mercoledì 19 dicembre 2012

Allunga la mano, prendila.

La felicità è dietro l'angolo, allunga la mano e prendila.
Per alcuni è la testa ricciola e cremisi di pochi mesi appoggiata alla propria spalla.
Oppure è essere lontani e vicini nello stesso tempo.
Altri è il passato che se ne è andato e ha lasciato fili di nulla tra le dita. Ed è la culla del rimpianto che non si spegne.
Può essere un viaggio lontano oltre il filo del mondo.
O la ricerca di quello che non si è, di quello che sta sempre un passo dopo.
La voglia di eterna giovinezza, di quella che era sul profumo della propria pelle e che ora nonostante tutto non torna.
Ancora è la morbidezza del pelo del tuo cane, i polpastrelli rosa del tuo gatto e gli occhi di luna che ti guardano.
E' la corazza di una coperta rosa nella stanza rosa.
O le immagini stereotipate che ti conducono nei corridoi di una vita organizzata come un supermercato.
E' la creazione che nasce dalle mani, è la forza di un valore in cui si crede.
Sentire di esserci perchè tutto va male. Vedersi allo specchio attraverso gli occhi di un altro.
Per me è una sottile linea tesa che abita nel cuore, che nei momenti di tormenta e in quelli in cui il sole mi abbraccia, semplicemente esiste. 
Sono viva, guardo le cose piccole.

INSALATA TIEPIDA DI QUINOA E CAVOLFIORE ROMANO AL PESTO DI SEMI DI ZUCCA


250 gr di quinoa
1 cavolfiore romano medio
3\4 cucchiai di semi di zucca
10 olive verdi
1 limone
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
sale

Lavare accuratamente la quinoa sotto il getto dell'acqua. Metterla in un coccio con 500 ml di acqua * e due pizzichi di sale. Portarla a bollore, quindi abbassare la fiamma, coprire e cuocere per circa 20 minuti, fino a quando avrà assorbito tutta l'acqua e si sarà aperta.
Nel frattempo pulire il cavolo romano, lavarlo sotto l'acqua e tagliarlo a cimette piccole. Cuocere al vapore per circa 15 minuti.
Tostare i semi di zucca in una padella per pochi minuti, quindi tritarli con uno spicchio d'aglio a cui è stato tolto l'anima centrale e le olive denocciolate.
Una volta cotta la quinoa, versarla in una pirofila e sgranarla delicatamente con la forchetta*. 
Unire il cavolo romano e condire con il pesto di semi di zucca e un cucchiaio di olio extravergine d'oliva. Completare con qualche filo di buccia di limone biologico.

*Tutti i cereali vano lavati per eliminare polvere e impurità. La quinoia va lavata anche pi accuratamente degli altri cereali perchè contiene una sostanza amarognola, che grazie al lavaggio viene eliminata. Il rapporto per cucinare la quinoa è 1 a 2: cioè per una quantità di quinoa e necessario il doppio di acqua.
*Per evitare che i cereali si incollino e impacchettino tra loro, una volta cotti dovete toglierli dalla pentola e versarli in una teglia, quindi sgranarli con la forchetta.

Delicata e tiepida questa insalata scappata dalla mia testolina quasi per gioco è indicata anche come piatto per un pranzo importante, magari proprio per le prossime feste.



Per Salutiamoci di dicembre con il cavol(fiore) ospitato da Mirco. E voi che cavolo fate?

17 commenti:

  1. tu dici che guardi le piccole cose, topino, ma sei una gran donna. vicini ma lontani.... ciao gallinella meravigliosa!
    Sandra

    RispondiElimina
  2. Ma che bella ricetta. io la quinoa non l'ho mai assaggiata ma sono molto incuriosita e questa ricetta mi sembra deliziosa. Il pesto di semi di zucca deve essere davvero originale, da tenere in considerazione anche per altri piatti. Bravissima davvero

    RispondiElimina
  3. oggi sono in fase "ipersensibilità a palla" e le que parole introduttive mi hanno smossa e commossa.
    E vai di triteshion di semi di zucca...perhè li ho sempre lasciati interi ?!?!?!? Grazie per la dritta! E buo inizio di fine settimana ;)

    RispondiElimina
  4. ( Lo credevo fosse venerdì...sono fusa!!!!!)

    RispondiElimina
  5. Che bello quell'uccellino, e la quinoa e le parole, come sempre. Presto parto per le vacanze, se non riesco a connettermi ti saluto adesso, buone feste ehhh!!!
    Un bacione
    Alessandra

    RispondiElimina
  6. Beh, sai che amo passare di qua, anche solo a leggere, senza parlare, un abbraccio...

    RispondiElimina
  7. La felicità per me stamattina è essere baciata da un raggio di sole, tutto per me :)
    Bacione bella Lo, mi piace tanto questa proposta!

    RispondiElimina
  8. grazie Lo per questo bel post, è un periodo un pò così per me e devo rimettermi ad allungare la mia manina per cercare e prendere...
    Ti abbraccio e grazie per aprirmi sempre il cuore e i pensieri..

    RispondiElimina
  9. Questo te lo copio di sicuro e grazie per le preziosissime informazioni!

    RispondiElimina
  10. post davvero poetico... per me ora è il pensiero di quel che sta per succedere, manca così poco che non riesco a pensare ad altro e sorridere!
    Spero che tu abbia fatto pace conla gnoma!
    Un bacione
    Silvia

    RispondiElimina
  11. vero Lo....io c'ho lavorto la notte ma non mi son troppo spremuta il cervello tu invece...un post delizioso tutto da assaporare compresa la bella e sana insalata...coincidenza sto mangiando la quinoa proprio ora ;) un'abbraccissimo

    RispondiElimina
  12. ...anche il cavolfiore con le punte è un bel generatore di felicità, per me: la difesa dagli invasori esterni lo ha fatto evolvere in questa spettacolare architettura un po' marziana; è lì che s'arrabatta in centripeta estroversione; chiuso ma proteso. E' proprio carino (come te).

    RispondiElimina
  13. Virtualmente mi gusto questa splendida e gustosissima quinoa e ripendo alle tue parole..... sono felice, sono felice di vivere la vita, sono felice di vivere la mia vita.... Un bacione ♥

    RispondiElimina
  14. Grazie per l'invito ...e per la buonissima ricetta :)

    RispondiElimina
  15. Che bella quella cinciallegra! Come lei, le tue parole sono un canto che rallegra la giornata! Un bacione.

    RispondiElimina
  16. Sandra, un bacio speciale a te donna speciale.

    Colombina ma la devi provare la quinoa ..è davvero buona e fa tanto tanto bene...e hai proprio ragione sul pesto di semi di zucca...da usare in tanti modi.

    No Cesca...non tristescion da seme di zucca, vai e sminuzzali tutti ....te lo scrivo di sabato (finalmente!!!)

    Buone vacanze Alessandra

    Un abbraccio Libera :)

    Saretta si il bacio del raggio di sole è meraviglioso

    Grazie a te Simo: ci sei!

    Stefania...e se provi mi dici ;)

    Cara bella dolce Silvia e il tuo grande speciale Natale...

    Un abbraccissimo Pat

    Claud tesoro leggerti è sempre bello, un dono speciale :)

    Felicia siamo felici :)

    Grazie a te Letissia

    Un bacione Danda

    RispondiElimina
  17. Tu lo sai ormai che amo i tuoi pensieri e le tue ricette che rispecchiano sempre i miei gusto senza strani accostamenti :)

    La felicità... Io ancora non so cosa sia... Credo che alle volte la trovi anche in una semplice giornata di sole o di pioggia, in uno sguardo, in un bacio o in una parola... È tutto senza essere niente... È tanto come può essere poco... È quello che noi vogliamo che sia ❤

    RispondiElimina