venerdì 30 novembre 2012

Vorticosamente



In questi giorni tutto accade e lo fa in un attimo. Sono dentro in un momento vortice, ma è un vortice generativo e creativo, un vortice spazio tempo che potrebbe avere il potere di portarmi in una nuova dimensione. Nuove idee prendono forma, nuovi incontri danno la materia e gli strumenti per renderle concrete. Liste di cose da fare, progetti piccoli che tutti insieme fanno uno grande. C'è una gnoma, fluida come acqua di torrente che teme di vedere nello specchio liquido la sua immagine. C'è una gallina che con un'altra gallina prova a mettere insieme qualcosa di nuovo, che sia buono e che sia bello. C'è un'amica che ha la bacchetta magica per trasformare i miei pensieri in qualcosa da toccare. Ci sono cose pratiche da fare tra gli angoli delle chimere e le camminate sotto la pioggia con i miei cani per respirare. C'è la gioia per provare e il timore di sbagliare, c'è anche il mio orologio fisico che sta per fare click sulla fermata che non mi piace, ma poi passa e passerà. 

TORTA SALATA DI ZUCCA E DI RADICCHIO DI CAMPO


per la pasta:
200 gr di farina integrale
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
sale
acqua frizzante q.b.
50 gr semi di sesamo

per il ripieno:
300 gr di zucca 
1 porro
1 mazzo di radicchio di campo
shoyu
semi di finocchio

Impastare farina, sesamo, un pizzico di sale con l'acqua frizzante per ottenere una palla di pasta elastica, da lasciare a riposo.
Preparare le verdure. Lavare e scottare il radicchio di campo per 2 minuti in acqua bollente salata. Lasciarle sgocciolare nello scolapasta mentre si prepara il resto. Tagliare i porri finemente e tagliare la zucca a cubetti. Scaldare un po' di olio extravergine d'oliva in un wok e saltare la zucca e i porri fino a quando saranno ammorbiditi, mettendo all'inizio della cottura un pizzico di sale e mescolando continuamente. 
Prendere il radicchio, strizzarlo e tritarlo con la mezzaluna. Unirlo alle verdure cotte e condire con 1 cucchiaio di shoyu, insieme a 5\6 semi di finocchio.
Spennellare un teglia da crostata con l'olio. Prendere la pasta, dividerla in due parti. Stenderne una parte in una sfoglia sottile e metterla nella teglia, versare le verdure cotte. Stendere la seconda parte della pasta e ricoprire il tortino sigillando bene i bordi. Se si vuole con un po' della pasta si possono creare delle decorazioni. Bucherellare la superficie con uno stuzzicadenti  e cuocere in forno a 180° per 30 minuti. Spennellare la superficie con acqua e shoyu e rimettere in forno per altri 3\4 minuti per farla dorare.

Questa torta arriva dritta dritta dal corso Pane e Pizza dello scorso weekend alla Sanagola, dove sto frequentando tutto il percorso per cuoco di cucina naturale. Lo chef che ha tenuto il corso è davvero una persona speciale, di grande esperienza, ma soprattutto capace di profonda ispirazione. Ho imparato così tanto da lui! E ho sempre avuto l'impressione che le idee gli arrivassero direttamente dalle nuvole. Ringrazio con tutto il cuore Gianfranco Berton e spero davvero di poterlo incontrare di nuovo.

Per Salutiamoci con la zucca ospitato da Dealma. Proprio alla scadenza. Vi ricordo che da domani Salutiamoci cambia casa e cambia ingrediente. Insomma restate sintonizzati!

28 commenti:

  1. Ciao Lo, sono in fase torte salate e quindi questo spunto capita a fagiolo! Certo il tempo stringe ma non riesco più a ricorrere alle sfoglie già pronte piuttosto mi tengo la voglia, se non ho tempo di farmi la sfoglia!! Fa anche rima, ecco! Mi chiedevo, per curiosità, il motivo dell'uso dell'acqua frizzate al posto di quella normale.
    Bellissimo il corso che stai facendo, chissà che prima o poi non riesca a fare qualchecosa anche io di simile..
    Buona serata,
    Sissa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Sissa :) allora questa pasta è per te....velocissima da fare....l'acqua frizzante rende più friabile la pasta :) puoi usare tutte le farine che ti ispirano e se la provi mi fai sapere? grazie

      Elimina
  2. anche a me ha colpito molto la pasta mi piace molto con la farina integrale e l'olio, molto bello quel slowsly

    RispondiElimina
  3. Bellissima la torta salata, radicchio e zucca... amaro e dolce, perfetto! L'acqua frizzante l'ho usata a volte, ma qui la prendo raramente, non è molto comune e costa un tot... si trova anche la San Pellegrino, da bere nelle cene importanti! hahaha. La fermata che non ti piace? Non sarà la fermata mensile? Che due...

    ciao e ti auguro un buon fine settimana

    RispondiElimina
  4. Una ricetta fantastica per chiudere in bellezza la zuccosità di Novembre. Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  5. ricetta strepitosa!
    foto magnifica!
    che bello passare da te :)

    RispondiElimina
  6. Cuginetta, che bello leggere che sei circondata da persone stimolanti, quando alla gnoma... capirà di essere un fiore!

    p.s. siccome non ho ancora pranzato, allungo l'aluccia e prendo un pezzetto di questa meraviglia!

    :****

    RispondiElimina
  7. Anch'io oggi torta salata!!!! Buona la tua con la zucca!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao ragazza vorticosa... mi immaginavo che eri infilata in questo vortice di novità e mi sentivo pizzicare un'orecchio, segno che stavi inventando qualcosa di buono e di nuovo.... che la storia della fermata fisica che non vorresti ma che tanto passa e passerà? te lo ricordi il mio indirizzo mail? Non fare la strulla, la grulla, la gallina scoccodellante.... tvb...
    p.s. benedetto il signor berton gianfranco.... bellissima la torta salata.... croccante!!!!!

    RispondiElimina
  9. Grazie dell'attenzione e della risposta! Peccato che l'acqua frizzante non la bevo mai e quindi non a compero. Alternative! L'aceto, forse? Sarebbe stato un'esperimento interessante!
    Notte e a presto!
    Sissa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione...usa l'acqua normale, va bene lo stesso....o se lo vuoi fare strano...perchè non una birra? L'aceto rende friabile e 1 cucchiaio basta :)
      p.s. nel pollaio il galletto è goloso di acqua frizzante e per non avere troppe bottiglie in giro e non pesare troppo sulla terra gli ho regalato l'aggeggio che la frizza in casa :)

      Elimina
  10. Buonissima la sfoglia con il sesamo e l'amarognolo del radicchio di campo si deve sposare alla perfezione con la zucca!

    RispondiElimina
  11. E' sempre un piacere leggere i tuoi post.... guardare le tue fotografie, immergermi nei tuoi pensieri!!!! bellissima e buonissima la torta, complimenti per il corso, interessante!!!!

    RispondiElimina
  12. Prima o poi lo farò anch'io quel corso!E guarda che risultati....brava bella gallinella!
    Baci

    RispondiElimina
  13. Sembrerebbe comunque che il periodo stia migliorando e se ci sono nuovi progetti il periodo deve essere per forza bello e spero anche buono come questa torta salata che io già adoro... Semplice, campestre e super sfiziosa! Una coccola giusta per accompagnare questo periodo :D

    RispondiElimina
  14. Grazie per essere passata per il mio blog, e complimenti per la torta salata!

    RispondiElimina
  15. Passo a salutarti per ringraziarti ancora e sempre per il bellissimo viaggio che abbiamo fatto assieme e per ricordarti che non sarebbe stato lo stesso senza di te! Un riassunto di tutto il viaggio si trova qui: http://muvara.blogspot.com.es/2012/12/tutti-i-numeri-dellabbecedario.html...

    A presto!
    Aiu'

    RispondiElimina
  16. Vedo che non sono l'unica a sentirmi in un frullatore..
    Bella questa iniziztiva di Salutiamoci....vediamo se riesco a metterla nel vortice!
    francesca

    RispondiElimina
  17. Adoro essere dentro questo tipo di vortici... io ci sono a piedi alterni ma forse è più per una questione di stanchezza che altro...
    un bacione Lo!

    RispondiElimina
  18. Io ultimamente vorrei essere una lumachina, che lenta sbaiuscia qua e là senza avere il minimo desiderio di essere un leprotto. Invece mi trovo in questo stato in qui non mi va e non ce la faccio ad esser lumachina, ma se provo a correre come un leprotto mi continuo a inciampare. Quindi credo di essere un ibrido...un leprotto bauscione O_o
    E proprio ora la bauscia è un complimento alla ricetta del post! ^_^

    RispondiElimina
  19. una torta salata con una buona pasta e un ripieno molto ricco e vario un abbinamento interessante tra porro radicchio e zucca

    RispondiElimina
  20. questa torta salata farebbe un gran bene anche alla mia di salute, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  21. fantastico il corso che stai seguendo, mi sarebbe piaciuto frequentarlo, ogni tanto vengo a Milano, magari farò qualche lezione singola! La torta salata che hai fatto fa una gran voglia, ma il sesamo di cui parli nell'impasto, intendi farina, crema di sesamo o proprio i semi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la scuola è proprio una bella esperienza... intendevo semi di sesamo....ho sistemato gli ingredienti specificando.....

      benvenuta nel pollaio e grazie

      Elimina
  22. grazie a tutti vi strabaciozzolo :)

    RispondiElimina
  23. ma bella questa torta, rustica e saporita, ma leggera e sana, una favola! te la rubo al volo, e ti mando un bacione!

    RispondiElimina