lunedì 17 maggio 2010

Dopo mesi di reciproco silenzio

Dopo mesi di reciproco silenzio, arriva. E' lapidario, secco e preciso. Parole infilate a collana per giungere ad un unico obiettivo: il senso di colpa. Monta dentro una valanga di sentimenti che richiamano la colonna sonora della vita passata. Il problema, o la soluzione, stanno nel fatto che è da tempo che la colonna sonora è diversa. Come dischi che se suonati, hanno melodie dissimili e insieme creano dissonanze. Per quello non si ascoltano, non si riconoscono. Spossata da quello che dovrebbe essere e non è. Si potrebbe fare molto per cambiare, ma mancano presupposti essenziali. Manca l'interesse, l'odore del riconoscimento, l'umiltà e il desiderio. Svolazzano come un nugolo di mosche fastidiose le apparenze, la superficialità, il possesso. Perché è da tempo che si è impigliati in reti di vita diverse, tutto qui. Perché il colore del sangue non è abbastanza coagulante per essere legame. Perché essere stranieri è una condizione che riguarda sempre le origini. Il dubbio non martellante e nemmeno gravoso è sul dopo. Dopo rimarrà questa leggerezza o arriverà la rete dei rimpianti o dei rimorsi? Ci sarà ancora il convincimento di quello che si è scelto di essere o si cadrà nell'incertezza di quella che si dovrebbe essere? Senza cercare lo scontro, senza cercare l'umiliazione, senza cercare quello che non vede.
Portatrice sana di originalità, necessariamente orgogliosa come risposta al proprio bene.

FRITTATA AL FORNO DI PATATE NOVELLE E ASPARAGI

1 mazzo di asparagi
200 gr di patate novelle
4 uova
3  cucchiai di panna vegetale
1 cucchiaio di semi di sesamo
1 cucchiaino di timo
1\2 cucchiaino di curcuma
olio extravergine di oliva e sale

Pelare e affettare le patate, pulire gli asparagi e tagliarli a pezzetti. 
Rosolare le patate in un wok con i semi di sesamo e un cucchiaio di olio per pochi minuti. Abbassare la fiamma, salare e cuocere per 10 minuti, eventualmente bagnando con acqua calda. Aggiungere gli asparagi e proseguire per altri 10 minuti. Spegnere e tenere al caldo.
Sbattere le uova, aggiungendo timo e curcuma, quindi unire le verdure e la panna vegetale.
Versare in una teglia e infornare a 160° , funzione ventilato, per circa 20 minuti.

Anche questa è una proposta di Cucina Naturale di aprile 2010.

28 commenti:

  1. cara Lo, mi dispiace sentire che la tua settimana sia iniziata in modo così tormentato... non so che succede, ma ti mando un abbraccio di incoraggiamento! a presto! S.
    PS: ma quello nella foto è il carabiniere di Pinocchio al parco di Collodi, vero? ci ero stata da piccola tanti anni fa!

    RispondiElimina
  2. E' soprattutto l'umiltà che scarseggia...

    RispondiElimina
  3. Lo non ti sento serena, e questo mi spiace tantissimo...
    Comunque ti mando un grosso abbraccio con tutto il calore possibile, che possa scaldarti il cuore!!
    Buona la frittatona...idea da copiare per qualche cena qua nella mia cucina..

    RispondiElimina
  4. molto intricato il tuo scrivere, non cavo un ragno dal buco, ma spero che non ti preoccupi troppo....... ..l'umiltà è una dote, ma nella nostra strampalata società la si pensa come una debolezza...
    meno male non ho comprato il numero di aprile, le ricette le troviamo qui provate e gustate ;-))
    buona settimana e tanti baciuzzzzzzzzzz!

    ps. sabato escursione al mercato dei fiori di cazzago...che già il nome si addice alla combriccola... c'è mancato poco che una certa Brii....per portare a casa fiori e fioretti nella sua macchina, mi lasciasse alla mostra come ricordo dei visitatori passati ^__________^

    RispondiElimina
  5. A quanto pare non è un bel lunedì per nessuno... Ti abbraccio mia cara e grazie per la bella idea, mi servirà per consumare le uova in scadenza!!!

    RispondiElimina
  6. La scelta è accettare oppure no.Accettare gli altri con i limiti che si portano dietro e che quasi sempre non corrispondono alle nostre aspettative. accettare noi stessi con i nostri se, ma, forse, con le nostre insicurezze che crediamo sicurezze e che si sfasciano al primo soffio di vento.Accettare ci rende più leggeri e meno vulnerabili...
    Non so a cosa ti riferisci tu, ma io ne sono dentro fino al collo a sensazioni del tipo, ormai da trooooppo tempo!
    Ti abbraccio F.

    RispondiElimina
  7. Questo dialogo sordo non mi è nuovo. Ciclicamente mi ritrovo allo stesso interrogativo, alla linea di partenza. Ci vuole forza e soprattutto tanta consapevolezza di quello che si è e di quello che non si vorrà mai essere.
    Ti mando un forte abbraccio.
    Dora

    RispondiElimina
  8. Buona settimana cara gallinella mia!
    ...non potrai fare a meno dei sensi di colpa...nè adesso nè dopo...sono connaturati nel rapporto stesso e credo anche che siano reciproci, ma la cosa più importante è che non puoi fare a meno nemmeno e ancor di più della colonna sonora che hai scelto per la tua vita ... tu che hai avuto il coraggio di farlo!
    ti abbraccio forte che più forte non si può
    dida

    RispondiElimina
  9. La felicità sta nel non tradire se stessa !


    Buona settimana

    :)

    P.S.: ho avuto l'impressione leggendo che l'argomento riguardasse un ex-marito.

    RispondiElimina
  10. Ti sento tormentata cara Lo.. spero che tutto possa rasserenarsi.... Buonissima la tua frittatona!!! ti abbraccio forte...

    RispondiElimina
  11. Cara Lo, su fatti forza!
    Rivangare il passato, i ricordi che fanno male, i rimorsi non serve a nulla... se ci è rimasto ancora qualcosa del passato val la pena raccogliere solo quello che c'è di buono, se ce n'è. Per il resto fai affidamento a ciò che di bello hai nel tuo presente e credo che tu oggi debba essere soltanto felice delle scelte che hai fatto.
    Un mega abbraccio che ti duri per tutta la settimana!

    RispondiElimina
  12. bene , ogni tanto una frenata è solo parte del gioco ; e chi gioca più o meno a rugby è abituato ogni tanto ad essere atterrato ; credi che potremo non essere noi stessi?credi che lo spirito possa inabissarsi sotto ondate di consuetudini e superficialità ? lo sai perchè la NIna ci vede meglio degli altri ? Perchè usa ogni cellula di se stessa per farlo .Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  13. Buondì portarice sana di originalità! Quando parli di melodie dissimili, di presupposti che mancano, di reti di vita diverse, di stranieri in relazione alle proprio origini, di ciò che si è scelto di essere e dei probabili rimpianti/rimorsi del dopo io penso al rapporto con i miei genitori che ha di base un'incomunicabilità che sembra irrisolvibile. E tu a che stavi pensando? Un bacio grande.

    P.S. mi sa che io son l'unica del blog-world che non ha mangiato asparagi in questa primavera 2010, a casa mia non se ne son visti. Peccato.

    RispondiElimina
  14. Lolly, ma che succede?
    Nonostante tutto la manualità e la voglia di creare non t'ha abbandonata ^_^
    baci

    RispondiElimina
  15. Le apparenze, la superficialità, le dissonanze, la mancanza di umiltà, l'appiattimento sono cose che non ti appartengono, che non possono appartenere ad una portatrice sana di originalità! Tu sei quello che sei ora. Del passato conservi le radici ed i ricordi, ma lungo la strada sei cresciuta, sei cambiata, ti sei formata per arrivare ad oggi, a quella che sei e domani sarai anche altro. Perciò fermati a riflettere, ma da domani riparti con le convinzioni di sempre!
    Un abbraccio e che buona la frittata!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  16. uff... perché le tue parole mi smuovono sempre un tumulto nella pancia?

    Lo, ti abbraccio. Ma forteforte.

    RispondiElimina
  17. succede. ma succede anche che con un soffio di vento all'improvviso le nubi spariscano e torna il sereno; in quel momento avrai la sensazione che doveva andare proprio così.. e poi forse torneranno le nuvole. ma fa parte del gioco "vita".
    quella foto che hai messo all'inizio del post :) mi ha fatto sorridere! guarda qui ;);) http://picasaweb.google.com/ciceroneteo/MarcoALuccaEVersilia#5343149882795645410

    RispondiElimina
  18. Ho bisogno dei sottotitoli ma ti abbraccio comunque.. ^^ sii forte, tu che sei forte, e ricorda che sotto a tutto quanto c'è sempre Lo :) un bacio

    RispondiElimina
  19. Lo coraggio è solo un lunedi un po pesante e difficile vedrai che pian piano questi malinconici sentimenti andranno via....buonissima la frittata davvero gustosa...ti abbraccio forte,imma

    RispondiElimina
  20. spero davvero che non si nulla di troppo doloroso..... fresca e buona la tua frittata!

    RispondiElimina
  21. Silvia grazie! La mia settimana è iniziata in verità molto bene...ho solo avuto bisogno di scrivere dopo un fatto avvenuto a conclusione di quella scorsa...un fatto che è sintomo di una situazione! Il carabiniere è proprio lui :)...un bacione

    Stella a volte...

    Simo l'abbraccio è arrivato e scalda....probabilmente è una parte della mia vita che sarà sempre così...grazie

    Marta...ahah ma dai che bello...mi immagino Bi scegliere tra i fiori e tentare di mettere tutto in auto...per il resto è proprio come dici tu non è una cosa che mi preoccupa troppo! smuackssssssss

    Ondina...accidneti perchè com'è stato il tuo? qui alla fine tutto bene un bacione

    Federica cara...si accettare è già un grande lavoro mentre sperare di essere accettati è un lungo logorio...ma come te bisogna farsi forza e non temere di faticare...grazie mille

    Dora è per quello che il dubbio non è poi così intrusivo sono abbastanza consapevole di cio che volgio essere...mi chiedo quando potrei cedere al pensiero comune...ma in realtà..non ci credo neppure io, se non ciclicamente un abbraccio

    Dida cara invece mi sento di dire che posso e sono in grado difare a meno dei sensi di colpa...è questo lo strappo...non rispondendo più a questo richiamo altri non sanno come parlarmi..ma no...io li ho davvero eliminati...un abbraccio

    Zucchero...è stupendo e vero :)

    Claudia grazie va già tutto molto meglio...baciotto

    Cara Danda prendo forza e abbraccio e sorrido felice un bacione

    Caty tu sei immensamente deliziosa...si è stata una frenata che ogni tanto capita e capiterà..so che sarà così ancora...grazie perchè ci sei!

    cara dolce Barbara...è così chi è più simile si intuisce...perchè pensavo proprio come te a quel rapporto...come mai niente asparagi? ti abbraccio

    Gaia bella tutto tranquilla un pensiero antico che torna ...ti abbraccio

    Sabrina Luca....leggo e rilegggo anche le vostre parole preziose e vere...grazie!

    Grazie Cri...non è che erano i fagioli a muovere? ;)

    Ciciuzza...eheh ma dai anch evoi siete stati a collodi...è davvero magico....oggi il vento è stato forte e deciso...ed era anche caldissimo! :))

    Gio grazie...forte fortissima... un bacio

    Imma grazie...si vola via tutto...un bacio

    No Ely tutto tranquillo è parte della mia vita...ma niente di terribile un bacione

    RispondiElimina
  22. uhm,spero tutto bene cara Lo!Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  23. Forza Lo!!!!
    Un abbraccio ed un complimenti per lo sformato!bacione

    RispondiElimina
  24. mi piace essere portatrici sani di originalità e condivido in pieno

    RispondiElimina
  25. Ciao! molto curiosa questa frittata, non abbiamo mai provato a farle al forno , ma ci piace l'idea di evitare tutto l'odore da uova bruciacchiato! ;)
    Perfetta con gli ingredienti di stagione!
    bacioni

    RispondiElimina
  26. ciao Lo, mi dispiace sentirti così triste e stanca!
    spero che tutto possa risolversi, nel frattempo ti abbraccio forteeee!!!
    baci.

    RispondiElimina
  27. Molto meglio essere portatrici sane di originalità, che di qualunque altra cosa... a volte lo stesso colore del sangue non basta proprio... una volta o l'altra ti racconto la mia esperienza. Noi siamo proprio sorelle, anche il nostro sangue non ha lo stesso colore...

    RispondiElimina
  28. Allora avevo capito... mi sembravano pensieri conosciuti... approfonditamente...

    Perchè niente asparagi quest'anno? A casa non sono io che faccio la spesa, altrimenti li avrei presi. I miei mi hanno risposto che quest'anno non hanno avuto voglia di mangiarli... vabbè che non sono il cibo preferito di mia madre ma a mio padre piacciono molto quindi è una scela davvero strana. Mah. Recupererò nel 2011 :P

    Un bacione Lo

    RispondiElimina