti voglio bene cuginetta pennuta :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tranquilla cugi...la rabbia è in questa lotta una degli ingredienti principali...ma ti sembra che il mio corpo si mette a fare tutto 'sto casino e senza chiedermi nulla...io cara cugi non ci sto...ti abbraccio e grazie

      Elimina
  25. Cara Lo, grazie per aver condiviso una cosa così intima e importante della tua vita, hai tutto il mio sostegno e la mia comprensione...forse non serviranno a molto ma secondo me l'energia positiva aiuta!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...serve serve ...ogni pensiero buono serve

      Elimina