mercoledì 29 febbraio 2012

Giacomo e la ricetta di Mela!



Oggi scade il contest più peloso del mondo e volevo ringraziare tutti quelli che ci  hanno aiutato a divulgarlo. Lo scopo era fare conoscere il blog della Lega del Cane di Teramo e Bellante e dare un'occasione in più a dei bellissimi quattro zampe di rendere felice una famiglia. Non abbandonate il loro blog, seguite le avventure della Stalla e le storie dei suoi abitanti, condividete e commentate i loro post e soprattutto alimentate il passaparola...tutto questo per regalare un po' di felicità. In onore di questo contest oggi ospiterò nel mio blog Mela Rossa e una sua ricetta particolarissima!

...e ora...tatatataaaaaaaaaa...vi presento Giacomo! Una meraviglia di 6 mesi bella e simpatica! Ma lascio a lui la parola:

Ciao sono io! Qui mi chiamano Giacomo, ma non so bene se è quello perfetto per me, perchè ancora devo trovare qualcuno che guardandomi dritto negli occhi mi sussurra il mio vero nome. Però mentre aspetto va bene anche Giacomo. Ora sto in attesa in questo pollaio, ma non fatemi raccontare il motivo per cui dal magnifico Abruzzo sono arrivato nella terra dei polentoni, perchè se ci penso mi viene da piangere. 
Per fortuna che nel pollaio un posticino mentre aspetto c'è. Anche se Teo borbotta sempre e la Nina mi guarda con gli occhi a palletta. Meno male che c'è Circe che mi fa giocare e tante palline nel giardino.
Io sono un cucciolo di sei mesi, diventerò un mezzano, insomma una taglia media, mi piace correre e giocare, ma anche stare sui cuscinoni morbidi. La gallina dice sempre che sono proprio bravo, perchè sono tranquillo, affettuoso e ce la metto tutta e cerco di fare sempre la pipì fuori e poi la faccio sempre contenta e mi metto seduto ogni volta che me lo chiede. E così ci guadagno un biscottone!!! Adoro i bambini e ora che ho conosciuto Circe pure i gatti. Sono socievole ed educato. E so fare una cosa che nessun altro cane sa fare: io non scondinzolo, io giro la coda in tondo come un'elica! Che volete di più dalle vita? 
----
Insomma avete capito, per ora Giacomo sta nel pollaio, ma cerca casa. Non potrà stare con noi a lungo, perchè si è un po' strettini. Se siete interessati o se conoscete qualcuno che può volergli bene non esitate a contattarmi: galline2ndlife@yahoo.it. Si affida previo controlli pre e post affido.



HAMBURGER VEGETARIANI CON TOFU, FAGIOLI E CIME DI RAPA DI MELA ROSSA



Un modo gustoso per recuperare le grosse foglie di cime di rapa che solitamente non utilizziamo per i nostri piatti tradizionali (tipo orecchiette e cime di rapa, gnammmm). 
Per me è veramente un peccato buttarle, quindi mi son detta : "ora le lesso leggermente, poi le trito e le uso per insaporire gli Hamburger"! 
Hamburger che solitamente preparo con il tofu ed i fagioli (ingredienti di base), a cui aggiungo verdure e spezie, a seconda di ciò che ho in casa e/o della stagione.

Ingredienti  (x 4 persone) e procedimento:

500 gr tofu
250 gr fagioli cannellini
2 cipollotti tritati 
1 uovo
pangrattato semplice
pangrattato aromatizzato con un trito di erbette miste
50 gr parmigiano grattugiato
pepe, sale
olio evo
foglie di cime di rapa, lessate, strizzate e tritate (servono per insaporire, quindi, più ne metterete più il sapore un poco amarognolo, tipoco della cima di rapa, si sentirà)

Passare al mixer fagioli e tofu. Incorporare i cipollotti tritati, l'uovo, il parmigiano ed il trito di foglie di cime di rapa.  Condire con pepe e sale ed amalgamare bene.
Aggiungere il pangrattato fino ad ottenere una giusta consistenza che permetta la formazione delle polpette (ce ne vuole poco, 1 cucchiaio al max.).

Prelevare l'impasto a cucchiaiate, formare grosse polpette e schiacciarle un po' con una leggera pressione per formare gli hamburger; passarli nel pangrattato aromatizzato.

Cuocere in forno a 200° per 20 minuti (su piastra ricoperta di cartaforno, mettere un leggero giro d'olio ed adagiarvi gli hamburger) oppure in padella con un filo d'olio...una mezz'oretta in tutto girandoli un paio di volte, sino ad ottenere una bella doratura. Io praticamente li cucino sempre in padella ;-)

Servite con contorno di verdure fresche o cotte, sono una vera bontà!!!!! 
Buon appetito a tutte/i, un baciotto agli amici Bau e Miao che popolano le nostre case ed un pensiero a tutti gli animali che ogni giorno sopportano le più atroci sofferenza imposte da coloro che dovrebbero tutelarli, amarli, averne cura e proteggerli...ma che ancora, vergognosamente e a dispetto dell'intelligenza che vantanto, non sono capaci di farlo.




 
Grazie Mela...è bellissimo farti un po' di posto nel pollaio! Un bacione


giovedì 9 febbraio 2012

L'abbecedario culinario d'Italia


Questo post esce a blog unificati, perché quest'anno la Trattoria MuVarA ha deciso fin dal principio che questo evento sarebbe stato sociale e cooperativo!

Lanciamo infatti un nuovo abbecedario che coprirà tutta la nostra nazione e che sarà ospitato, lettera per lettera, da un blog diverso. Il tutto poi confluirà, come l'anno passato, nel blog dell'abbecedario!

Che dite? Vi abbiamo già perso? No, dai è tutto molto semplice. In Italia abbiamo 20 regioni e un alfabeto di 21 lettere, ovvero 20 se togliamo la H. Per ogni lettera abbiamo scelto una città italiana di una differente regione, in modo da coprire tutto lo stivale, isole comprese! Ogni 2 settimane (come l'anno scorso) si cambia lettera e, novità delle novità, si cambia anche blog ospite.

Per ogni lettera chiunque può partecipare con una o più ricette tipiche della città corrispondente o anche solo della regione di appartenenza. Per partecipare, dovrete lasciare un commento al blog che ospita tale lettera con il link della vostra ricetta. Se non avete un blog, inviate un'email a trattoriamuvara_at_gmail.com con ricetta e foto e Aiuolik penserà a pubblicarla per voi.

Avete ancora le idee confuse? Speriamo di chiarirvele con il calendario delle lettere...occhio che si inizia tra pochissimo!
  • A come Aosta (Valle d'Aosta) dal 13/02/12 al 26/02/12 - Blog ospite: Gata da plar
  • B come Bolzano (Trentino Alto Adige) dal 27/02/12 al 11/03/12 - Blog ospite: Briggis'home
  • C come Chioggia (Veneto) dal 12/03/12 al 25/03/12 - Blog ospite: Mangiare è un po' viaggiare
  • D come Domodossola (Piemonte) dal 26/03/12 al 08/04/12 - Blog ospite: CookingStefy
  • E come Empoli (Toscana) dal 09/04/12 al 22/04/12 - Blog ospite: Cindystar 
  • F come Foligno (Umbria) dal 23/04/12 al 06/05/12 - Blog ospite: 
  • G come Genova (Liguria) dal 07/05/12 al 20/05/12 - Blog ospite: Tutto a occhio
  • I come Isernia (Molise) dal 21/05/12 al 03/06/12 - Blog ospite: Torte e dintorni
  • L come L'Aquila (Abruzzo) dal 04/06/12 al 17/06/12 - Blog ospite: 
  • M come Matera (Basilicata) dal 18/06/12 al 01/07/12 - Blog ospite: Briciole
  • N come Napoli (Campania) dal 02/07/12 al 15/07/12 - Blog ospite: Galline 2nd Life
  • O come Otranto (Puglia) dal 16/07/12 al 29/07/12 - Blog ospite:
  • P come Pavia (Lombardia) dal 30/07/12 al 12/08/12 - Blog ospite: 
  • Q come Quartu Sant'Elena (Sardegna) dal 13/08/12 al 26/08/12 - Blog ospite: 
  • R come Roma (Lazio) dal 27/08/12 al 09/09/12 - Blog ospite: Curiosando in cucina
  • S come Siracusa (Sicilia) dal 10/09/12 al 23/09/12 - Blog ospite: Fragoliva
  • T come Trieste (Friuli Venezia Giulia) dal 24/09/12 al 07/10/12 - Blog ospite: 
  • U come Urbino (Marche) dal 08/10/12 al 21/10/12 - Blog ospite:
  • V come Vibo Valentia (Calabria) dal 22/10/12 al 04/11/12 - Blog ospite: 
  • Z come Zocca (Emilia Romagna) dal 05/11/12 al 18/11/12 - Blog ospite:

martedì 7 febbraio 2012

Bianco di neve



Neve. Paesaggio bianco. Ma devo andare oltre, devo andare al di là della strada, non guardare i marciapiedi sporchi,  non sentire le traumatizzanti notizie da tv. Devo staccare dall'allarmismo, mettere i miei scarponi ed entrare nella neve. Ho la sensazione che la neve sia un passaggio per uno spazio tempo che non esiste e questo mi piace. Non la neve e il freddo, non il bianco grigio che mi circonda. Ma se faccio il salto dentro ad una dimensione che non c'è, allora sto bene. Il silenzio ha un suono amico, il bianco sembra un passaggio per l'infinito e non potendo guardare troppo al di là, riesco a vedere dentro di me, oltre al cuore che pulsa e la linfa che si muove.
La neve copre come una seconda pelle i campi e ne esalta la bellezza, ma poi lenta si scioglie e mentre la natura ancora timida occhieggia, lo schifo dell'uomo esplode.


TORTA SALATA AI PORRI E TOFU MANDORLATO




per la pasta:
280 gr di farina integrale
3\4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
sale
acqua


per il ripieno:
3 porri grandi
shoyu
rosmarino
olio extravergine d'oliva
sciroppo di mais
180 gr di tofu al naturale
mandorle


Preparare l'impasto con la farina, l'olio, il sale e l'acqua. Deve diventare una palla morbida ed elastica. Mentre si prepara il ripieno tenere la pasta in frigo.


Pulire e affettare i porri, lavarli accuratamente sotto l'acqua per eliminare tutta la terra. Scaldare 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva in un wok e unire i porri, mescolare frequentemente per un paio di minuti, fino a quando non si sono ammorbiditi. Aggiungere un paio di rametti di rosmarino, due cucchiai di shoyu e 1 cucchiaio di sciroppo di mais, continuare la cottura per qualche minuto.
Frullare il tofu con una manciata di mandorle e unire il trito alla verdura.
Stendere la pasta sottile, adagiarla in uno stampo da crostata di 24\26 cm, bucherellarla. Togliere dal ripieno i rametti di rosmarino e distribuire il composto sulla pasta.
Infornare per 20\25 minuti in forno ventilato a 170°.

Ecco un'altra ricetta che mi frullava nella testa da un po', ma che aveva bisogno di un tocco speciale, tocco dato dalle amiche di facebook, che anche questa volta si sono scatenate come matte per consigli, abbinamenti, idee...riorganizzando quanto detto in quella effervescente discussione vengono fuori un altro paio di ricettine. 
Questa ricetta partecipa (fuori concorso) al contest più peloso dell'anno: 


categoria piatti salati vegetariani

QUI trovate anche la pagina evento del contest su FB!