lunedì 25 ottobre 2010

Cambiamenti


 immagine tratta da Morguefile

Ci sono momenti di cambiamento. Si è diversi da prima, sempre. Ma a volte il cambiamento lento, che ha lavorato dentro di te ti si para davanti e rimani sorpresa. Rimani sospesa.
Ho quarant'anni. Da qualche mese. E forse tutto è iniziato prima. Un giro di giostra che ha il segno del tempo. Il corpo che cambia, ancora nell'eterno modificarsi femminile.
Questa volta mi ha sbigottito e non sempre riesco a capirlo. Ho sempre avuto un rapporto con il mio corpo di reciproca confidenza. A volte di totale litigio, con schiarite di rasserenante pacificazione. Altre di gioiosa voglia di divertirsi e di complicità. L'ho sempre indagato, conosciuto, non controllato. Ma sapevo di me, sapevo cosa mi succedeva e se volevo potevo arrivare a capire perchè succedeva. Ma ora a questo giro non mi ci racapezzo. Cambia. Sembra essersi invertito. Nessuno ci racconta di questo mutamento, nessuno ne parla: sembra un tabù. Solo ai tavolini dei bar con le tazze di thè, nell'intimità dell'abitacolo di un'automobile, quando si è a braccetto nelle strade del centro, mentre lo sguardo si incrocia in una vetrina puoi chiedere. E scoprire che quello che senti è così, per tutte. Allora, dopo qualche sorriso imbarazzato o tentativi di banalizzare arriva il sussurro della confidenza: si, è successo anche a me. Non sono come prima, è cambiato, è diverso. Ho scoperto di non essere l'unica a non riconoscersi più nelle proprie forme, a non sapere come vigilare, vedersi la cosa sfuggirsi di mano. Ho scoperto che così si sentono le donne come me, ma non si dice.
Ora ho deciso: riprendo il bandolo di me stessa e mi tuffo nell'ennesima scoperta di ciò che è me, perchè voglio che mi piaccia così com'è, perchè lo voglio forte e bello, lo voglio specchio di me, dentro.

CREMA PICCANTE DI ZUCCA E ZENZERO



1 zucca piccola
1 cipolla rossa
2 cucchiai di vino bianco
brodo vegetale
peperoncino
zenzero fresco

Pulire la zucca e tagliarla a pezzettini. Affettare la cipolla e rosolarla con il vino in una padella, aggiungere i tocchetti di zucca e coprire con il brodo vegetale. Unire il peperoncino e lo zenzero grattuggiato. Cuocere fino a quando è morbida, mettere nel mixer e frullare fino ad ottenere la crema.

Questa ricettina fantastica è di Barbara, appena letta mi è entrata nella testa: dovevo farla! Io l'ho servita come contorno con la polenta! E' piaciuta a tutti, gnoma compresa, che ha tentato di dirmi di farla senza peperoncino: tzè! Ingenua!

47 commenti:

  1. Lo, post molto veritiero.
    Col tempo si cambia nel corpo e nell'anima : è successo anche a me!

    RispondiElimina
  2. mia carissima ed hai solo 40 anni!!!! non che voglia scoraggiarti ma più passa il tempo e più si cambia, il corpo come dentro, anzi il corpo lentamente comincia a non rispondere più a quello che vorremmo vedere allo specchio, il guardaroba degli anni addietro non ci calza più allo stesso modo, una immagine completamente diversa. Io di anni ne ho tanti di più e sto solo oggi cominciando ad accettarmi, con molta molta difficoltà, so' di essere cambiata anche dentro, più silenziosa con le mie insicurezze, più fragile in un certo senso, ma potrei scrivere un libro di tutte le sensazioni e le trasformazioni che si susseguono oggi e con il passare del tempo dentro di me, dentro tutte le donne. Ma voglio
    dirti solo una piccola cosa non deve mai cessare in noi, la femminilità, la grazia dei movimenti, lo sguardo dolce e attento che abbiamo, la generosità e la sensibilità che solo noi donne siamo in grado di comunicare a chi abbiamo vicino. Sempre!

    RispondiElimina
  3. Purtroppo è cosi ...con gli anni si cambia fisicamente ma anche psicologicamente.
    Parlo per me ;-)
    Basta accettare con serenità!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  4. e questo anche a me un pò terrorizza...anzi forse un pò più di "pò"....

    RispondiElimina
  5. sorridi ; pensa che al giorno d'oggi arrivarci è una normalità . pensa che arrivano gli anni migliori ( anche se gli alri non lo capisscano) , pensa alla scoperta di qualcosa di nuovo ed avvolgente , dico seempre che non mi cambierei mai con certe di vent'anni....ti abbraccio!!

    RispondiElimina
  6. innanzitutto mi piace il nuovo vestitino del blog ... anche io alla soglia dei 40 ho cambiato faccia al mio blog ... sarà patologico??? ti capisco Lo, come credo ti capiscano tante tante donne che oggi ti leggeranno ... epuure, come hai espresso tu, quando hai avvertito questo cambiamento sei rimasta sgomenta ... poi hai capito che riguardava molte di noi ... ci sono racconti muti che forse andrebbero condivisi un pò di più da parte di noi donne non credi? proprio per aiutare le altre a capire che non sono sole dentro quelle tempeste emozionali ... il primo ciclo...il primo rapporto...la prima gravidanza...il parto...soprattutto il 'post-parto'...e gli anni che passano e le sensazioni che si affollano ...noi siamo fortunate a leggere te!
    grazie grande donna!
    anche di questa ricettina autunnale!
    ti abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  7. Cippi miaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa era proprio quello che volevo per te.. un blog tutto nuovo e proprio come intendevo io.. più lineare meno incasinato e più te stessa... questo mi fa capire che nonostante gli alti ed i bassi stai pian pianino srotolando la matassa.. ti voglio bene tesoro bacioni la tua cippi

    RispondiElimina
  8. ...si è vero...si cambia...a volte fa male pensarci, a volte si ha una nuova consapevolezza del proprio essere...
    Io, di natura insicura e fragile, spesso vado in crisi...so che non sono la sola, ma è più forte di me.
    Un bacio grande e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  9. Tu sei la mia meraviglia!

    Adoromil pizzicore dello zenzero...

    RispondiElimina
  10. Riconoscersi allo specchio??? Naaaaa ormai ci ho rinunciato da un bel po' anche se sono i miei vestiti a ricordare che gli anni passano... però basta guardarsi dentro. Io mi sento sempre la stessa, sarà che non ho realizzato ancora molti dei miei sogni.
    Penso che continuare a sognare, a desiderare cose belle, ad amare, a giocare con noi stesse e con chi ci circonda, basti per sentirsi uguali a prima. Tutto il resto è solo un contorno (anche il corpo secondo me... chi aveva detto che il corpo è lo specchio dell'anima?)...

    RispondiElimina
  11. Stella....è un cambiamento importante, tanto quanto gli altri...bisognerebbe parlarne!

    Mariluna...si è un lavoro lungo, difficile, ma bisogna esserne consapevoli se no tutto passa e un giorno si aprono gli occhi senza capire...un libro scritto da te, dalle donne...sai sarebbe bellissimo, perchè l'eterno femminile non va mai sprecato, mai cancellato! Grazie!

    Nico...accettare, capire e forse togliere quel purtroppo iniziale! un baciotto

    Luby...nooo....e poi tu sei così lontana...hai ancora altri giri da fare prima...bisogna solo esserne consapevoli...un abbraccio per dividere la pauretta che abbiamo tutte!

    Caty sorrido....si lo faccio...ho un sacco di strati sopra, quello che gli altri dicono, quello che piacerebbe per me...gli anni migliori? Si...non li cambierai mai, sto così bene ora. Un bacione grande

    Dida cara...si...racconti muti e una guerra a negare, a cancellare, come se per forzail cambiamento fosse brutto...no il cambiamento è un'occasione eio voglio sempre il meglio da me...o almeno ci provo...grazie, sei preziosa!!!

    Vale...tesora....pure io ti voglio un mondo di bene...un abbraccio

    Simo....ma non ti ricordi quando eravamo adolescenti....non vedi la tua gnoma? fa male anche a loro e a volte fa bene, avolte capisci a volte no...penso sia la vita...respiriamo piano e proviamoci! un abbraccio

    Gaia e tu la mia! un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Danda....ma sai io non voglio essere per forza uguale a prima, mi va bene essere diversa, ma vorrei capire come diversa, non svegliarmi al mattino e non trovarmici più, voglio davvero che corpo e anima si esprimano allo stesso modo...e dopo un attimo di confusione si affronta...continuare a sognare? certo non riesco a smettere...un bacione

    RispondiElimina
  13. Vero tesoro, vero...é la stessa riflessione che ho fatto di recente, per altri motivi sicuramente, non ho 40anni, ma nemmeno io mi riconosco più..un bacione

    RispondiElimina
  14. l'anno prossimo tesoro sono 40 anche per me e la cosa mi lascia sbigottita perche 40 anni nn li sento nn li vivo...dentro ho ancora tutto lo spirito dei 20 anni ma nn è cosi e devo rendermene conto e prendere atto che anche 40 anni possono essere una meravigliosa stagione di vita vera e piena e poi con l'esperienze accumulate andremo avanti alla grande giusto??!!!bellissimo il nuovo vestito piu luminoso e solare e anche questo è un segnale positivo!!bacioni imma

    RispondiElimina
  15. Ciao Lo!! Io nn amo i cambiamenti, mi tolgono stabilità sicurezza ma sono inevitabili e col tempo finiscono con l'arrichirci .... odio con tutta me stessa l'incedere del tempo e tutto ciò che si porta dietro, vorrei poterlo fermare in un istante imprecisato tra le risate delle mie bimbe e le voci care di persone che non ci sono più... specchiarmi e non vedere sul mio volto i segni del suo passaggio... tutto questo mi fa male xchè dentro io mi sento sempre uguale, è un conflitto eterno ma mi accorgo che un giorno dopo l'altro mi dona la saggezza e l'eperienza che prima non potevo avere... ecco credo che il segreto sia cogliere questo aspetto positivo e guardare avanti con la fierezza dei 20 anni!! Un bacio grande

    RispondiElimina
  16. Io sento di più il cambiamento del mio essere rispetto a quello del corpo, fatico a riconoscermi dentro, e questo genera in me una certa insicurezza; piano piano provo a capire cosa vuole (e soprattutto cosa non vuole più) la nuova me. Non é facile a volte convivere con sé stessi è un grande lavoro di pazienza!
    La tua crema di zucca la proverò sicuramente! Ciao!

    RispondiElimina
  17. Sono contenta di accettare i cambiamenti del mio corpo con un'altra testa rispetto a quando ero una ragazzina. Adesso accetto tutto con più serenità. Da ragazzina forse la preoccupazione principale era il corpo, adesso è l'anima. Un abbraccio, Cat

    RispondiElimina
  18. ci si può accompagnare il riso lessato semplicemente con questa crema che sembra buonissima? E ci si possono pucciare le verdure crude tipo pinzimonio? e si può spalmare sulle bruschettine?
    mmm misà che la adotto immediatamente.....
    Il mio corpo e io litighiamo da quando sono nata, dunque il momento in cui cambierà, come al solito non ci troverà daccordo....;)

    RispondiElimina
  19. Oh povera gnoma, è andata a fuoco??? Ahah! Mi piace un sacco l'idea di spalmarla sulla polenta, quest'anno non l'ho ancora fatta. Però, è vero sai dei cambiamenti? Non sono ancora arrivata ai 40 ma ora che vado per i 30 ne vedo già noto delle differenze... qualcosa mi piace di più adesso, qualcos'altro mi piaceva di più prima, ma insomma niente con cui non si possa convivere. Eh, le stagioni della vita... Baciotti ;)

    RispondiElimina
  20. Oh Lo... scrivi semrpe cose così vere.. che toccano!!!!buona la tua crema.. smackk smackkk :-)

    RispondiElimina
  21. Ma sei giovanissima!!!! Purtroppo lo si voglia o no si cambia, bisogna imparare ad accettare se stessi... lo so è facile parlare! Però te lo dice una che è stata (o forse lo sono ancora) in perenne lotta con se stessa... non ti nascondo di aver passato momenti brutti. Poi mi è venuto in aiuto un piccolo trafiletto di un giornale. Diceva di immaginare se stessi, nei momenti più incasinati, nuotare controcorrente... è difficile! Poi di immaginare se stessi in acqua e lasciarsi andare alla corrente... è un pò come accettare tutto quello che sia ha senza lottare (cioè nuotare controcorrente)
    A me ha aiutato tantissimo, sono ancora qua!
    Un abbraccio carissima Lo

    RispondiElimina
  22. mi piace il tuo nuovo vestito!!!!! e sono felice che tu ti stia ritrovando... io mi perdo di continuo e mi ritrovo... e quando mi ritrovo mi piaccio ancora di più e poi mi pero... e così via ...
    splendida ricetta che ti copio!!!! ciao cara amica!!!!

    RispondiElimina
  23. Cara, io da 1uando ho copmpiuto 40 anni, mi sono venuti tutti gli acciacchi del mondo, praticamente è tutta discesa
    :-(

    Sono sempre stanca, fatico a fare tutto, poi sento le mie amiche e stanno tutte così, e allora mi consolo...coraggio, siamo in allegra compagnia!

    RispondiElimina
  24. Tutto è in movimento, è come si gestiscono i cambiamenti che fa la differenza!
    Ammiro chi sa evolvere, sapendo conservare il centro di gravità
    :-)
    Baci

    RispondiElimina
  25. la penso come mariluna, nessuno ce lo dice mai ma il corpo cambia con il tempo, cambia la percezione di noi stessi al nostro specchio, non è tutto negativo anzi si fanno delle nuove scoperte è la vita che cambia, si può modificare qualcosa tenere qualcosa del passato ma andare avanti sempre

    RispondiElimina
  26. non sono ancora arrivata a quel punto (anche se qualche cambiamento già c'è), ma fai bene a parlarne. le persone non parlano abbastanza chiaramente delle cose di cui pensano veramente.
    la ricetta sembra una meraviglia, ci devo provare! :) lisa

    RispondiElimina
  27. Ciao bellezza, che carino il tuo nuovo blog-look!
    Ti abbraccio forte
    Merula

    RispondiElimina
  28. Lise grazie a te

    Fatina...ma ora che lo sappiamo non perdiamoci un bacione

    Imma sarà ed è una meravigliosa stagione...lo è sempre qualsiasi sia

    Cris l'incidere del tempo a volte fa un male graffiante, dolorante....è umano il desiderio di fermare tutto nel sospeso, ma impossibile...rimane quella preziosa saggezza che ci illumina lo sguardo un abbraccio

    Dorisana...quante nuove me ho incontrato e quante ancora mi aspettano...faticoso e meraviglioso

    Grazie Carlotta un abbraccione

    Cat...l'anima prezioso giardino da coltivare...legata al corpo per essere qui sulla terra..un bacione

    Annarita...ovviamente ci puoi fare tutto quello che ti pare conquesta meravigliosa cremina di Barbara....anche io a volte litigo con questo aggeggio imperfetto che mi hanno dato...

    Claudia smacks a te ...tantissimi

    Mari si....lasciarsi andare alla meraviglia di quest'acqua e quello che sto imparando...grazie

    Ely amica mia...perdersi e ritrovarsi...è questo il gioco

    Geillis..coraggio possiamo smontare l'inevitabile giuro!!!

    Two stella...il centro di gravità nucleo fondamentake a cui non si può rinunciare un abbraccio

    Gunther anche io condivido il tuo pensiero e quello di mariluna....credo sia necessario sdoganare certi tabù e accettare per continuare sempre...grazie

    Cuci...si è questo il problema il tenere nascosto come se nn ci fosse...un bacione

    Merula grazie un bacione a te enorme

    RispondiElimina
  29. Ciao Lo è troppo tempo che non venivo a trovarti ma il tempo è sempre pochissimo e non mi resce quasi mai di fare quel che mi va, bello il tuo nuovo vestito ora do un'occhiata a tutte le novità che mi sono persa?

    RispondiElimina
  30. mi manca ancora qualche anno prima di arrivare ai 40. Non comprendo a pieno cosa intendi per cambiamento, quando lo capirò so che con te potrò parlarne...
    Sorrisi...

    RispondiElimina
  31. Eh si...si cambia eccome! è il tempo che passa sempre troppo velocemente...!!! tutta esperienza di vita...vediamo il lato positivo! deliziosa questa crema! un bacione!

    RispondiElimina
  32. Mia cara..purtroppo è così..si cambia..si continua a cambiare..sembra impossibile ma quello che si faceva anche solo 5 anni fa non si riesce più a farlo..anch'io che di anni ne ho 43 mi guardo allo specchio e non mi riconosco..l'anima cambia..l'esperienza ci fa cambiare..il corpo cambia..ed a volte ci sono pure dei momenti in cui capitano cose prima del tempo e ci danno un'altra botta..(vampate, menopausa ecc!)ma l'importante è lasciare che avvengano con naturalezza questi cambiamenti senza farsene un problema altrimenti non si vive più..
    Un bacio Morena

    RispondiElimina
  33. Ciao Lo, purtroppo il tempo passa e non posiamo fermarlo in nessun modo...non buttarti giù, neanche io riesco ad accettarmi e ho solo 27 anni e forse non mi accetterò mai, ma bisogna andare avanti e pensare che si cresce sotto tutti i punti di vista, sia in positivo che in negativo!!! complimenti cara la crema è profumata e aromatica!!! lo zenzero è fantastico!!! un abbraccio :)

    RispondiElimina
  34. Io mi rendo conto di non essere più la stessa persona di una volta, soprattutto psicologicamente... Fisicamente mi fa ancora piacere sentirmi dire che dimostro 10 anni di meno, come mi hanno detto ieri :-) Quando poi arriverò ai 40 (e manca poco ormai) ti saprò dire che altro mi sarà successo!

    RispondiElimina
  35. La ricetta mi piace. Ma il post l'ho riletto due volte e mi son detta: "Bisognerebbe scriverne di più, di questo genere". Perché noi donne non abbiamo ancora imparato ad accettarci fino in fondo e sentirci veramente libere dai troppi condizionamenti imposti. E non ci vorrebbe poi tanto... basta dirsi:"Da oggi voglio essere solo me stessa. E piacermi così." Perciò brava: quello che hai scritto è un regalo per molte altre.
    A presto

    Sabrine

    RispondiElimina
  36. bel post coraggioso mi hai fatto riflettere e i cambiamenti ci aiutano a non fossilizzarci, le paure, il non riconoscerci e i mutamentii avrebbero bisogno di ampi spazi di discussione che spesso non permettiamo nemmeno a noi stesse dentro di noi...che gran confusione ho creato!

    RispondiElimina
  37. Penso che l'autunno con le foglie che cambiano colore e poi cadono,sia il periodo che più di tutti ci va vedere i cambiamenti. Tutto cambia, prima o poi come già qualcun'altra ha scritto. Ma penso che bisogna imparare ad accettarsi coi cambiamenti che non solo il tempo, ma la vita stessa ci riserva...a volte belli, a volte meno belli...a volte orrendi!!!! Non è certo una rughetta in più che guardandoci allo specchio ci farà chiedere chi siamo, ma il nostro vivere giornaliero. Ogni segno in più sul nostro corpo è un briciolo in più di vissuto (gioie, dolori, saggezze...) che per chi non ha questa fortuna vorrebbe dire davvero tanto...

    RispondiElimina
  38. so di cosa parli!!!un bacione tesoro

    RispondiElimina
  39. Io di anni ne ho 24, il mio corpo non sta cambiano ancora, ma sta cambiando la mia vita, cambiano le abitudini, arrivano le responsabilità, si passa dall'avere un ragazzo a pensare che forse sarebbe bello avere un pò più di un ragazzo, avere un compagno, avere una tua casa, avere un figlio, ma non posso perché non ho certezze materiali... purtroppo suona male, ma è così! In realtàà di quelle spirituali ne ho anche poche, so cosa voglio, ma vedo che a volte non basta volere perché accadono imprevisti angoscianti.
    Perché ti racconto questo, frse perché sei la mia cuginetta pennuta che anche se sento di rado mi fa sentire protetta e forse perché anche se si parla di cambiamenti diversi ci accomuna la voglia di farcela SEMPRE :)

    Baci cuginetta :*

    RispondiElimina
  40. I cambiamenti fanno paura, personalmente ho impiegato molto tempo per imparare a conoscere me stessa, il mio corpo ed il mio dentro, per imparare ad accettarlo e ad amarlo. Ora ho un rapporto confidenziale con me stessa, penso che amare se stessi sia la cosa più difficile a volte, ma per aprirsi agli altri bisogna avere consapevolezza di sè. Il concetto del tempo che passa e che implica vedere cambiare me stessa e gli altri, sì, un po' spaventa, ma come hai detto tu dobbiamo prenderci per mano e giocare anche con le nostre imperfezioni.
    Un abbraccio e prima di andare affondo il cucchiaio nella tua deliziosa pappa!
    Sabrina
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  41. Cocò cara...hai ragione..è tanto...ma so cos avuol dir eil tempo che scappa...vengo a trovarti anche io! un bacio

    Sara si cambia...a volte fa strano ma sarebbe bello poterne parlare più tranquillamente...per fare che siano davvero esperienze ...un bacione

    Morena cara..il tuo racconto è vero estremamente vero e ti ringrazio un bacio

    Luciana non mi butto giù... anzi cerco di scoprire e di capire...un abbraccio

    Aiulok...ok!!! aspetto tutti gli aggiornamenti nè! bacio

    Sabrine grazie di cuore..hai colto il senso...quel tenere nascosto perchè è davvero così difficile liberarsi dai cambiamenti imposti...grazie a te di cuore! un abbraccio

    Verderame invece sei stata chiarissima...e hai perfettamente ragione...un bacione

    Mil non ci avevo pensato che non era un caso scrivere questo proprio in autunno...ma è così in questo stagione senti il cambiamento essere e non solo passare..grazie

    Grazie Manu

    Cara Gialla grazie per questo commento piccolo e prezioso...andrà tutto bene perchè il volere è forza necessaria per andare contro ciò che sembra contrastarci e desidera fermarsi...respira piano perchè conquisterai il tuo mondo...un abbraccio cugina piumosa

    Sabrina...i cambiamenti a cui non sei preparata ti lasciano in sospeso...mi ha stupito scoprire che tutte le mie sensazioni non erano solo mie ma di molte donne solo che non se ne poteva parlare...un bacione

    RispondiElimina
  42. veramente preparazione interessante

    tu ti sei ispirata a barbara ed io mi ispirerò alla tua preparazione

    NC

    RispondiElimina
  43. NC benvenuta e grazie..se provi ci fai sapere a me e a Barbara...grazie :)

    RispondiElimina
  44. Mi ero persa questo post molto vero e molto profondo. Chissà com'è ma è un momento che non ho voglia di approfondirmi, m'invento qualunque scusa per non farlo.

    RispondiElimina
  45. Gì....vero? è nelle pieghe delle donne cambiare e modificarsi...a volte non è così semplice seguire l'andamento un bacione

    RispondiElimina