mercoledì 22 agosto 2012

Buffo


Buffo. Buffo rifare la stessa strada che mi capita di percorrere spesso e che spesso ho fatto con te. Buffo rivedere, in istantanee prese  male, spezzoni di vita. 
Quando cantavamo. Quando mi hai superato con la moto e mi facevi i gestacci. Quando giravamo intorno alla rotonda perchè non volevamo tornare. Quando ci siamo fermati al distributore e hai preso la borsa zaino frigo con i punti del benzinaro perchè avevo la fissa del picnic romantico. Buffo che l'ho vista proprio ieri giù in garage e credo di non averla usata mai, nemmeno una volta. In aggancio mi sono venute pure in mente le tazze sempre da benzinaro da dipingere, che mi portavi perchè io avevo la gnoma a casa. Buffo vedere la strada che porta al parco dove andavamo a mangiare tutti insieme. Buffo. Riessere dentro per un attimo in questi attimi lontani.
Poi mi sei passato davanti. Felice, hai superato la mia auto, mi hai affiancato e ci siamo guardati un attimo negli occhi. "Perchè devi andare?" ho pensato. E tu quel solito sorriso che mi lasci ultimamente quando passi nei sogni. E poi sei andato, veloce, sicuro su per quella strada maledetta. Buffo stare tutto il male del mondo in un solo attimo. Buffo poi sapere che ora ci sei, che si sono aperti i sensi giusti per sentirti, per parlarti. Ti ho sentito quando mi hai aiutato a sistemare i tuoi fiori, quando mi hai chiesto di venire da te e ti ho lasciato la mia pietra. Poi ti ho visto nella nuova luce dei suoi occhi. E allora sentire un piccolo bene di sollievo. Hai visto che la bellezza le scorre sul viso, le scivola sui lineamenti, le vibra nella voce. Le accende gli occhi. 
So che ci hai messo del tuo. Grazie amico mio.

TORTA DI PESCHE SECCHE E PINOLI


200 gr di farina tipo 2
80 gr di farina di riso
40 gr di farina di carrube
200 ml di succo di mele
120 ml di latte di riso
60 gr di concentrato di datteri
80 gr di pesche secche
60 gr di olio extravergine d'oliva
40 gr di pinoli 
1 bustina di cremortartaro
sale

Preriscaldare il forno statico a 180°. Mescolare in una ciotola le farine, il sale e il cremortartaro.  In un'altra ciotola mescolare tra loro tutti gli ingredienti liquidi: olio, concentrato di datteri, succo di mele e latte di riso. Miscelare i due composti fino ad ottenere un impasto cremoso e fluido. Se è necessario aggiungete ancora un po' di latte di riso, l'impasto deve essere davvero morbido. Alla fine unire le pesche secche e i pinoli e amalgamare. Oliare e infarinare uno stampo per torte, versare l'impasto, livellarlo e cuocere per 40 minuti a 180° (fate la prova stecchino).


Io ho l'essiccatore, ce l'ho da millanta anni e lo uso spesso. Ultimamente sto essiccando mele, pesche, prugne e pomodori (non tutto insieme però). Potrebbe essere un buon modo per conservare alcuni prodotti per l'inverno. Dico potrebbe perchè l'essiccazione rende anche particolarmente buoni i cibi e quindi qui vengono spazzolati tutti prima di poter pensare di essere conservati. Se voi ce la fate, poi mettete tutto in vasi di vetro perfettamente puliti a chiusura ermetica e lontano da fonti di umidità. Non avete l'essicatore? Ma fuori, amici miei, c'è un sole che incenerisce qualsiasi cosa se non si sta attenti. Recuperate delle griglie o costruitele voi. Qui un'idea su come fare. Mi ero dimenticata di fotografarvi le pesche essiccate, me ne sono ricordata appena in tempo, appena messe nell'impasto.

MUFFIN AL CIOCCOLATO FONDENTE E PESCHE


300 gr di farina tipo 2
60 gr di concentrato di datteri
100 gr di cioccolato fondente
50 gr di olio extravergine d'oliva
latte di soia
1 bustina di cremor tartaro
1 cucchiaino di polvere di buccia d'arancia
vaniglia in polvere
sale 
1 pesca 

Preriscaldare il forno statico a 180° .
Mescolare in una ciotola la farina, 1 cucchiaino di vaniglia, il sale e la buccia dell'arancia secca.  Unire alle polveri il concentrato di dattero, l'olio e il latte di soia, fino ad ottenere un impasto cremoso. Tritare il cioccolato e aggiungerlo insieme al cremortartaro mescolando bene. Lavare e tagliare a fette la pesca. Versare l'impasto negli stampini da muffins. Appoggiare una fetta di pesca al centro di ogni stampino e cuocere per 20\ 25 minuti a 180° (fate la prova stecchino).

Ecco due dolci senza zucchero e golosi. La torta è ancora più dolce dei muffin. Anche perchè le pesche secche sono meravigliose. Ma basta usare latte di riso al posto di quello di soia negli ultimi per migliorare la "dolciosità".
Non avete il concentrato di dattero? Sostituitelo con 100 gr di malto di riso o di orzo, oppure con 80 gr di succo di mela concentrato. Oppure la soluzione più semplice e più comoda e che io preferisco: frullate in una parte del succo di mela (circa 50 ml) 80 gr di uvetta e versate il vostro concentrato di uva passa nell'impasto. Se cambiate dolcificante controllate la consistenza dell'impasto e decidete se mettere più o meno liquido. Chi prova????


Ovviamente porto le due ricette a Bri per Salutiamoci di Agosto

36 commenti:

  1. Lo, quasi quasi mi fai venire voglia di comperare l'essiccatore ;-)... è che poi sarebbe l'ennesimo aggeggio che vaga per la cucina...
    bella questa torta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti io lo tengo in taverna, perchè in cucina non c'è più posto ;)

      Elimina
  2. Roberta…oggi mi sa che invece di comprare l'aspirapolvere mi prendo l'essiccatore!! Dopo non so come spiegarglielo a Flo che per la seconda volta di seguito spendo i soldi NON per l'aspirapolvere ma per qualcos'altro che devo assolutamente avere. :-)

    Tutte due le ricette mi piacciono moltissimo!!
    grazie Lo!
    baciusssss
    brii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no dai Bri....ahah però se l'aspirapolvere non è così essenziale un bell'essiccatore ;)....però poi mi racconti cosa dice Flo :)

      Elimina
  3. bella Lo. SI, si e si. Ci sono cose che vanno oltre e percepirle ci consente di andare avanti. Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sapevo che capivi, che sentivi....

      Elimina
  4. L'idea dell'essicatore ci gira in testa già da un po', mi sa che lo compreremo, anche perchè poi frullando il tutto si possono ottenere farine interessanti. LA torta pesche e pinoli è superba, per il momento salviamo la ricetta.
    Un bacione da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si la torta è perfetta così...il sapore è davvero equilibrato...non cambierei nulla...mentre delle farine frullate...che idea !!! Grazie

      Elimina
  5. La ricetta è splendida... ma il tuo post mi ha lasciato senza fiato... devo andare di la e abbracciare un attimo un gatto... nasinasi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si meno male che ci sono i gatti... bacio

      Elimina
  6. Tesoro bello tutto, la ricetta l'essicatore ma piu di tutto le tue parole che danno i brividi!!Cara Lo spero che i sogni ti aiutino ad affrontare tutto con la forza e la tenacia che di sicuro possiedi....tvb,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara Imma sei dolcissima :)

      Elimina
  7. Io pure medito da un anno e più l'essicatore, un po' come la gelatiera!Proverei al volo, se non facesse così caldo!Appena arriva settembre sperimento...
    Bellissime poarole, mi tocchi sempre quando scrivi Lo!
    Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhh tra gelatiera ed essiccatore....come scegliere? entrambi lasciano frutti TROOOOOOPPPPPO buoni..fammi sapere come vanno i tuoi esperimenti un bacione

      Elimina
  8. bellissimi e buonissimi.
    ciao ciao e complimenti
    emme

    RispondiElimina
  9. un abbraccio. spero che vada meglio.

    RispondiElimina
  10. Che brividi la mattina....... le tue parole mi hanno emozionato, poi mi sono deliziata assaggiando "virtualmente" una fetta di buonissima e gustosissima torta, ma ho completato l'opera con un muffin...... Ne ho fatti anch'io con le pesche, sono in cantiere per il lavoro di restauro!!!! presto il post (molto particolare........)
    Complimenti carissima, è un piacere far colazione davanti ai tuoi post :-P

    RispondiElimina
  11. Che brividi la mattina....... le tue parole mi hanno emozionato, poi mi sono deliziata assaggiando "virtualmente" una fetta di buonissima e gustosissima torta, ma ho completato l'opera con un muffin...... Ne ho fatti anch'io con le pesche, sono in cantiere per il lavoro di restauro!!!! presto il post (molto particolare........)
    Complimenti carissima, è un piacere far colazione davanti ai tuoi post :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Feli come sei gentile....aspetto il tuo post particolare...tutti i tuoi post sono utilissimi e belli :)

      Elimina
  12. Ho sognato che faceva più fresco e potevo accendere il forno per preparare i muffin (e pure i biscotti). E invece no! :D Stamattina doppia colazione da te, tutta pesche e datteri, e non ho manco acceso il forno! :D
    Baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oggi fa più fresco....corri al forno :)

      Elimina
  13. Hai deciso di fa piangere tutti con questa pagina? Trovo sempre un'intensità nei tuoi scritti che mi lascia senza parole e mette in secondo piano le tue ricette, per altro splendide. Sei una pazza meravigliosa.
    Ti abbraccio forte. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi prendo l'abbraccio, ma no non volevo far piangere...o forse si....ma lacrime dolci, buone...

      Elimina
  14. un grande abbraccio , tra i tuoi pensieri e i ricordi.

    RispondiElimina
  15. Anche questi tuoi dolcetti mi piacciono un sacco!!!! E visto che hai parlato dell'essiccatore che vorrei tanto comprare tu di che marca ce l'hai? Mi sai dare qualche consiglio? E quanto durano popi i prodotti essiccati? Grazieee!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. urca...sono andata a controllare ma la marca non c'è...l'ho comprato più di 20 anni fa in svizzera (abito vicino), era davvero economico....e funziona ancora ora. Il mio è tutto di metallo ed è tondo. Una volta secchi se fatto tutto per bene possono durare anni...a me la frutta dura giorni...è troppo buona e si mangia come le patatine :) I pomodori poi li ho messi sott'olio, le erbe aromatiche durano tutta la stagione. Metti tutto in barattoli di vetro con il tappo a vite, controlla di tanto in tanto che non ci sia umidità...nel caso rimetti ad asciugare e infine conserva al buio. Spero sia tutto chiaro se no sono qui :)

      Elimina
  16. bellissimi entrambi i dolci! professionista dell'essiccatore dacci qualche dritta, ti prego :) io l'ho preso a giugno perchè mio zio mi ha portato praticamente tutto la produzione dell'albero di albicocche nell'arco di pochi giorni! le albiocche secche sono venute buonine ma un pò troppo secche forse (le ho fatte a pezzi piccole per abbreviare i tempi), devo capire come aggiustare il tiro. aspetto che faccia un pizzico più fresco per provare con le pesche (così poi mi posso fare la tua magnifica torta!), ogni consiglio su taglio/dimensioni/temperatura/tempi sarebbe preziosissimo!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh professionista mi sembra un po' azzardato :) che ti posso dire? prima di tutto è l'esperienza, le prove...io ho cremato dei pomodori una volta e fatto fogli di pesca....
      Le albicocche si dovrebbe semplicemente togliere il seme e riporla intera...però perchè non a pezzi? la scelta del calore e i tempi...io non seguo una regola...certo mele e pesche dalla mattina alla sera sono pronte...con temperatura massima o media. Io per gusto amo farle a pezzettini. Ma va bene anche a fette. I pomodori sono un po' più lunghi e allora vado di velocità media per un giorno intero, lascio a riposo la notte e al mattino decido se devo dargli ancora un colpetto. Il trucco vero e proprio per la frutta sai qual è? Devi riuscire a piegarli senza romperli e se li spezzi non deve uscire nemmeno una goccia di liquido. La frutta può essere più morbida. La verdura deve essere come quando compri i funghi secchi, croccanti. Spero di averti dato una mano. Io parto fra poco, ma magari al ritorno scrivo un post....vediamo. grazie di tutto ...un abbraccio

      Elimina
  17. Da dove comincio? Sai, è difficile scriverti qualcosa di sensato con la testa e il cuore pieni di emozioni...non mi meraviglio che la frase di Banana Yoshimoto ti sia piaciuta, solo persone con una certa sensibilità sono in grado di comprendere e leggere fra le righe....comunque...qui nella terra infuocata del sud questa è la stagione adatta per essiccare fichi e pomodori, così da prolungarne ogni beneficio fino a Natale almeno :) La ricetta del dolce è interessante, per altro ora mi interessano molto quelli senza uova e grassi a causa della dieta di mia madre...la salute senza rinunciare al gusto!
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quella frase è davvero bella e l'ho regalata ad un'amica per farle una carezza.... Provali questi dolci ti renderai conto di quanto sono buoni...e così anche il tuo cucciolo imparerà quando sarà il momento a mangiare senza zucchero ...un bacione e grazie di tutta la tua attenzione

      Elimina
  18. Sono anni che ti seguo, amo le tue ricette e ciò che scrivi...ma solo stasera credo di aver capito qualcosa di te e della tua fatica di vivere!!

    RispondiElimina
  19. Sei dolcissima e profondissima! :) Bella sei!!!!!!!!
    Le ricette sono fantastiche mi piacciono entrambe! :)
    L'idea di essiccare le pesche mi piace altrettanto... Oddio da dove comincio XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie :)
      p.s. da dove hai cominciato? ;)

      Elimina