domenica 18 dicembre 2011

Blu cobalto



Giornata di vento terso e gelido, adatto per spazzare via e fare sembrare nuovo. Regala un profumo buono, di gemma, di vita. Cammino con le mani in tasca nel buio e finalmente alzo lo sguardo. 
Oro che si diffonde inoltrandosi nelle nuvole calde, rosso che mi abbraccia prima di farmi cadere in un abbaglio di bianco. E poi un blu intorno. Sento sulla pelle, odoro e gusto, mi scivola nei capelli, tutto su di me conosce ora la vera sfumatura del cobalto, che in fondo e lontano si scioglie nel verde di un mare che non esiste. A cosa servono le luci finte quando tutto lassù ci regala questo?

TEMPEH CON CAVOLO CAPPUCCIO IN AGRODOLCE



1 cavolo cappuccio bianco
zenzero fresco
3 spicchi d'aglio
tamari
1 peperoncino 
olio extravergine d'oliva
sale marino integrale
malto di riso
pepe nero in grani

Pulire il cavolo cappuccio, eliminando le foglie esterne e tagliandolo a listarelle. Lavarlo ed asciugarlo tamponandolo in un canovaccio. Scaldare in un wok due cucchiai di olio extravergine, aggiungere il cavolo e far rosolare per un minuto, mescolando in continuazione. Aggiungere un pezzetto di zenzero fresco grattugiato e gli spicchi d'aglio schiacciati. Bagnare con due cucchiai di malto di riso e due di tamari, insaporire con sale, peperoncino e pepe. Amalgamare il tutto e far saltare ancora per due minuti. 
Distribuire il cavolo nei piatti e rosolare nel wok il tempeh tagliato a fettine, insaporendo con un po' di tamari. Unire alla verdura e servire.

Questo secondo piatto vegano è davvero delizioso. A me piace molto il tempeh, lo trovo così particolare e mi fa venire in mente sempre idee nuove. Il cavolo cappuccio cotto così è davvero insolito e piacevole. A volte lo preparo anche solo come contorno.
Intanto vi chiedo scusa per non essere molto presente, non so bene dove sono, forse un altro pianeta, forse dentro una nuova dimensione, comunque da qualche parte in cui si sta bene e c'è abbastanza da fare, fare di niente. 

AGGIORNAMENTO DEL 27/12/2013: partecipo con questa ricetta a Salutiamoci - dicembre 2013  ospitato da La Tana del Riccio




31 commenti:

  1. che bel colore il cielo che hai immortalato...
    Lo sai che non conosco il tempeh?
    Però il piattino ha una faccia così invitante, slurp...
    BACIOTTI

    RispondiElimina
  2. Ieri sera percorrendo l'Aurelia sono rimasta incantata guardando i colori del tramonto riflessi nel mare. Uno spettacolo meraviglioso. Hai ragione tu la natura ci regala anche troppo.
    Un caro saluto. Roberta.

    RispondiElimina
  3. Mhhh..deve essere davvero delizioso il tempeh preparato in questo modo, da provare!
    Non scusarti cara, perchè ovunque tu sia, se ci stai bene e sei felice, approfittane! Restaci il più a lungo possibile ^__^
    Un abbraccione Lo!
    Namastè

    RispondiElimina
  4. Hai ragione Lo, a cosa servono le luci sei il creato è già meraviglioso di suo? Nemmeno io conosco il Tempeh a cosa assomiglia? certo che sembra uno speciale spezzatino! Baci

    RispondiElimina
  5. Che bel cielo! Dove trovi il tempeh ...mai sentito?
    ciao e buona settimana!

    RispondiElimina
  6. Il tempe non l ho mai mangiato, semplicemente non lo trovo :(
    Quando vuoi o puoi noi siamo qui ;)
    Kisssssss

    RispondiElimina
  7. A volte è proprio la natura a ricaricarci di più. Su di me, hanno questo effetto gli spazi che sembrano infiniti e incontaminati (la campagna, le montagne, le distese di neve o di terra rossa. E anche il cielo e il mare). Un abbraccio cara, Cat

    RispondiElimina
  8. Sabato ho visto un tramonto rosa...incredibile!!!
    Sai che adoro il temph vero?!Questa ricetta mi sfrigola!
    bacione

    RispondiElimina
  9. Che fantastica foto!! il cielo ci regala certi giochi di colore che nessuna mano o luce può ricreare!!!! Ottimo piattino.. smack e buona settimana pre-natalizia :-)

    RispondiElimina
  10. Non ho idea di cosa sia il tempeh, ma a vedere l'immagine dev'essere una roba buon buona...

    ... e mi sa che anche il posto dove sei non deve essere male :)

    RispondiElimina
  11. cara Lo sono contenta che sei in un'altra dimensione , sopratutto perchè è " vera" ; io cerco di moderarmi per non prendermela con le luci finte ...intanto ti abbraccio , sò chee in quel blu cobalto ci son tutti quelli che ami ed è questa la cosa più importante.nei miei pensieri.

    RispondiElimina
  12. Prima o poi voglio proprio assaggiare il tempeh!
    Per le luci, beh io le adoro, ma più di loro adoro il cielo e soprattutto le sue stelle!
    Ciao cuginetta pennuta e se non dovessimo sentirci, un mondo di auguri per Natale!

    RispondiElimina
  13. Una foto da cartolina, e la ricetta intrigante, colgo l'occasione per augurarti Buone Feste! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  14. passo di qui per augurarvi un sereno natale coccoloso!

    RispondiElimina
  15. ...nemmeno sapevo cosa era il Tempeh! quindi è simile al tofu no?

    ti faccio nel frattempo i miei carissimi auguri Lo!

    un sereno Natale :)

    Baci Carla

    RispondiElimina
  16. auguri per un natale come tu lo vuoi, bacio!

    RispondiElimina
  17. la natura non solo ci regala ma siano noi che non sappiamo coglierla, tanti auguri di Buon Natale

    RispondiElimina
  18. Ciao Lo, ti lascio un abbraccio grande e un augurio di felici e serene feste!
    Namastè

    RispondiElimina
  19. Questa ricetta mi sembra buonissima ma anche sana e facile da preparare. Grazie mille per fare che la cucina diventi semplice. Sara M.

    RispondiElimina
  20. Ciao cara Lo, passo per farti gli auguri per un sereno 2012, baci Ely

    RispondiElimina
  21. Cara Lo, buon anno a te e a tutti i pelosoni ;-)
    Baci, Lò

    RispondiElimina
  22. Cara Lo, tantissimi auguri di buon anno (dove sei finitaaa??). Bacioni!!! Cat

    RispondiElimina
  23. auguri tesoro.. che foto meravigliosa e che realtà.. che doni ci fa il cielo!!!
    buonissimo il tempeh non l'ho mai preparato.. dovrei :-)
    tantissimi baciiii

    RispondiElimina
  24. grazie a tutti per i commenti e per gli auguri vi abbraccio

    RispondiElimina
  25. p.s. info sul tempeh...è un prodotto vegano di origine vegetale formato dalla fermentazione della soia, ha una consistenza particolare, compatta, un sapore deciso che non mi ricorda nulla se non il tempeh...però mi piace tanto...sia cotto nei piatti caldi, ma anche nelle insalate di cereali!

    RispondiElimina
  26. Il cielo... la natura sanno regalarci sempre colori, forme...spettacoli unici ... se solo l'uomo fosse più umile nei suoi confronti a volte!!!

    ...sai che devo provare sto tempeh?... mi manca!!! la tua idea mi ispira... così come i biscotti... ho fatto due mesi di dieta x le intolleranze... e sti biscotti sarebbero stati ad hoc per me... senza uova, burro e latte... e cmq penso li rifarò cmq... visto che anche se ora certi cibi posso reintrodurli... lo devo fare pian piano :)

    baci ancora

    RispondiElimina
  27. Buonissimo questo tempeh! Anche a me piace molto e adoro i piatti al wok!
    Grazie, lo inserisco subito!
    PS: per favore specifica che si tratta di sale integrale, grazie!

    RispondiElimina