giovedì 25 febbraio 2010

Un chicco, una sorgente


Ma la volpe ritornò alla sua idea: "La mia vita è monotona. Io do la caccia alle galline, e gli uomini danno la caccia a me .Tutte le galline si assomigliano, e tutti gli uomini si assomigliano. E io mi annoio per ciò. Ma se tu mi addomestichi la mia vita, sarà come illuminata. Conoscerò il rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi faranno nascondere sotto terra. Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica. E poi, guarda! Vedi, laggiù in fondo, dei campi di grano? Io non mangio il pane e il grano, per me è inutile. I campi di grano non mi ricordano nulla. E questo è triste! Ma tu hai dei capelli color d'oro. Allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il grano, che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumore del vento nel grano…" La volpe tacque e guardò a lungo il piccolo principe: " Per favore …..addomesticami", disse.E quando l'ora della partenza fu vicina:
"Ah!" disse la volpe, "…Piangerò".
" La colpa è tua", disse il piccolo principe, "Io, non ti volevo far del male, ma tu hai voluto che ti addomesticassi…"
" E' vero", disse la volpe.
" Ma piangerai!" disse il piccolo principe.
" E' certo", disse la volpe.
" Ma allora che ci guadagni?"
" Ci guadagno", disse la volpe, " il colore del grano".

Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry
Parlavo con Vale di come fare il pane perfetto, di come è bello mettere le mani nella farina, di cosa può influenzare su un bel pane. Scambiavamo ricette, idee, consigli...insomma una vera officina, ma mancava qualcosa. Qualcosa di piccolo, ma profumato, di quasi invisibile, ma che rende speciale, qualcosa da cui può nascere qualcos'altro!
"Ma come si chiamavano quei semi usati dalla Cri?"
"Bho, ma non si trovano, ma non so....bho....."
"Aspetta chiedo...."
..e così pochi giorni dopo, a sorpresa nella buca delle lettere qualcosa di infinitamente piccolo:
piccoli semi arrivano, si fermano e si preparano...

PANE VARIO AI SEMI DI AJWAIN

200 gr di farina integrale
100 gr di semola di grano duro
200 gr di farina 2
50 gr di pasta madre
acqua
sale
50 gr di pasta malto
semi di ajwain
Sciogliere la pasta madre nell'acqua e poi impastare con le farine, un cucchiaino di malto e il sale, fino ad ottenere una palla morbida ed elastica, dare le pieghe del primo tipo.
Poi lasciare lievitare per tanto. Io per circa 24 ore. Ogni tanto prendevo la mia pasta, la schiacciavo leggermente e facevo un giro di pieghe. Credo di averlo fatto per 5\6 volte.
All'ultimo ho fatto anche le pieghe del secondo tipo, poi ho dato la forma, tagliato con un coltello la superficie, spennellato con acqua e malto, distribuito i semi e messo in forno spento, puntato a 250° per 30 minuti circa, fino a quando la crosta era dorata.

Il pane è morbido fragrante, i semi regalano quel sapore di mediterraneo e di estate, insomma....e anche io ho guadagnato il colore del grano.
Grazie Cri, grazie Vale!

35 commenti:

  1. Ehhhh.. io purtroppo posetrò prestissimo il pane della formidabile Cri.. scusami mia tesoro bello.. ma sai i problemucci che ho... quindi mi farò perdonare presto.. bellissimo il post e bellissimo il pane... ;)

    RispondiElimina
  2. Urca mai visti quei semini lì...ma l'aspetto del pane è magnifico, quindi mi fido.
    bacioniii

    RispondiElimina
  3. Ma che semini strani e particolari...non li ho mai visti!Interessante il pane!!!!!UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  4. Eh..il piccolo principe è un libro che dovrebbero leggere in molti!!!
    ottimo questo pane, ma dove troviamo questi particolarissimi semi??
    un bacione

    RispondiElimina
  5. il piccolo principe...che meraviglia!

    RispondiElimina
  6. che semini sono??? dove li trovi??? che pane splendido sembra un raggio di sole :-) baci Ely

    RispondiElimina
  7. dev'essere buonissimo! sai che non conoscevo i semi di ajwain !!! sono curiosa!

    RispondiElimina
  8. Quel passo del piccolo principe è il mio preferito.
    E questo pane lo farò al mio ritorno, è splendido!
    Bacione

    RispondiElimina
  9. nn si finisce mai di imparare dai blog infatti tesoro questi semi mi erano del tutto sconosciuti ma che belo il pane pero divino e sai che buono!!impastare è un grande antidepressivo:-)bacioni imma

    RispondiElimina
  10. ooooooooooooooooohhhh mi sono commossa. Ma per davvero, con le lacrime vere... porcamiseria mi si disfa il trucco (?).

    Grazie, grazie di cuore.
    Con questa giornata di sole il colore del grano si sposa alla perfezione!

    RispondiElimina
  11. Anche una mia altra amica blogger, guarda caso di nome Vale, aveva pubblicato lo stesso brano del "Piccolo principe". Dev'essere un libro molto bello, non l'ho mai letto, ma lo cercherò! Grazie per lo spunto.
    Mi hai fatto venire fame con questo pane!!! :)

    RispondiElimina
  12. Che semini particolari... di cosa sanno? Che bello Il Piccolo Principe, trovo che sia un libro che tutti dovrebbero leggere. Una volta da piccoli e almeno una volta all'anno da adulti

    RispondiElimina
  13. Bellissimo quell'estratto dal Piccolo principe...

    RispondiElimina
  14. il pane profuma tutta la casa e mette allegria. ma questi semini io non li trovo nella mia casella della posta! :(
    :)

    RispondiElimina
  15. Che bello quel racconto!!!!! E che bellezza il tuo pane.. anche se.. scusa l'ignoranza totale.. non conoscevo quei semi!! Smack!!!

    RispondiElimina
  16. Uno dei miei libri preferiti!:)
    Buono sto pane, i semi di ajowan lo trovavo in inghilteraa qui faccio fatica!
    tu dove li trovi?
    ciaooo!
    terry

    RispondiElimina
  17. Vale...aspetto curiosa...ma vai tranquilla un bacio

    Simo nemmeno io...se non c'era la Cri non immaginavo....

    Mari uuh e che buoni sono! smuacks

    Cielo arriva fino a lì... :)

    Manu, Silvia...è davvero un libro che non può mancare...per i semi bisogna chiedere alla Cri...

    Luby...è vero!

    Ely sono davvero particolari...aromatici..sanno di mediterraneo...origano e timo...dove li trovo? bho...chiedi alla Golosastra :)
    un bacio
    p.s. arrivata la mail?

    Micaela eh si nemmeno io sinceramente
    bacio

    Saretta ma vai in vacanza?? wow che bello

    Imma hai ragione scarichi tutte le energie pessime...dei semi...hai visto che bella scoperta? :)

    Cri...il trucco??? ma quello minerale??? eheh dai dai che è tutto per te un bacione

    Danda devi leggerlo!

    Ondina...i semi sanno di origano e timo...sono unici e meravigliosi...hanno un sapore forte e ne bastano pochi! per il libro hai ragione...un baciotto

    Vera...si è così intenso :)

    Lise...eh si sono stata fortunata è stata una sorpresa bellissima :)

    Maurina grazie

    Claudia non ti scusare...sono proprio loro ad essere sconosciuti ;)

    Terry non saprei ...me li ha spedito la Cri...bisogna cercare, un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Che bello e che triste questo passaggio. Ti abbraccio a priori, nel profumo del pane

    RispondiElimina
  19. Mai sentiti quei semini..non si smetterà mai di imparare!

    RispondiElimina
  20. CURIOSONEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
    I semini di Ajwain la prima volta, dopo averli ri-scoperti grazie a Elena AKA Comida li ordinai su eBay e preparai i crackerini della gallina, poi me li mandò proprio Elena e finirono sui paninetti del WBD, e ora li trovo nei negozietti etnici, a 20 mt da casa mia.
    Provate a curiosare, nelle vostre città, in quelle bottegucce di solito gestite da singlalesi o pakistani: a volte le si guarda con sospetto, invece nascondono un sacco di cosine curiose da assaggiare!

    Se avete bisogno, comunque, contattatemi e ve li spedisco volentieri!
    ;)

    RispondiElimina
  21. Che bello "Il piccolo principe".
    Mi è venuta voglia di rileggerlo :)
    E leggendo mi gusto un pezzettino di questo meraviglioso pane!

    RispondiElimina
  22. Un bacio piccolo per una grande principessa :-)
    a presto
    pagnottella

    RispondiElimina
  23. i semi di cui parli sono una nuova scoperta dolce ciccina... e poi... tu sai cogliere l'essenza delle cose... con un brano cosi' incredibilmente bello...

    RispondiElimina
  24. ehi , ma mi avete fatto scendere una lacrimuccia...già mi commuovo ogni volta con la volpe e il principe poi vi ci mettete tutte voi 3..non è valido..
    cmq confermo: voglio una fetta di quel pane subito!

    RispondiElimina
  25. al pane non resisto! ma i semini dove li becco ora?? mannaggia, devo rimediare!

    RispondiElimina
  26. Gustosissima pagnotta, di quelle che ti viene fame anche se hai appena mangiato. Curiosissimi i semi, uno splendido dono arrivato a sorpresa!
    Buon fine settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  27. semi di che??? triplo giro di chapeau per questo pane, Lo!!

    Un bacio *

    RispondiElimina
  28. Uhhh Il Piccolo Principe... non ricordo quante volte l'ho letto... ma come può una cosa essere allo stesso tempo inetnsa e delicata? *_* Baciotti

    E il pane? Ma che semini sono quelli? Mai sentiti prima O__o

    RispondiElimina
  29. Ho letto il commento della Golosastra, li cercherò quei semini lì, mica me li posso far sfuggire così eh! :P

    RispondiElimina
  30. ciao amica mia, buona domenica

    RispondiElimina
  31. ciao...grazie della ''imbeccata''
    li cercherò e proverò!!

    RispondiElimina
  32. ciao Lo grazie per le tue parole, sempre stupende, questo pane è proprio bello... baci

    RispondiElimina
  33. grazie a tutte\i vi abbraccio forte smuacks

    RispondiElimina