lunedì 21 gennaio 2013

Può darsi che sia surreale


Può darsi che mi metta a scrivere qualcosa di sensato. Può darsi che invece rimango con questa sensazione vagheggiante data da un pomeriggio passato a creare un account di posta elettronica, tentare di sincronizzarlo, sistemare i contatti in rubrica e mandare a pallino tutti gli altri account e piangere per cinque secondi netti sul latte versato. Può darsi che mi metta di piglio e sistemo tutto e non sulla base della logica condivisa, che non riesco a seguirla. Ma sul personale andamento del neurone da gallina. Insomma funziona tutto ora, ma non state a guardare come ho fatto. Non saprei spiegarlo.
Può darsi che decida di dire la mia su qualsiasi discussione martellante da internauta, ma può darsi anche che pratichi la gentile e cortese pratica del silenzio. Può darsi che caccio un urlo inappropriato per spaventare i miei capelli, ma può darsi anche che ho solo voglia di dirvi che sono qui, cucino come mi va, mangio quello che mi piace,lavoro a maglia, non cerco etichette e se pensate di avere una domanda da fare fatemela, perchè mi piace rispondere.
Può darsi che mi lamento ancora di non avere abbastanza tempo per tutto, ma può darsi invece che ora scelgo le mie priorità. Può darsi che sono felice per questo e che vi invito con il cuore a partecipare se vi va! Può darsi pure che io sia una gallina surreale e che così mi piace.

POLPETTE DI MIGLIO E BROCCOLI IN PASTELLA DI CECI



150 gr di miglio
1 broccolo verde
1 scalogno
olio extravergine d'oliva
zenzero
sale
dado vegetale homemade
100 gr di farina di ceci
acqua gasata
pepe di cayenna
sale
bicarbonato

Cuocere il miglio secondo la ricetta base: prendere una parte di miglio e lavarla accuratamente sotto l'acqua, fino a quando questa sarà limpida e trasparente. Tostare per pochi minuti in una pentola, quindi unire due parti di acqua e un cucchiaino di dado vegetale homemade. Portare a bollore e cuocere a fuoco lento per 20\30 minuti, fino ad assorbimento dell'acqua.
Quando è cotto sgranarlo con una forchetta in una teglia e lasciare raffreddare.
Pulire e tritare lo scalogno. Pulire il broccolo e tagliarlo a pezzetti piccoli, utilizzare anche il gambo. 
Scaldare un cucchiaio di olio extravergine d'oliva e rosolare lo scalogno, con un pizzico di sale. Unire il broccolo, saltare per qualche minuti, unire un pochino d'acqua e cuocere fino a quando sono ammorbiditi.
Unire la verdura al miglio, insaporire con sale e del succo di zenzero fresco. Mescolare bene e formare delle polpette, schiacciandole bene nelle mani.
Preparare la pastella, sciogliendo la farina di ceci con una tazza di acqua frizzante, aggiungere sale, pepe di cayenna e 1\2 cucchiaino di bicarbonato. Lasciare riposare per 15 minuti.
Quindi rotolare le palline di miglio nella pastella e friggere in immersione in abbondante olio extravergine d'oliva per qualche minuto fino a doratura.

Ricetta vagamente piccantina, per quella punta di Cayenna che arrossa la lingua e mentre parli, parli e parli, all'improvviso ti fermi e scopri che c'è qualcosa di malizioso e stuzzicante in queste polpettine. Ma giusto un sentore, un qualcosa in più. Niente che fa paura!

Partecipo a Salutiamoci, che  è ospitato da Federica di Architettarte. L'ingrediente del mese è il prezioso miglio

31 commenti:

  1. Dopo queste incertezze, la cosa importante è che tu abbia preparato queste polpette deliziose!

    RispondiElimina
  2. Complimenti per le polpettine. La pastella di ceci deve essere buonissima. La proveró.

    RispondiElimina
  3. Tanti può darsi ma sono certa che sai bene quello che vuoi se scavi nel profondo del tuo cuore, cmq questo piatto lo adoro!! Baci,Imma

    RispondiElimina
  4. Mmmmm, quella ricetta! Grazie! :)

    RispondiElimina
  5. Mamma mia che emozione!!!!!Ma lo sai che la tua canina è identica alla mia....che cosa meravigliosa....abbiamo un amore in comune....Un abbraccio deny

    RispondiElimina
  6. Che acquolina che mi fai venire.... gnam gnam!!!

    RispondiElimina
  7. COME MI PIACCIONO LE GALLINE SURREALI A ME!!!!!!
    Sandra

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Chisas chisas chisas... :)
    Deliziose le tue polpettine, il piccante deve starci a meraviglia!
    Bacino al tenerissimo soggetto della foto!

    RispondiElimina
  10. Io sono bloccata da Blogger accidenti, non mi fa caricare le foto :(Ma prima o poi...la vinco io!
    Prendo una prpett, è troppo golosa!;)
    Kiss

    RispondiElimina
  11. Ricetta assolutamente gluten free che ti copierò pari pari... visto che hai detto come si fa! ;)

    RispondiElimina
  12. bbbbbbboooooonnneeeeeeee!!!!!

    RispondiElimina
  13. il miglio ancora lo uso troppo poco...con tutte le mille e una proprietà e benefici che ha in sè...
    sarei da fustigare, lo so...
    baci amica mia, può darsi che mi ci metta, ma non lo so...non ci sono con la testa in sto periodo!
    bacio

    RispondiElimina
  14. Oooooooooooooooo ... strepitose!!!
    Rispetto al miglio questo mese pensavo che il modo più goloso per mangiarlo fosse proprio in polpettine come le tue ... oooooo che golaaaaaaaaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  15. Adoro la pastella con la farina di ceci!

    RispondiElimina
  16. Ognuno è quel che è, ed etichette a parte... Tu sei una gallinella surreale :D

    Credevo proprio che le avessi passate in forno, invece questa volta le hai fritte, uff ed io che volevo provarle... :( ma dici che se le cuocio in forno non vengono bene?

    adoro il piccante ^^

    RispondiElimina
  17. Un bacino dolce a quel musetto peloso :*

    RispondiElimina
  18. Invitanti queste polpettine e poi io adoro mangiare un po'piccante. Devo prendere il miglio...uffa!!
    Dolcissimo il tuo cane ...non mi ricordo adesso come si chiama.
    baci

    RispondiElimina
  19. E così vai bene !!!Una è la vita , una soltanto e dobbiamo essere fedeli a noi stessi.P.s. non , io non urlo ai capelli , mi sono arresa , mi metto il berretto e si stirano automaticamente ...:)

    RispondiElimina
  20. la gallina surreale mi piace molto :-) ma si può darsi, intanto prendiami queste belle polpette

    RispondiElimina
  21. Può darsi che la prossima volta che vado al super-bio compri questo fantasmagorico miglio... mi hai fatto venire proprio una gran curiosità! :*

    RispondiElimina
  22. mai mangiata la pastella di ceci, devo assolutamente rimediare (e quel cagnolino troppo carino!!) Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  23. molto interessante questo modo di usare il miglio, me lo segno subito!

    RispondiElimina
  24. Con le polpette di miglio vai sul sicuro!!!! è il mio piatto preferito.... bellissima e gustosa la pastella, l'effetto finale è strepitoso, complimenti :-)

    RispondiElimina
  25. ho giusto un pacchettino di miglio che non so mai come cucinare... che siano le polpette la ricetta giusta? vorrei provare...
    bacioni lo
    ficoeuva

    RispondiElimina
  26. ho giusto visto che è l'argomento del mese di salutiamoci... avrò un sacco di ricette da cui prendere spunto!
    ancora baci

    RispondiElimina
  27. Lasciarsi aperte più possibilità fa bene eccome, come dare spazio alle proprie priorità, ridimensionando il resto.
    Il miglio, lo stiamo vedendo in varie cucine in questo periodo, noi a tal proposito stiamo cercando la farina di miglio per farci del pane. Le tue polpette sarebbero perfette per stasera, ma ci manca quasi tutto.
    Un bacione da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  28. Ciao Lo, non uso mai il miglio ma queste polpettine le assaggerei volentieri, magari accucciata vicino al tuo tenero cagnolino.
    Kissesssss
    Cannelle

    RispondiElimina
  29. Grazie Mariangela e benvenuta

    Isix benvenuta e grazie....la pastella di ceci è davvero buona

    Imma è proprio così :)

    Eniko prego :)

    Deny lui è un canino è Teo...davvero è uguale alla tua piccola?? Che bello :)

    Federica grazie

    Gianna farò proprio così

    Sandra a me piaci tu :)

    Letissia Teo si prende il bacio...è un grande coccolone...e io i tuoi complimenti grazie

    Saretta blogger è troppo dispettoso :(

    Stefi che onore se la copi...che emozione :)

    Luby yessssssssss

    Serena :) baciottone

    Simo...ma prova una volta a settimana...è abbastanza per goderne i prodigi :)

    Ale eh si il miglio in polpetta è il top :)

    Zucchero è una pastella goduriosa

    Cami scusa se ti rispondo solo ora...la pastella è molto liquida non so se viene in forno...potresti provare un'altra impanatura a cui aggiungi pepe di cayenna che dici???

    Nicoleta lui è Teo :)

    Caty...che ridere proverò l'umiliazione del berretto allora :)

    Carmine grazie :)

    Danda e daiiiiiiiiii ;)

    Silvia grazie....sia dalla pastella che dal cagnolino :)

    Grazie Sara

    Felicia le polpette di miglio sono buonerrime :)

    Uva ...fammi sapere se provi a polpettare il miglio

    Sabrina, Luca che bella notizia ho appena letto....auguroni :) Il miglio è un cereale particolarmente adatto all'inverno ed è stato ospite di Salutiamoci per gennaio

    Cannelle...Teo divide volentieri le polpette di miglio ;)

    RispondiElimina