lunedì 15 novembre 2010

Una bella giornata di pioggia


Motivi per essere dentro "una bella giornata di pioggia":
- farsi portare la colazione a letto perché tanto non c'è fretta,
- entrare in sintonia con il gattino e imparare a fare le fusa,
- decidere se fare il pane, leggere, lavorare a maglia o studiare tedesco e scoprire che puoi fare tutto,
- guardare meravigliata le mantelle e gli stivali di gomma dei bambini,
- sognare un ombrello a fiori,
- ascoltare la strada silenziosa perché non c'è in giro nessuno,
- lasciare l'auto fuori così si lava,
- non usare nulla per i capelli, che tanto si arricciano da soli,
- osservare il percorso delle gocce sui vetri,
- avere puliti i vetri a metà, basta passare un foglio di giornale "velocissivamente" e il gioco è fatto,
- passare dalla porta della taverna per entrare in casa e non bagnarsi,
- non usare l'ombrello,
- sentirsi chiedere  perché non usi un ombrello ed essere presa per folle da tutti gli adulti,
- sentirsi chiedere  perché non usi un ombrello ed essere presa per eroe da tutti i bambini,
- farsi beccare dalla vicina ancora in pigiama e farsi quattro risate,
- pensare a sé e coltivarsi,
- portare la Nina a fare il bagno in ogni pozzanghera,
- aspettare il sole per caricarsi,
- cantare sotto la pioggia,
- ascoltare il rumore della pioggia sul tetto e scoprire la sua voce.

Sono stata ispirata dalle belle foto di Eniko  ma ovviamente accolgo il profondo appello di Saretta e di Accanto al camino .

MINESTRONE DEL RICICLO

gambi di broccolo
foglie esterne e gambi dei finocchi
parti verdi dei porri
foglie esterne della scarola e del radicchio
gambi di erbette
gambo di sedano
cipolle
aglio
carota

Pulire accuratamente tutte le parti della verdura, eliminano i residui di terra ed eventuali pezzi ammaccati. Mettere la verdura in pentola pressione, cuocere per 15\20 minuti dal fischio. Preparare il passato con un frullatore ad immersione. Il passato si conserva per almeno 5 giorni in frigo, salare o mettere il dado solo nel momento in cui si decide di preparalo.

Questa non ricetta è però un consiglio saggio, perché viene fatto con tutti gli scarti della verdura che normalmente si buttano. In questo modo si può risparmiare e si evita lo spreco del cibo. 
Ovviamente è una ricetta variabile a seconda della stagione, del proprio frigorifero e dei propri gusti. Spesso ad esempio uso come liquido di cottura il brodo dei legumi cotti oppure quando trovo le rape con le foglie, uso queste per il passato. In estate spesso vengono accolti pomodori maturissimi e zucchine. 
A noi piace cremoso per questo lo frulliamo, ma sicuro che si può fare a pezzettini. Spesso lo preparo al mattino, allora cuocio solo per 10 minuti e spengo, lasciandolo al chiuso: alla sera trovo tutto cotto. Secondo me si può fare lo stesso in una pentola normale con un buon coperchio. 
La dose è spesso abbondante e lo conservo in frigorifero, per poi preparare zuppe con i cereali e i legumi oppure con una semplice,ma sempre confortevole pastina. 
E voi che minestrone siete?

30 commenti:

  1. E invece Lo io la pioggia la odio...mi mette ansia, malinconia...è vero, ti dà la possibilità di assaporare tanti begli attimi, ma...a me proprio non va giù.
    Buon inizio settimana...

    RispondiElimina
  2. anch'io confesso di non odiare la pioggia... e non odio l'inverno e ti svelerò un segreto: ho una sciarpona coccolosa e avvolgente che mi scalda l'anima!

    RispondiElimina
  3. nonostante io mi lamenti sempre di quanto piova in Svizzera, in fondo in fondo la pioggia mi affascina (ma non tutti i weekend!) e ti capisco perfettamente! buona settimana! Un bacione!
    S.

    RispondiElimina
  4. io invece adoro il tuo riciclo creativo :)
    mi mette buon umore !

    RispondiElimina
  5. tesoro,che gran bel vestitino nuovo!!
    delizioso anche il minestrone del riciclo :)

    RispondiElimina
  6. Io non amo la pioggia.. ma dopo aver letto i motivi epr esserci dentro.. quasi qausi .. spero piova!! eheheheh Ottima la minestra.. smackk e buon lunedì ,-)

    RispondiElimina
  7. Qui piove oggi, mentre il fine settimana è stato bellino.
    Non so come sia, io di verdura non ne avanzo mai, ma credo che troverò comunque il modo per sperimentare il tuo passato... senza pastina, perché minestra di verdura e pasta, non so per quale motivo, nella mia testa non quagliano proprio :) Buona settimana!

    RispondiElimina
  8. Sissisi a me tutti questi motivi piacciono eccome! E mi piace pure riciclare!
    Un abbraccio carissima

    RispondiElimina
  9. La tua lista dei perchè è fotonica, e io mi sono fermata a dire ok alle prime due voci:D

    RispondiElimina
  10. invece ieri sfidando la pioggia sono uscita a prendere un caffè e nel bar sognavo gli ombrelli trasparenti dei bambini (e quello rosa di una bimba, che aveva pure le orecchie).
    la tua ricetta riciclosa piacerebbe molto a lisca di ecocucina!

    RispondiElimina
  11. a me la pioggia piace ma..solo quando nn devo uscire e posso stare a casa a guardarla dalla finestra! Una minestrina cosi è l'ideale per riscaldarsi!!

    RispondiElimina
  12. La pioggia A VOLTE diverte...l'unica cosa...odio l'umidità!

    Mammina chissà Nina!!! Ha fatto la tinta ^_^

    Bacioni amore meraviglioso
    Sacro santo riciclo!

    RispondiElimina
  13. Lo amo la pioggia mi da tranquillità a differenza di Simo:D mi da modo di pensare e di vedere il mondo diversamente, mi ispira una dolce malinconia....adoro passeggiare con l'ombrello aperto... e mi trovo in sintonia con tutti i tuoi pensieri:D!!baci imma

    RispondiElimina
  14. ...e si , farsi beccare dalla vicina in pigiama perchè il gatto reglama e graffia sul vetro della porta , eccomi qua!!e' vero , anch'io uso tutte le verdure che trovo nel frigo e più il miscuglio è diverso piiù mi dicono che è buono ( si , son diventata bravetta a propinargli positivamente le verdure!)

    RispondiElimina
  15. Lo, hai trovato il modo per rendere positiva la pioggia in una giornata d'autunno.
    Quanta fantasia possiedi!

    RispondiElimina
  16. riciclonaaaaaa ;-))
    gallinella ecologica = gallinella economica, la pioggia però te la lascio volentieri io non la sopporto ^/^ ciauzzzzzzz

    RispondiElimina
  17. Quante belle immagini hai ricamato, dalla colazione a letto allo sprofondare dentro le pozzanghere, dal fare il pane a osservare le gocce di pioggia sui vetri, immagini che mi rimandano tutte sensazioni di calore, persino quando dici che ami stare sotto la pioggia senza aprire l'ombrello...a meno che non sia un ombrello a fiori! E il minestrone è squisito, ho anche io diversi gambi da riciclare!
    Un abbraccio
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  18. La prossima volta che piove, durante il fine settimana, penserò un po' a te e a tutte le cose che hai annotato! E brava Lo!

    RispondiElimina
  19. no no edddaiiiiiiiiiii la pioggia proprio no.....un bacione:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  20. vedo che è stata una domenica per tutti all'insegna del relax, prima delle domeniche pre natilizie forsi ci vogliono

    RispondiElimina
  21. Simo....lo so...ma se non trovavo il lato bello...questi giorni non passavano più...un bacio

    Cri ;)

    Silvia certo...non tutto i weekend...ma qui sembra ci si debba preparare a tutti i giorni....allora un po' di sano ottimismo...certo la pioggia di primavera ha tutt'altro profumo...ma va da sè....
    un abbraccio

    Grazie Luby

    Mirtilla grazie mille :)

    Claudia ahaha te che aspetti la pioggia è un paradosso ;)

    Cielo eh si....sono d'accordo...ma quagliano nella testolina di una gnoma e allora..un po' come piace a lei, un po' come piace a me e un po' come piace a te! bacio

    Mari grazie e un abbraccione

    Elga...diventa fondamentale la colazione a letto se stai sintonizzandoti con il gattino...è un importane esercizio zen che non si deve interrompere ...un bacione

    Lise...anche quello è un bel regalo per sostenere un giorno di pioggia...e gli ombrelli con le orecchie ....sono favolosi!
    Ho visto il blog di Lisca....questa mia proposta è da dilettanti :)

    Cleare in effetti stare a casa in questi giorni sarebbe bellissimo :)

    Accanto al camino...grazie a te!

    Gaia ahah la nina ha fatto la tinta...ti ricordi la parrucchiera che diceva che da te c'era un parrucco per cani....seeeeeeeeee la Nina si autoproduce ;) un bacione tesoro

    Che bello Imma...ti immagino rapita dai pensieri sotto un meraviglioso ombrello un bacio

    Caty tu sei bravissimaaaa...eheh e povero gattino...mica si può lasciarlo lì...ma perchè le vicine stanno sempre vestite bene??? bho...un abbraccio

    Grazie Stella ...sai di necessità virtù ;)

    Marta...eheh riciclomica....la pioggia se sai dove lasciarla...io lascio nèèèèèèèèèè

    Sabrina...accidenti ma l'ombrello a fiori perfetto...non lo trovo...e allora per ora senza....un abbraccio caloroso

    Aiuolik davvero? che bello :)

    Anna...eheh non è che facevo la danza della pioggia...solo che visto che piove e piove e piove...invece di intristirmi...un bacio

    Gunther...uhhh io spero proprio di non infilarmici dentro lì..buona giornata

    RispondiElimina
  22. Cerco anch'io di vedere i lati positivi delle giornate di pioggia...brava Lo!Anche perchè sennò soccombiamo!
    Siamo uguali anche con il riciclo,,,sabato mi sono fatta un passato di rape con loro foglie..e pure i gambi del sedano finisco sempre nello stomaco!
    bacione

    RispondiElimina
  23. A me la pioggia piace..solo se devo stare a casa!eheh

    RispondiElimina
  24. è una domenica cosi una domenica bestiale mi viene in mente la canzone di concato, la posso chiamare una domenica .. lenta, he he ciao, fammi sapere cosa ne pensi di gand del giorno vegetariano

    RispondiElimina
  25. Un post davvero utile; seguirò senz'altro il tuo consiglio.

    RispondiElimina
  26. da quanto tempo non passavo di qui!! Trovo la casetta molto piu' luminosa! :)
    Sono molto orgogliosa di aver recuperato i gambi dei friarielli sabato, li ho cotti e frullati, ed ora con quella crema posso farci di tutto, nel frattempo l'ho congelata.
    Mi piace moltissimo l'idea del minestrone con gli "scarti" delle verdure, quando compro il broccolo, per dirne na, mi dispiace tanto buttare tutto il torsolo, che invece deve essere buono. Segno!

    RispondiElimina
  27. Lo mi hai fatto sognare un po' con questo post... me lo sono riletto due volte e lo terrò a mente per quando mi lamenterò di una stupenda giornata di pioggia!
    Ps gli anellini sono la pastina preferita di Uvetta...

    RispondiElimina
  28. come mi piace questo elenco! è molto facile scocciarsi con la pioggia, soprattutto nei periodi come questo che non sembra mai smettere di piovere. ma ce ne sono tantissime belle cose di una giornata di pioggia. a me piace anche mettermi sul divano sotto una coperta con una bella tazza di te e guardare un bel film con il rumore della pioggia sul tetto e sulle finestre! :) lisa

    RispondiElimina
  29. Ero in cerca di come utilizzare i gambi dei friarelli e sono approdata qui :)
    Prenderò spunto da questa ricetta per farci una bella minestra, grazie. Un abbraccio.

    RispondiElimina