venerdì 14 settembre 2012

Settembre a Salutiamoci


Settembre, settembre! Che fatica il mese di settembre, fa caldo, fa freddo. Si ha fretta, si ha da fare, impegni, routine, propositi...sembra di essere dentro un frullatore! Ma per affrontare tutto ci può venire incontro la scelta di uno stile di alimentazione, che apportando nutrienti e sali minerali appropriati ci aiuta ad accrescere le nostre energie, a mantenere un tono vitale e a sostenere con il sorriso sulle labbra tutto quello che ci viene incontro, magari aiutandoci anche a stare alla larga dai primi malanni di stagione. 
Pensare a quello che si mangia e prepararlo con cura e attenzione poi significa esprimere amore, un amore che insieme ai sani ingredienti scelti e al modo di cottura, arricchisce i nostri piatti, entra nella nostra bocca, stimola i nostri organi e riscalda il nostro cuore. 
Questo mese gli ingredienti di Salutiamoci sembrano fatti apposta per darci una mano ad organizzare la nostra cucina naturale considerando il cambio di stagione. 
Leggete nel blog di Salutiamoci le caratteristiche nutritive di alghe, alici e sardine. Contengono tutto il necessario per migliorare la nostra concentrazione, combattere la stanchezza e fare fronte alla nostra giornata. Non dimentichiamoci di prepararli anche ai nostri bimbi, che sono tornati a scuola e  devono lasciarsi alle spalle le lunghe giornate di gioco. 

Ed io, che per scelta ho deciso di non mangiare animali, mi rifugio nelle alghe, che stanno diventando delle buone amiche. 

Lo so sembrano ingredienti difficili, ho visto tra i vostri commenti con i Burger di lenticchie e Wakame che qualcuno aveva delle perplessità. Io vi ho raccontato le mie. 
Ma non c'è niente di più bello che essere capaci di cambiamento, di avere il coraggio di sperimentare. Voglio riportarvi un bell'intervento di Cobrizo sulla pagina FB di Salutiamoci:

"Molti di voi hanno difficoltà a consumare le alghe molto spesso solo perchè non hanno ancora scoperto il modo più appropriato per cucinarle. E' sufficiente diventino per lo più una sorta di condimento: ne basterà dunque una forchettata al giorno e vi regaleranno gli effetti di un prezioso integratore. Salutiamoci vi suggerisce di iniziare dalle arame, le nori, le dulse che sono più delicate per passare a kombu, wakame e hiziki in un secondo tempo. Le kombu intanto risulteranno da subito di facile ed utile impiego comunque nella cottura dei legumi (sostituendo egregiamente il bicarbonato) rendendoli più morbidi, più digeribili e facilmente assimilabili per il nostro intestino."


E io vi presento l'alga di oggi:
"La dulse è molto ricca di ferro, potassio, magnesio, fosforo, sodio e iodio, di vitamine C, B6, A e di lisina (che favorisce le funzioni gastriche, digestive e che, con la vitamina C, ha un'azione protettiva contro il virus Herpes simplex); stimola la resistenza dell'organismo contro lo stress e ha un elevato contenuto proteico."

Queste informazioni sono tratte dal bellissimo il libro "Cucinare con le alghe" di Alice Savorelli  - Terra Nuova Edizioni, che inoltre gestisce questo bellissimo blog.

COUS COUS DI FINE ESTATE CON ALGA DULSE

per 4 persone:
250 gr di cous cous di grano duro integrale
2 zucchine
10 pomodori cherry
150 gr di ceci già lessati
1 cipolla rossa
2 cucchiai di alga dulse in fiocchi
olio extravergone d'oliva
sale
acqua

Preparate il cous cous seguendo la ricetta base. (Io ho scaldato 250 gr di acqua salata e poi ho versato il cous cous, ho girato bene in modo da far assorbire l'acqua e ho lasciato a fuoco spento per 2 minuti. Quindi ho aggiunto un cucchiaio di olio extravergine d'oliva, ho riacceso a fiamma bassa e cotto per altri 3 minuti, sgranando con la forchetta. Spento e lasciato a riposo per almeno 10 minuti.)
Mentre il cous cous riposa, pulire e affettare sottilmente la cipolla rossa e rosolarla con 1 cucchiaio di olio evo in un wok. Lavare, spuntare e grattugiare a julienne le carote, unirle alla cipolla e proseguire la cottura per 5\6 minuti. Unire quindi al cous cous le verdure cotte, i pomodori tagliati a dadini, i ceci e cuocere, facendo attenzione ad non farlo attaccare, per altri 3\4 minuti. Spegnere e unire i due cucchiai di alga dulse. Amalgamare tutti gli ingredienti  e servire tiepido.

Che sorpresa! Il sapore della dulse è unico, pizzica! Un delicato pizzicore stuzzicante e che completa il piatto. Piccoli fiocchi rossi che profumano. Volete provare? In questo modo è proprio facile. Dai aggiungete la dulse in fiocchi alle vostre insalate o alle vostre zuppe. La dose che vi ho indicato credo rappresenti la giusta quantità adatta ad una prova, sufficiente per apprezzare il sapore, senza essere troppo prepotente.
Porto questa ricetta a Salutiamoci di Settembre ospitato da Elvira. E voi cosa le portate?


28 commenti:

  1. Tu sei troppo brava con le alghe...mi sa che verrò a "spiluccare" idee qui per il mio salutiamoci (a dire i vero qualche cosina ci sarebbe nelmio testolino :-D )
    Un bacio con schiocco ed uno anche alla gnoma (posso vero? )

    RispondiElimina
  2. Già, Settembre...con la tua descrizione mi hai fatto ricordare cosa significava il rientro dalle vacanze, la ripresa delle attività lavorative ecc.ecc...e adeguare cucina e alimenti per il nuovo "tour de force"...
    MACHESTRESSSSSSSS !!!!!
    Grazie dei nuovi consigli gastronomici Lo, ciao, buon fine settimana e a presto.

    RispondiElimina
  3. Che bontà!!!!! sfizioso, colorato, sano, gustoso.... adoro la dulse, io però generalmente la lavo bene e poi la faccio tostare. Spesso ho trovato delle conchigliette sulla dulse. A volte rinuncio ad usarla se sono di fretta e non ho tempo di fare il procedimento ed è un vero peccato la sua bontà è unica....... complimenti per la ricetta è ottima!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma ti succede anche con quelle in fiocchi? Comunque grazie per la segnalazione, starò attenta. :)

      Elimina
  4. E' la prima volta che ''passeggio'' tra le tue ricette.. complimenti!
    Questo cous cous ha un aspetto eccellente.
    A presto..

    RispondiElimina
  5. Si mangia con le alghe...non l'avevo mai sentito; brutta ignoranza!

    RispondiElimina
  6. Lo fantastica!!! hai sempre mille idee!

    RispondiElimina
  7. Lo, io con le alici e le sardine non lego molto, abbiamo caratteri diversi e le alghe proprio non le conosco.... bisognerà che mi impegni a conoscerle un po' di più. ora, dopo che ho fatto un po' di pulizie in casa, esco e vedo di trovarne qualcuna nel mare sotto casa mia....in erboristeria sciocchina! Da quando ti frequento ho preso strane abitutini alimentari.... niente zucchero, poche proteine animali.... ieri sera per cena hamburger di ceci! Ciao tesora, buon fine settimana! :O)


    RispondiElimina
  8. Faccio spesso il cous cous, e cucino spesso con le alghe, eppure non ho mai pensato di metterli insieme! Proverò, grazie per l'idea!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  9. mi fa piacere che alla fine ti piacciono le alghe dulse! sono i miei preferiti! :) lisa

    RispondiElimina
  10. E' sempre stimolante il tuo incoraggiarci ad imparare nuove cose per la nostra salute ; un caro saluto

    RispondiElimina
  11. Pensavo ad un brano dolcissimo che aveva scritto Banana Yoshimoto in merito alle alghe...devo trovarlo, mi piacerebbe che tu lo leggessi :)
    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se lo trovi lo leggerei volentieri :)

      Elimina
  12. pensavo alle alghe sempre come una cosa negativa dovrò ricredermi

    RispondiElimina
  13. Eh sì, la dulse è proprio buona! Ottimo questo couscous marino.

    RispondiElimina
  14. Tesoro io di te mi fido ma non ti nascondo che faccio fatica, chi lo sa sarò un pò paurosa? Ho paura che non mi piacciano i sapori ma chissà se il cambiamento o la voglia di provare mi fa cambiare idea!
    Come state?
    Un bacione

    RispondiElimina
  15. Mi incuriosisce sempre l'idea di provare le alghe che anch'io uso poco :(
    Mi piace molto questo bulgur di fine estate... Adoro i sapori semplici e la dulse deve essere proprio interessante!! ^^

    Questo e' il mio mese di nascita, vivo quindi con tranquillità il cambio di temperatura... Adoro il freddololino che pizzica, il piumone, la pioggia... Non vedevo l'ora arrivasse l'autunno!!!!! ;)

    RispondiElimina
  16. Non mangio le alghe, ma il tuo cous cous lo assaggerei molto volentieri!!!!

    RispondiElimina
  17. Ciao splendida Lo, tu mi aspetti vero? Mi è venuta l'idea per "Salutarti"in settembre, so che ti piacerà, anche perchè la svilupperò e farò col cuore e... Non te lo dico :-P
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ti aspetto tesoro caro...un bacio

      Elimina
  18. Qui da te leggo sempre cose molto interessanti, io le alghe non le ho mai cucinate....bellissima ricetta di cous cous...

    RispondiElimina
  19. mai provate le alghe, tantomeno nel cous cous, da provare assolutamente, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. grazie a tutti per essere passati, per le parole e per il sostegno :)

    RispondiElimina
  21. Ciao! Scusa l'ignoranza me che vuol dire alga in fiocchi? Gia' taglaita a pezzettini?

    RispondiElimina