lunedì 1 novembre 2010

Senza senso


La settimana dell'inevitabile, del peso profondo, del rendersi conto è passata. Rimango rintanata in casa per quattro giorni, scegliendo di isolarmi, mentre sogni confusi mi abitano di notte. Vero, non amo l'autunno, ma questo è graffiante e crudele. Non per me, ma per altri, impossibile però non rimanerne imprigionati nelle pieghe. Non riesco a far finta di nulla, a passare oltre senza vomitare le parole che permangono del cuore. Non riesco a non pensare a quei segni neri che scivolano sui vetri, al sentire da prima che qualcosa davvero non era in sintonia.
A volte la vita ti lascia inerme, così spiazzata. Basta un messaggio o una telefonata e ti rendi conto che tutto quello che stavi dicendo prima è rumore, fastidioso e insisitente rumore. Allora vorresti restare all'infinito sulla poltrona vicino alla finestra, sotto quel raggio di sole che ti sembra sia l'unica cosa che resiste, che ha ragione. Giri e rigiri la tazza del caffè tra le mani, sperando che il liquido tiepido ti scaldi e sciolga il gelo. E ritorni con il pensiero al senso che non esiste più, con le basse certezze e il desiderio di volare in alto, ritorni a quelle idee confortanti e importanti in cui tanto credi e vorresti solo farne coriandoli di carta.
Allora sospendi tutto, per un attimo, forse con la speranza di risentire il rumore di prima e non questo inevitabile e illogico silenzio, che fa male.
Ora il sole non c'è, la pioggia continua a cadere battente, senza lavare via niente. Siccome fermarsi è fine e perdita, continui come prima, ma nel guazzabiglio contorto, sempre il pensiero cerca di raggiungere altrove. 

ZUCCA AL FORNO






1 zucca

Pulire la buccia della zucca, accuratamente sotto il getto dell'acqua e magari aiutandosi con una spugna pulita, in modo da eliminare tutti i residui di terra. Affettare la zucca a fette sottili, eliminando i semi e infornare a 180° forno ventilato per circa 15 minuti.


Lo so non è una ricetta, è molto meno, so che molti fanno questo passaggio per poi usare la zucche per altre mirabolanti preparazioni, lo so non è nemmeno bella la foto, ma io cucino per lo più alla sera e oramai la luce è sparita....lo so, tutte scuse, ma pigliatemi così.

45 commenti:

  1. questa ricetta è la buona semplicità che ti contraddistingue.
    Grazie, le tue parole sono carezze.

    RispondiElimina
  2. Sì, ti pigliamo e ti teniamo pure, così come sei...
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Lo che ti succede?

    Forza, riprendi le tue energie di sempre...
    Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  4. bellissime parole mi ci ritrovo in pieno e la zucca, beh la butternut non ha bisogno di nient'altro, è buonissima così, buccia compresa...

    RispondiElimina
  5. Ho letto un messaggio, una notizia agghiacciante che mi ha lasciato così come ti senti tu e scusami se non riesco a dire altro.
    Un abbraccio
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  6. Parole molto toccanti le tue... un abbraccio cara

    RispondiElimina
  7. E meno male che sei così, io ti piglio per quello che sei...con i tuoi momenti si e quelli no.
    Ti abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
  8. Le tue parole mi hanno toccato profondamente...non oso immaginare la notizia che le ha scaturite.
    E poi sai che ti dico.. anche per me la zucca al forno è una ricetta di per se.
    Un abbraccio e spero che presto smetta di piovere in tutti i sensi

    RispondiElimina
  9. Io, la zucca tagliata fina fina al forno, la ungo con un po' d'olio e la passo giusto con un po' di sale ed erbe. quasi meglio delle patatine ;-)
    Per tutto il resto.... un bacio.

    RispondiElimina
  10. cara Lo, i tuoi post lasciano sempre il segno. Forse so a cosa ti riferisci, o forse no, ma ti capisco e ti mando un abbraccio.
    Silvia

    RispondiElimina
  11. purtroppo la vita riesce ad ammutolirti avvinghiandoti in una ragnatela dentro la quale avverti tutta l'impotenza umana davanti all'incomprensibile.......ed è infinitamente triste, ti abbraccio!!

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutti, ricambio gli abbracci

    RispondiElimina
  13. Le circostanze saranno diverse ma i sentimenti che ne scaturiscono sono gli stessi che ho sentito qualche giorno fa - solo che tu sei in grado di descriverli con un'intensità ammirevole. Passerà anche questo, anche se non sembra...

    Grande ricetta! Non scherzo...

    Un abbraccio e un sorriso. :)

    RispondiElimina
  14. Quest'anno ho organizzato lo swap natalizio....spero vorrai partecipare anche tu:-) ti aspetto nel mio blog dove è tutto spiegato come avverrà:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  15. Scrivi molto bene e riseci ad esprimere tutto quello che hai dentro... complimenti...
    l tuo blog è anche pieno di cose golose per cui siamo tra i tuoi sostenitori, e se vorrai contraccambiare ci farà piacere, così non ci perderemo di vista...

    Piacere di conoscerti un saluto dai viaggiatori golosi...

    RispondiElimina
  16. Chiudersi in casa per raccogliere le energie per continuare con me funziona...lo auguro anche a te♥
    Un abbraccio Lo, Roberta.

    RispondiElimina
  17. Tesoro come sento le tue parole....
    Quando fai la zucca al forno non togli la buccia? Bene a sapersi...vedi eppure è una ricetta semplice!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. dai possibile che questa zucca cosi colorata e arancione non porti un bel sorriso

    RispondiElimina
  19. ma che bontà..
    abbiamo appena scoperto il tuo blog e già lo adoriamo!!
    passa a trovarci=)
    www.modemuffins.blogspot.com
    baci!

    RispondiElimina
  20. le tue parole non sono affatto carezze, sono pugni nello stomaco... fanno male, fa male sapere che c'è qualcuno che non sta bene e tutto ciò crea un circolo vizioso. In questo momento ho appena finito di dire al telefono col mio Nannao: "riusciremo mai a rilassarci e a dire che va tutto bene?" beh, no! Ogni volta che dico: "sono felice" accade qualcosa; piccola o grande che sia mi scombussola sempre, è la vita e noi come già ci siamo dette possiamo solo prenderla di petto! (siamo animali da cortile in fondo... *meglio sdrammatizzare*)
    Notte cuginetta!

    RispondiElimina
  21. a volte le cose più semplici sono anche le più buone...Brava!
    A presto, Ciaoooooo

    RispondiElimina
  22. Ho passato tuto venerdì pomeriggio in tranche, e pure la sera, non riuscivo a togliermi quella notizia terribile dalla testa.Davanti a queti fatti non si può far altro che pregare.E capire che dalla sofferenza altrui si impara tantoTi abbraccio Lo!

    RispondiElimina
  23. vorrei poterti abbracciare forte forte di persona...
    la zucca è buonissima così com'è, io potrei mangiarmela tutta con solo un po' di sale e rosmarino.
    e anche le mie foto sono buie e cucino soprattutto al sera, ma insomma, è anche giusto mostrare quello che mangiamo e le tue ricette sono davvero quotidiane

    RispondiElimina
  24. Mi faccio trasportare dal tuo flusso di parole e penso a me un mese fa. Una telefonata, l'incredulità e poi il silenzio, mio, di tutti. Senza senso. Ci sono cose senza senso. E' vero, si va avanti, non ti puoi fermare, però tutto ha un sapore diverso. E un mese è già passato. Un bacio.

    RispondiElimina
  25. Il modo in cui espirimi ciò che hai dentro è fuori dal comune.. tocca.. eccome se tocca.. Anche io la zucca la faccio così.. la infarino anche leggermente.. Bacioni e buona giornata .-)

    RispondiElimina
  26. Ciao cara, è un vero piacere conoscerti, con questa semplicissima ricetta con la zucca, di cui io ne vado matta!!!! SE vuoi passare a conoscermi, ne sarei felice. . . Mi iscrivo come tua sostenitrice, un abbraccio, alla prossima ricetta!!!

    RispondiElimina
  27. I cambiamenti sono importanti, belli o brutto comunque insegnano qualcosa!
    Ci dispiace del tuo isolamento..certoc he conq uesto clima non fà proprio voglia di uscire con il mondo comune.
    Ottima la zucca al forno: piace moltissimo anche a noi!
    un bacione

    RispondiElimina
  28. Si capisco ogni tua singola parola e ogni tuo singolo malesssere, già lo stesso peso e la stessa angoscia che assale e risale, per poi sparire per poi ritornare.. già sempre la con i pensieri e sempre la con la mente.. difficile da apprendere e difficile da credere.. bacio mia dolce cippi

    RispondiElimina
  29. Cara, cos'è successo, che cosa ti rattrista così tanto?

    RispondiElimina
  30. un grande abbraccio Lo...!!!quel raggio di sole prima o poi ritorna e lo sai anche tu!

    RispondiElimina
  31. ma che delizia!! e ci siamo innamorate del tuo blog cara.. hai delle nuove followers!
    passa a trovarci =)
    www.modemuffins.blogspot.com
    baci!
    MMM

    RispondiElimina
  32. Eniko grazie! un bacio

    Unika che bella idea! Se mi organizzo mi iscrivo!

    Mirtilla thanks!

    Viaggi del goloso benvenuti e grazie per i complimenti!!!!

    Roberta in effetti fa bene a presto

    Mari si si con la buccia! ma sai quanto è buona?

    Gunther per il momento va bene così!

    MMM...corro subito e grazie!

    Un abbraccio cuginetta...ci siamo già detto molto...ora resistenza!

    Sgt Pepper grazie e a presto :)

    Saretta un bacio

    Lise sento il tuo abbraccio, grazie anche per le parole sulle mie foto e la mia cucina...è proprio così...ma ora ho scovato in taverna un faretto magico olèèèèèèè

    Barbara un bacio

    Claudia...grazie...e provo a infarinare pure io ora!

    Speedy benvenuta arrivo subito :)

    Manu, Silvia un bacione a voi

    Vale lo so....un abbraccio

    Geillis un abbraccio

    Mari deve splendere forte e non per me! grazie

    RispondiElimina
  33. un abbraccio , non trovavo le parole .un abbraccio

    RispondiElimina
  34. Adoro la zucca e pure la tua ricetta... ma mi dispiace scoprire che nel pollaio ci sia tanta tristezza... Spero che tutto possa andar bene. Ti abbraccio forte. Paola

    RispondiElimina
  35. Tu esterni la parte mia che non riesco a confessare al mondo... quello che dici è doloroso, ma lo fai con una dolcezza che è tutta tua, riesci ad essere delicata pur dicendo cose così pesanti... Ti adoro per questo e ti voglio proprio così come sei, ricette incluse!

    RispondiElimina
  36. Qui ora c'è un po' di sole, ma la pioggia è sempre lì in agguato e non so quanto ancora reggerà il mio ombrello... Ti sono vicina Lo!

    RispondiElimina
  37. Sei unica...speciale...
    La tua eccelsa vibrazione arriva fino al cuore, grazie d'esistere!

    RispondiElimina
  38. Caty un abbraccio

    Paola...grazie

    Stefania...sta volta mi sono chiesta se farlo, se scriverne...e se io ho solo saputo e non vissuto questa situazione terribile ho dovuto per proseguire scriverne...giusto o sbagliato non so...un abbraccio

    Aiuolik ....un bacio

    Gaia...ma che dici...grazie a te, sei splendida ti voglio bene...lo sai!

    RispondiElimina
  39. Come ti capisco mia cara amica e te lo dice una che intanata a casa c'e' rimasta due anni...non fare come me
    Un abbraccio forte forte e tante grazie per i tuoi commenti ai miei post

    RispondiElimina
  40. La zucca con le sue tonalità rimpiazza il sole che non c'é, e il forno ridona il calore del sole che non c'é ...
    mi sembra ricetta perfetta!
    .. e ti prendiamo così ... buccia compresa :-D
    Smack

    RispondiElimina
  41. Questo post mi suona di voglia di mandarti un abbraccio telematico :*

    RispondiElimina
  42. leggerti mi aiuta a guardarmi dentro e quella zucca è come un cerotto per i graffi.

    RispondiElimina
  43. No cara Zagara non starò chiusa più solo quei 4 giorni per recuperare e ora va meglio....grazie a te! un bacione

    Twostella...che belle queste immagine: quella del sole e quella della buccia ti ringrazio con un abbraccio grande

    Gio abbraccio telematico arrivato e sentito

    Verderame...un cerotto per i graffi....bello e mi fa bene!! un bacione

    RispondiElimina