lunedì 24 maggio 2010

Domande inutili


So che non è il caso, ma a volte mi faccio domande inutili. E ci perdo pure del tempo a trovare una risposta. E coinvolgo le amiche più care per sciogliere i rebus.
Tra quelle che più mi attanagliano in questo periodo è il destino di certi, che incappano, ignari e inconsapevoli, in alcune evenienze della vita e si trovano l'esistenza ribaltata.
Ad esempio ad un'ape ignara, che ricorrendo l'odore dei miei fiori appena acquistati, decide di farsi un giro sulla gallinamobile e scende dopo 20 km di distanza, cosa riserva il destino?
Di fronte ad un caffè lungo e pensieroso ho coinvolto la Mi e la Lory in questo dilemma. La Mi, in quanto esperta di api poiché ha un marito apicoltore, sostiene che la si illude per tutto il giorno, mentre va di fiore in fiore e poi, quando è ora di tornare a casa, trova la disperazione e dopo la morte.
E' agghiacciante.
Così coinvolte nei tristi pensieri ci siamo chieste anche quale sorte tocca ad una formica che si imbarca con il mio zaino a Bastia e scende serena al mio paese. Povera formica, qui nel profondo nord probabilmente viene isolata dalla formiche locali e forse anche maltrattata. E una formica, che non ha più le sue radici e non viene accolta in un gruppo per ricominciare da zero,  potrà vivere una vita da eremita e ascetica?
Oltre a domande drammatiche mi pongo anche altre domande relative al mondo della fantascienza: chi ha messo in giro la voce che puoi lavorare in giardino con il tuo computer? Io non ci vedo mai nulla a causa della luce. Uff!

FRISELLA MEDITERRANEA


1 frisella di farro
fagioli con l'occhio lessati
pomodori
patè di basilico
timo
sesamo
olio extravergine d'oliva

Preparare un'insalata con i pomodori e i fagioli, condita con olio extravergine, sale, sesamo tostato e timo fresco. Bagnare la frisella sotto l'acqua, lasciarla a riposo per qualche minuto, spalmare il patè di basilico e distribuire sul pane bagnato.

Il primo caldo! Ho pensato di dargli il benvenuto con questa frisella saporita e veloce, ottima per un pranzo accarezzato dal sole!

18 commenti:

  1. Troppi interrogativi, Lo. e non sempre si possono trovare le risposte e allora? Bisogna un po' meno lambiccarsi il cervello, se no si rischia d'impazzire...

    RispondiElimina
  2. ora che mi hai passato queste domande nel cervello.....la mie notti saranno molto più brevi dato che specialmente l'ultima mi farà lambiccare in cerca di una soluzione.....però potrei fare uno squillo al tuo cell. e nel silenzio notturno, in attesa dell'alba..... parlare d'altro ^_______^

    baciuzzzzzzzzzz!

    RispondiElimina
  3. Mi sa che anche gli insetti migranti non se la passano tanto bene. Meglio non farlo sapere a quelli della lega! Sai che non avevo mai pensato alla frisella con i legumi sopra??

    RispondiElimina
  4. Domande simili capita anche a me di farmene, allora non sono la sola, però alla fine il mio pensiero è positivo e penso che anche per le formiche, le api e quant'altro valga la teoria delle sliding doors...certo, quella formichina nel tuo zainetto si sarà ritrovata il destino cambiato, ma sono sicura che si sarà già integrata nella comunità locale di formiche del tuo paese, che nonostante le diverse origini, l'avrà accolta ad antenne sollevate! Gli animaletti a volte hanno più anima di noi e tra loro si aiutano e si prestano soccorso! Lo, puoi stare tranquilla! Ritieniti responsabile di un bel melting pot culturale!
    Buona giornata
    Sabrina
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  5. Io penso che quegli animaletti volessero solo fare un pò di esperienza, girare il mondo...senza minimamente considerare che tu ti saresti fatta tutti questi problemi!
    Invece ti do ragione per il pc in giardino: o sei all'ombra...o non vedi niente!
    Ciao Lo, buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  6. Uhm,sono domande alle quali dare una risposta è difficile...a volte accettare la situazione è l'unica via che rimane per riuscire ad andare avanti.Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Anch'io spesso ragiono a posteriori con il "se"...mi perdo e mi scervello.Alla fine mi dico che è meglio che pensi a vivere bene questo presente, er costuire un buon futuro.Mmm, ho giustoa casa le fresellone pugliesi d'orzo, che voglia mi hai fatto venire!baci

    RispondiElimina
  8. Saranno inutili, ma anche io me lo sono chiesta tante volte... soprattutto l'ultima e cioè ogni volta che vado in terrazza per abbronzarmi le gambe e voglio stare al omputer e puntualmente non vedo niente!
    Buona la frisella

    RispondiElimina
  9. Perché domande inutili? Val la pena ogni tanto interrogarsi su cose che si danno per scontate o su cose a cui siamo normalmente indifferenti. Anche a posteriore. Magari la prossima volta ci presteremo più attenzione... ;)
    Grazie per la ricettina, mi hai dato una bella idea per un pranzo o una cena da consumare freschi... avevo comprato proprio di recente i fagioli all'occhio sfusi! E poi le friselle mi ricordano la mia terra d'origine!!! :)

    RispondiElimina
  10. In questo periodo mi pongo un sacco di domande su tutto...molto spesso non riesco a darmi una risposta...ho capito che a volte le cose vanno così, perchè...è così che devono andare e basta.
    Baci cara, buon inizio settimna e salutami la pollastrella Mi!

    RispondiElimina
  11. Son domande che io mi pongo spesso solo che qui da me é un casino, c'é troppa vita che interagisce con te, è difficile non modificare il corso dell' esistenza di qualche piccolo essere!
    Le friselle le mangiamo spesso in estate, le proverò anhe con i fagioli,grazie! Un bacio

    RispondiElimina
  12. bella la ricetta, bello altrettanto il punto interrogativo.
    per vivere a lungo il trucco è quello di essere sempre curiosi ^_^
    per una formica vivere a lungo è...stare lontano dal tuo zaino :)

    RispondiElimina
  13. Pensavo di essere l'unica a farmi certe domande.. ma poi arrivavo a risposte meno tristi ... non pensavo!
    Mi mangio una frisella e ci penso su..

    RispondiElimina
  14. io penso che non siano domande inutili,me le pongo anche io, sono semplicemente domande di chi ha a cuore il mondo e gli esseri che lo abitano. Sono domande di una persona sensibile, ce ne fossero di più di persone che si fanno queste domande, probabilmente non lotteremo contro inquinamento e altre porcherie!
    ottima ricetta gustosa, le friselle così non le ho mai mangiate, ma sono sicuramente da provare!

    RispondiElimina
  15. tanto per scontato che tanto i tuoi piatti mi piacciono sempre, questa volta commento così O.O le tue riflessioni... e immaginami scappare urlante dopo aver letto quella sulla formica! Ahahahahahah
    Ciao cuginetta pennutaaaa

    RispondiElimina
  16. Oinoi!
    santamammadeifelini.... adesso chi la toglie più dal cervello questa idea della formica?
    uffi..... è terribile!
    nasinasi pensierosi bella gallina

    RispondiElimina
  17. Looooooooooo, ahahah ..IO mi pongo sempre interrogativi del genere (culminanti solitamente nell'interrogativo SUPREMO "sono la sola imbecille che si pone domande del genere?" ...evidentemente no!;D)

    manco da casa per un paio di giorni, apro il frigo ed esce una mosca un po' intontita°O° "...e tu come ci sei finita là dentro?" (ovviamente ce l'ho chiusa io...) "e da quanti giorni stavi 'al fresco'?"... seguono riflessioni sulla durata media della vita di una mosca (una settimana?), sulla possibilità che le sue "sorelle" siano morte mentre lei, quasi ibernata, sia vissuta più a lungo. Che destino avrà? Raggiunge la comunità di quelle che crede sue coetanee, ma quelle sono figlie e nipoti e non la riconoscono più... prova a spiegare "...sono stata in un posto molto freddo..." e loro "dove? ...a Mosca?" (risate di scherno). Disperata, prova a suicidarsi buttandosi dal davanzale, ma purtroppo sa volare e si salva ...cerca di inalare del Baygon, ma il pulsante è troppo duro per essere premuto ...cerca di procurarsi un'intossicazione letale mangiando schifezze, ma ingrassa ...finisce i suoi giorni (1 o 2) infelice e sola...

    THE END


    (da allora faccio più attenzione quando chiudo il frigo;D )

    RispondiElimina
  18. Stella effettivamente impazzire per un'ape che volontariamente decide di cambiare casa...è troppo! :)

    Marta....ti prego nooooo...no squillo notturno...è lì che il mio neurone trova pace da queste domande complicatissime...smuacks

    Giò...poveri insetti migranti.....mannaggia...consoliamoci con la frisella veg...ti garantisco...che se ben condita è deliziosa :)

    Sabrina...eheh ora mi sento più serena :)

    Sirio in effetti a volte sono accidiosa...ma mi sono preoccupata quando ho visto che la formica era senza bagaglio...come pensava di vivere qui??? :)
    p.s. quella del pc è davvero solo una storia hollywoodiana....

    Mari ho accettato e non voglio più saperne di insettini che mi cambiano la vita!
    un abbraccio

    Saretta...si si pensiamo al presente...e alle friselle :) un bacione

    Stefi...ecco appunto...che con questa stagione pazzerella fa pure freddo stare all'ombra....ma! strabacio

    Danda...ecco allora non sono inutili...tutto si concatena nella vita...anche le piccole cose! un abbraccio

    Simo pollastrella salutata...ricambia con gioia! un baciotto

    Dorisiana...è davvero brulicante da te...e passerei ore ad osservare...un abbraccio

    Luby...metterò un biglietto sullo zaino...formiche pensateci bene....ma magari era curiosa pure lei.....un bacione sorridente

    Uva...come vanno le tue riflessioni filosofiche...anche io mi davo risposte tristi...ma le nuove drammatiche eventualità non sono da scartare....

    Laura effettivamente...io l'ho messa sull'ironica...ma se ci fosse uno sguardo al piccolo...mannaggia...grazie!

    Cuginetta ...nooooooooooo torna non scappare...ora esco a cercare la formica per dimostrarti che va tutto bene...ahhah

    Micia???? tutto bene??? come va??? un abbraccione

    Anna! Mi hai fatto sentire molto meglio...davvero! allora non sono l'unica...ma sai che a me è successo che una mosca è entrata nel microonde ed è uscita come niente fosse??? che dici? è riuscita a svolazzare tra le onde elettromagnetiche??? fa paura.....
    un baciottone

    RispondiElimina