giovedì 3 febbraio 2011

Ascoltare




Ascoltare
senza rabbia, 
senza ribellione,
senza bloccarsi,
con una certa pazienza,
con il coraggio di sentire,
con una certa apertura.

Inizia una strada infinita, inizia con la ricerca del silenzio. Che non so fare, a volte. Come non so ascoltare, a volte. E vorrei chiedere perdono ad altri, a me, per la violenza praticata.

MUFFIN CIOCCO COCCO


250 gr di farina tipo 2
100 gr di zucchero di canna
16 gr di cremortartaro
250 ml di latte di riso
50 gr di olio di semi di girasole
50 gr di cocco
75 gr di cioccolato fondente
30 gr di cacao
sale

Tritare nel mixer il cioccolato in modo grossolano, unire in una ciotola tutti gli ingredienti secchi: farina,  cremortartaro, zucchero, sale, cacao, cocco e cioccolato. In un altra ciotolina miscelare latte di riso e olio. Unire quindi i due composti, mescolare velocemente e versare un cucchiaio di impasto negli stampini dei muffins. Cuocere per circa 20 minuti a 180°.


Ma questa ricetta è così vecchia, così vecchia che quasi mi dimenticavo di averla! Preparati dalla gnoma, quando ancora aveva tempo e non era una ragazzina di prima media in carriera!

21 commenti:

  1. all'ora dello spuntino di mezza mattinata mi fai morir d'invidia!
    ma quanto sono cioccolatosi e coccolosi?!?!?!?

    RispondiElimina
  2. che tenerezza la gnoma in carriera! :)
    i muffin sembrano buonissimi, ma io non ho più cioccolato in casa (in compenso ho il latte di riso), mi toccherà rimandare perché li vorrei proprio provare

    RispondiElimina
  3. difficile ascoltare e basta, difficile permettere agli altri di ascoltarsi mentre parlano a me senza intervenire. Forse è per questo che mi piace leggere e scrivere, così si DEVE fare UNO ALLA VOLTA !!
    L'altro giorno sono corsa a comperare il pane per la mia mamma prima che chiudesse il negozio. osa che dovrò fare anche oggi vista l'ora!!! Bacini anche alla gnoma ma di nascosto visto che è già in prima media !!

    RispondiElimina
  4. Stellina io ci sono sempre nel cercare di farti riflettere nel modo più razionale possibile anche se nel mio poco posso fare poco ma tanto ascoltandoti... bacino mia dolce amica cara

    RispondiElimina
  5. ho appena finito di mangiare e un muffin ci stà proprio bene:-)Lo....mi dici per filo e per segno preciso preciso come fai la polenta al micro? sono interessatissima:-) grazie
    Annamaria
    annamariacerracchio@yahoo.it

    RispondiElimina
  6. Ma che buoniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.. son tipo bounty come sapore.. li adoro già!!!!! smackkk .-D

    RispondiElimina
  7. Ascoltare.... bella parola... ma sai che fatica faccio? è quasi più forte di me... devo intervenire.. parlare.. consigliare..... e non sò ascoltare lo so....
    bontà cioccolatosa i tuoi o suoi muffin! e questi ragazzi in carriera ne sò qualcosa sai? baciiii Ely

    RispondiElimina
  8. L'atto di umiltà e tanto prezioso qunato la capacità di ascoltare...
    ammazza che stoffa questa Miss Gnoma!;)Baciotto

    RispondiElimina
  9. saper ascoltare è una gran qualità, imparare ad ascolatare se stessi un esercizio infinito :-))
    che bello spuntino

    RispondiElimina
  10. in fondo ogni momento è unico e se và come và , è così che doveva andare .E' come quando fai il dolce , a volte scivolano un po' di noccciole in più, a volte un po' di caco in meno , ma è l'amore che ci metti che alla fine le rende così buone .un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Assolutamente d'accordo con la tua tesi.
    Per saper ascoltare, bisogna mettersi nella giusta disposizione d'animo, direi "con accoglienza", che non è per niente facile.
    La gnoma è in prima media?!?! mamma mia...tutti i miei auguri, a lei e, ovviamente, a te!

    RispondiElimina
  12. la gnoma promette(va) bene eh... certo se ora è in carriera beh.. lasciamola carrierare.. poi come tutte noi un giorno scoprirà che stare in cucina in fondo.. è bello! :)

    RispondiElimina
  13. Ciao Lo, sarebbero poerfetti col latte di riso per il mio lui (anche per me), mi fermerei in ilenzio ad "ascoltarlo" mangiare...buona giornata.

    RispondiElimina
  14. Ciao mia cara, ho provato solo una volta a fare i muffin, così come i biscotti... e preferisco sorvolare sul risultato!!
    Un bacio e buon fine settimana, Lò

    RispondiElimina
  15. Questi fanno per me ..adoro il cocco e il cioccolato ! Mi salvo la ricetta ..grazie!
    buon fine settimana!

    RispondiElimina
  16. Sono in fase di ascolto da un po'...devo solo capire quanto ascoltare ancora e quando iniziare a riprendere a parlare...

    RispondiElimina
  17. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.htmles

    RispondiElimina
  18. A volte mi rendo conto di ascoltare gli altri... estranei che han bisogno di confidarsi... ma che girano casualmente intorno a me... e poi a volte presa da mille cavolate e pensieri non si ascoltano le persone care e nemmeno noi stessi.... faccio penitenza e mi segno le tue parole! :)
    ti abbraccio e ti rubo un muffins a dir poco goloso! :)

    RispondiElimina
  19. Ramona grazie

    Terry...si è vero...a volte si danno socnato un sacco di cose, pure l epersone...tutto sfugge e serve fermarsi! un abbraccio

    RispondiElimina