giovedì 9 agosto 2012

Camminare in salita


Camminare, in salita. Passo dopo passo. Spesso sola.
Lo sguardo che sale in alto verso le nuvole del cielo. Pensare che lassù tutto ha una logica, tutto ha un filo e vedere quanto è bello. Tra oro e rosso le nuvole si muovono, cambiano, si incontrano. Disegnano il blu. Disegnano il cielo
Camminare, in salita. Passo dopo passo. Piano raggiungerlo e stare un po' con lui.
Lo sguardo verso il basso, verso le pietre. Preziose e argentee. Spigolose e brillanti. 
Mi raccontano di cosa succede nelle prodondità, di quanto si forma.
Camminare, in salita. Passo dopo passo. Un passo corto.
Il cui motore sono i pensieri. A volte ripetitivi, rituali, ritmati.
A volte sudati, sporchi di terra, cercano di librarsi e portano luce.
Su piccole scoperte, su cose passate, su legami vivi.

RISO BASMATI INTEGRALE SALTATO CON VERDURE ESTIVE


210 gr di riso integrale basmati
3 peperoncini tipo friarelli
2 zucchine
3 pomodori
timo
basilico
pepe
sale marino integrale
1 bustina di zafferano
2 cucchiai di capperi sott'aceto
20 olive
1 limone
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva

Cuocere al dente il riso integrale. (Io dopo averlo lasciato in ammollo per 12 ore, l'ho cotto in pentola a pressione per 15 minuti.) 
Scolarlo e lasciarlo nello scolapasta per perdere tutta l'acqua.
Tagliare a listarelle i peperoni, a fettine le zucchine e a tocchetti i pomodori. Far saltare in un wok con due cucchiai di olio evo i peperoni e le zucchine per qualche minuto, quindi aggiungere i pomodori e proseguire la cottura per altri 4\5 minuti. Unire intanto le olive denocciolate e i capperi e alla fine il riso scolato. Far saltare ancora per pochi minuti e spegnere. A questo punto aggiungere lo zafferano, le foglioline di timo e il basilico spezzettato. Miscelare bene. Una volta intiepidito unire il succo di limone.


Ecco qui la mia ricetta salata per il contest della Ravanella Curiosa. Verdure e erbe aromatiche sono nate nel orto del papà del galletto o direttamente nella mia aiuola bonsai. Tutti gli ingredienti sono biologici e la cottura nel wok è stata velocissima: in 10 minuti ho preparato il risotto. Le dosi sono per tre persone. E' buonissimo anche il giorno dopo, soprattutto se messo in un contenitore di vetro e mangiato in montagna con delle belle amiche.

AGGIORNAMENTO: 22 luglio 2013 partecipo con questa ricetta a Salutiamoci da Ravanella.


22 commenti:

  1. bellissima! ricetta in cui mi riconosco moltissimo ... il riso, il mio cibo preferito, e le verdure "tue" ... cosa c'è di più stupendo? un grande saluto Ravanella e graziiiiiiiiiiiiiiisssssssime per la tua partecipazione.

    RispondiElimina
  2. Da amante del trekking mi ritrovo proprio nelle tua descrizione del camminare in salita...

    RispondiElimina
  3. Un'ottimo piatto per queste giornate afose!!!!

    RispondiElimina
  4. Meraviglioso, tra poco anch'io camminerò in salita, sola, camminerò lentamente o velocemente perchè mi piace il sudore che mi bagna la fronte, mi piace sentire il mio respiro che aumenta d'intensità, mi sento viva in mezzo alla natura.... sola in mezzo alla natura...ciao Lo, un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Come la metafora della vita, o almeno come dovrebbe essere affrontata. Il percorso non è mai troppo semplice, la salita è faticosa, ma procedendo piano e riuscendo a gioire dei piccoli miracoli quotidiani tutto sembra più facile e dolce :)

    RispondiElimina
  6. Cara Lo, diping la sensazione bellissima di raggiungere la vetta..dopo la fatica, in senso anche metaforico.Amo sin da piccola le camminate in ontagna e, spero di riucire a salire qualche giorno questo weekend, per camminare con il mio babbo!
    Amo la ricetta ed anche il vostro raccolto!
    Bacione

    RispondiElimina
  7. Bello!!! Come vorrei andarci anch'io a camminare un po' in salita! E bello anche il tuo orticello! Buone stelle! ;)

    RispondiElimina
  8. Ecco, m'hai fatto venire voglia di andar per sentieri... ma anche il risotto mi intriga.

    RispondiElimina
  9. Risottino niente male con tutte quelle verdurine :)

    RispondiElimina
  10. Adoro il riso, è il mio cibo preferito!!!! saltato con le verdure è super speciale esattamente come il tuo........ complimenti :-)
    Non ho mai fatto trekking ma mi sono riconosciuta, camminare in salita.... la vita è una salita........ è necessario imparare a viverla. Dopo tante brutte esperienze, si impara, l'età matura aiuta a prendersi i tempi giusti e a respirare regolarmente per affrontare le parti più ripide :-) Grazie

    RispondiElimina
  11. camminare aiuta tantissimo fa pensare aiuta a liberarsi delle cose inutili, gran riso basmati non sapevo che cìera anche quello integrale

    RispondiElimina
  12. Camminare... quanto mi piace.
    Libera la testa, apre i polmoni e da a tutto un ritmo più vicino a quello naturale.
    Guardi, odori, senti... bello questo post!!!
    nasinasi

    p.s. Anche il risotto non è male, proverò di sicuro!

    RispondiElimina
  13. questo risottino ce lo farei al Magnifico vegan se mai riuscirò a portarlo nella tana del lupo..ehm.. a casa mia ;-)

    RispondiElimina
  14. Credo non esista niente di più bello, rilassante e tranquillo al camminare all'aria aperta, salita o non salita! Un abbraccio cara Lo e buono il basmati con le verdurine esive!!

    RispondiElimina
  15. :-) bellissima l'aiuola bonsai ; il mio insano proposito è di ricrearla all'interno con dei vasi , visto che fuori il clima torrido mi brucia tutto e poi secondo te , qual'è il letto più comodo per il mio gatto se non il vaso del mio basilico?un caro saluto

    RispondiElimina
  16. Si camminare in salita è così...

    RispondiElimina
  17. bellissima la tua aiuola e ...voglio venire in montagna!
    farncesac

    RispondiElimina
  18. w la Ravanella :)

    Grazie a chi piace camminare, a chi piace mangiare, a chi piace cucinare e a chi mi scrive belle parole.

    Grazie a Libera che è viva sempre.

    Carlotta ma il magnifico è vegan???? wow

    Caty l'aiuola bonsai invasata la voglio vedere....in foto :)

    un abbraccio piumoso a tutti

    RispondiElimina
  19. che belle parole! siamo stati un paio di settimane fa in una zona di montagna a passeggiare in alto. come scrivi mi fa tornare in mente l'emozione in quelle giornate! :) lisa

    RispondiElimina
  20. Che risotto invitante!!! complimenti per la ricetta!

    CiaoCiao da Ennio.

    RispondiElimina
  21. grazie mille e benvenuto :)

    RispondiElimina