giovedì 11 febbraio 2010

Ho voglia di cose dolci....

celeste

come fare uno stop in pasticceria e prendere due brioshe al cioccolato e una sfoglia di mela,
come preparare una tazza di tea speziato,
come programmare una giornata pasta sfoglia, ma anche una bomboloni,
come una cioccolata calda con panna,
come stare sotto il plaid blu del divano rosso insieme alla gnoma,
come un bagno nel cioccolato fuso,
come la voglia di affondare i miei dentini in una sofficissima pasta brioche ripiena di crema pasticcera che quando affondi ti scappa la crema dai lati della bocca e la acchiappi con la lingua.....nel frattempo tenermi sulla pancina il cuscino di semini,
come stare tutto il giorno in casa con il mio pigiamone di pile e le ciabattone morbide, guardarmi i miei programmi preferiti sul gambero e alice tv,
come stare davanti al caminetto acceso....la legna che schioppetta, persa tra i pensieri più belli...e tra pochi minuti verrà sfornata quella torta di mele...che ha un profumino di cannella,
come una bella torta super extra cremosa da migliaia di calorie e come un lui, una cena al lume di candela,
come fragole ricoperte di cioccolato da regalare a San Valentino,
come stare sdraiata su un prato di margherite a guardare il cielo,
come mangiare un maritozzo e restare con la punta del naso sporca di zucchero semolato,
come voglia di smetterla di farmi le "pippe mentali", quelle gastronomiche e quelle interpersonali, la voglia di esplodere di intuito, inciampare in uno strudel di mele e abbandonare cotta di maglia, armatura e piede di guerra, la cosa più dolce che mi viene in mente, tuttavia... è amare,
come uscire dall'ufficio e passeggiare col mio amore fino alla pasticceria più vicina per prenderci un maritozzo e sporcarci il naso di panna e i vestiti di zucchero a velo,
come mangiare un altro fagottino di mele e un altro ancora e poi leccarmi le dita,
come quando col lui vado a prendere la cioccolata calda in un piccolo locale con musica di sottofondo e luci soffuse... gli scambi di sguardi sembrano quelli tra due bambini con occhi lucicanti, poca malizia e tanta felicità e dolcezza,
come una bella tazza di cioccolato caldo alla cannella con accanto le mie più care amiche....non servirebbero parole per sentire meno, questo freddo che ho nell'anima....
come quando la micia sta a pancia in su e le tocco l'ombelico e lei mi morde piano,
come un bacio in fronte,
come capelli profumati legati con una molletta a forma di farfalla,
come quando tante amiche rispondono ad un appello, magari sciocco, magari frivolo...ma fa niente,
come una tartaruga guarita che riprende il largo da Cala Madonna,
come l'ombra di noi due sul motorino che scorre sull'asfalto al tramonto dopo una giornata di mare,
come un albero di prugne in fiore nel giardino di casa,
come quando si realizza una semplice crostata e si assapora il profumo dei ricordi dell'infanzia,
come una torta ciocco e pere. si dai. Questa è la strada giusta per la felicità,
come acciambellarmi col mio amore nel divano e vedere un bel film con dei biscottini da sgranocchiare,
come la voglia di poter mangiare di nuovo tutto senza limitazioni,
come una fetta di torta di mele della mamma e sentirsi ancora piccoli cuccioli al riparo da tutto e da tutti,
come...leggere di voi e sentirvi vicine
come leccarmi le dita sporche di cioccolato quando la taglio a pezzotti per preparare dei dolci golosissimi,
come sentire l'odore del pane e finalmente mangiarlo,
come ricordare i miei cuccioli....oramai grandi, mordicchiando una ricottina,
come un caminetto, gli affetti piu' cari, e affondare le dita nella crema di mascarpone,
come una giornata di sole caldo in un prato sconfinato,
come alla sera dopo cena tutti e quattro sul lettone sotto il piumone a guardare la tv o meglio i cartoni (sotto il piumone siamo solo in 3 , zorro è caloroso...),
come prendere un aereo e volare da una persona carissima che adesso avrebbe bisogno di persone che la amano accanto.. e farle tante, tante coccole.

Avevo voglia di dolce, di persone buone, di espressioni intense, ho messo una riga su facciadalibro e mandato un invito, è nata una poesia costruita passo dopo passo, da molte persone, una poesia delicata e vivace, che può essere continuata, forza cosa aspettate, come....

PENNE CON CIME DI RAPA E RICOTTA

Cime di rapa e ricotta di capra

160 gr di penne
100 gr di ricotta
1 uovo
1 mazzetto di cime di rapa
pepe
1 cipolla
olio extravergine d'oliva

Pulire e tagliare a pezzetti le cime di rapa, cuocerle al vapore (o lessarle) per 10 minuti. Tritarle poi grossolanamente con la mezzaluna. Lessare la pasta. Nel frattempo rosolare la cipolla tagliata fine nell'olio, a cui sono stati aggiunti 2 cucchiai di acqua. Una volta ammorbidita, aggiungere la ricotta schiacciata con una forchetta e spegnere. Sbattere l'uovo con il pepe.
Scolare la pasta e condirla con l'uovo sbattuto, la ricotta e le cime di rapa.

cime di rapa

44 commenti:

  1. UUUU prima!!!
    Tesoro vieni qui in terra sicula dolci a go go
    Baci affettuosi!!!

    RispondiElimina
  2. questo post mi ha fatto venire una voglia di dolci incredibile! Come mi mangerei una frittella in questo momento! Buona giornata! Silvia

    RispondiElimina
  3. questo post è davvero un bbraccio caloroso in una giornata ugiosa dove solo la tenerezza e la dolcezza aiutano a tirarti su....se poi ci accompagnamo questo piatto gustoso ed energetico allora wow tutto rinasce!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  4. ....come mangiare quasi a Pasqua il panettone di Natale e ridere con la tua amica del mal di schiena che non permette di fare nulla,
    come gli auguri che non ti aspetti e diventa più dolce la giornata,
    come voler abbracciare una persona e poterlo fare solo sul pc
    ma sentirlo forte e dolce quest'abbraccio dentro al cuuore proprio come fosse qui...

    RispondiElimina
  5. oh lo, mi sono quasi commossa, che bello questo post!
    sono molto belle anche le foto, hanno una luce tutta speciale

    RispondiElimina
  6. Lo, ho trovato un altro titolo a questa poesia:

    Versi da sbavare

    : )))

    RispondiElimina
  7. ho voglia di tornare al lavoro non fosse che per il caffè con le colleghe.
    ho voglia di riprendermi le mie forme
    ho avuto voglia di dolce anche io e l'ho trovato tutto qui in questo post.

    RispondiElimina
  8. tutte queste dolcezze, riscaldano il cuore e rendono anch epiù propensi agli altri!!
    ottima e delicata qeusta pasta!
    baci baci

    RispondiElimina
  9. post stupendo, veramente.
    baci

    RispondiElimina
  10. ...come non vedere l'ora di sentire sulla pelle e nel cuore il tepore del sole di primavera...
    ..come voler a volte cancellare tutto con un colpo di spugna (ma non si può) per ridisegnare qualcosa di migliore...
    Adoro quello che hai scritto, e...
    adoro questa pasta!
    Bacioni

    RispondiElimina
  11. Che post meraviglioso... devo stamparmelo e rileggerlo quando sono triste, come "Le cose che piacciono a me", quella vecchia canzone di "Tutti insieme appassionatamente"...

    RispondiElimina
  12. ...come leggere l'ultima pagina di un libro e sentirsi scoppiare di emozioni mentre assapori un quadretto di cioccolata fondente, che ti da la dolcezza a continuare a leggere il tuo personale libro guardando fuori dalla finestra..

    RispondiElimina
  13. ho una lacrimuccia, ancora aggrappata alle ciglia ma c'è....è meraviglioso, non immaginavo che si creasse una poesia così intensa! felice di aver partecipato in extremis!dolci baci

    RispondiElimina
  14. ma sai che sinceramente non avevo capito un tubo di cosa dovessi fare???
    so' proprio imbranata!!!
    Buonissime le penne gnaaaammm

    RispondiElimina
  15. Ammazza che buoneeee :-p mi inviti per pranzo vero?? :-) smack

    RispondiElimina
  16. ooh che meraviglia di intuizione che hai avuto!! possiamo farlo anche con qualche altra voglia...
    come il bancomat che saltella nel portafoglio e ti supplica di comprare quella bellissima lana in offerta;)
    indovina che voglia è?

    RispondiElimina
  17. non ce n'è una che non piacerebbe anche a me..mmm....

    RispondiElimina
  18. che meraviglia è venuta fuori!!! troppo carina, sembra davvero una poesia! buonissima la pasta! un bacione.

    RispondiElimina
  19. Una bella poesia con una bella carica di energia e positività :)

    RispondiElimina
  20. ...uffi...non puoi farmi venire queste voglie adesso che sono in ufficio e non posso fare nulla!!!

    RispondiElimina
  21. Sono la solita distratta e mi ero persa tutto, però che fame che mi hai fatto venire con tutte quelle cose dolci che nomini!

    RispondiElimina
  22. Solo a te poteva venire in mente un'idea così!
    Direi... riuscitissima!
    Felice di aver contribuito! :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  23. Anche a me, spesso, mi viene voglia di dolci e di coccole, di starmene acquattata sul divano con un the, una fettina di torta o dei biscotti appena sfornati, i miei gatti vicini, un bel libro un dvd, una candela accesa, mentre fuori piove...

    RispondiElimina
  24. Gaia se penso a te e a Stefania stasera....che bello!!! un abbraccio

    Silvia uhhhhhhhhh le frittelle ....davvero davvero!

    Imma ci fa bene vero? :)

    Caty...lo sento, lo sento fortissimo l'abbraccio, senti il mio?

    Lise grazie...per tutto: per la delicata commozione e per le foto...ci sto provando a farle più carine :)

    Zucchero vero??? ahahah

    Enza...quanto sei meravigliosa e vera un bacio

    Manu Silvia è vero ci si sente meglio grazie

    Luby lo è perchè un post solidale fatto da tutte...come mi piace!

    Simo adoro anche io quello che hai scritto... un bacione e via di spugna

    Ondina quella canzone che bella :)

    Ciciuzza...ora mi fai emozionare ...grazie...

    Giò hai visto nemmeno io credevo, ma insieme un elenco libero e fluido...è davvero bello :)

    Betty ma veramente non avevo deciso prima, è venuto...io ho scritto e ho invitato gli altri e poi è venuto tutto...e alla fine ho deciso di metterlo qui...e qui continua...

    Claudia certo che si ;)

    Ines...uh signur...è pericolosa...domani sono lì...mi tappo gli occhi ;)

    Annarita è vero!!!

    Micaela è vero...sono così felice grazie

    Minnie si ci fa bene vero?

    Serene...si anche in ufficio...te le porti dentro pronte per quando esci :)

    Aioulik...ehehhe si vede che le mie amiche sono per lo più golose e amanti della cucina?
    un baciotto

    Danda hai visto che bel circolo di energia buona!!!

    Geillis...così come dici te...anche a me piace!

    RispondiElimina
  25. Com euna giornata di sole, mare e risate insieme alla persona che amo...

    la poesia mi ha toccato...bellissima creazione spontanea!

    ...bona la pasta!!!:)

    RispondiElimina
  26. Come quando lui torna stanco dal lavoro e ti sorride abbracciandoti forte, e non hai bisogno di guardare il calendario perchè ogni giorno è San Valentino...

    Bellissimo il tuo post, mi ha commossa. Il piatto.... delizioso. Brava, come sempre. Bacio.

    RispondiElimina
  27. Mi sono ritrovata in molti passi della tu poesia...abbiamo davvero bisogno tutti di coccole!!!Specie con un tempaccio come quello di oggi!
    Bona la pasta..bacione!Ed un abbraccio coccoloso

    RispondiElimina
  28. proprio un piatto di quelli che servono a me ora per stare leggeri ;-) baciiii

    RispondiElimina
  29. Come sarebbe bello conoscere Lo e la gnoma.

    RispondiElimina
  30. Te l'ho mai detto che sei fantastica? Bellissimo questo post...però mi hai fatto venire una fame!!!!!!!UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  31. Hai fatto venire voglia anche a me di cose dolci...
    ..accompagnate da questo bel piatto di pasta, magari!

    RispondiElimina
  32. ... e io ho voglia di quel piatto di pasta! E' solo meta' mattina e ho gia' fame ... A presto, Maura

    RispondiElimina
  33. ... come affondare un dito nella panna che c'è sulla torta, come fare una scorpacciata di fragole... come poter abbracciate due amiche che purtroppo non sono più qui...
    come fare un tuffo nella neve....
    bellissimo post! e gustosa ricetta! baci! Ely

    RispondiElimina
  34. Anch'io ho una voglia di dolce in questi giorni, soddisfatta ieri notte con una cremosissima cioccolata all'arancia e cannella... sarà il freddo... a proposito di freddo, stamattina qui è caduta un po' di neve... ho ancora gli occhi a cuoricino, anzi a fiocchetto di neve, eh eh! ^^ Baci

    RispondiElimina
  35. lo solo tu potevi creare una magia come questa!!!grazie di esistere sei mitica....ti voglio bene gallinella!!!buon w.e.

    RispondiElimina
  36. A chi lo dici!

    Poi in questo periodo con il freddo polare che c'è fuori c'è bisogno di calore e calorie :)

    continuo con...

    come un plaid caldo che ti avvolge tutta il corpo, leggendo un libro al profumo di tè, in particolr modo al bergamotto, e un golosissimo profitterol al cioccolato, arricchito con della panna montata. Il tutto accompagnato da una buona lettura, che parla di una storia d'amore che si svolge nell'ottocento e ambientata nella campagna inglese...con la neve che scende piano piano per ovattare ancor di più il momento d'incanto che si vive in questo attimo fuggente della giornata!

    La pasta con le cime di rapa fatte in questo modo con le uova non l'ho mai provata e provvederò...nel frattempo ti auguro di passare un dolce Week End carissima Lo :)))e buon Carnevale!

    Bellissimo questo post!

    Baci Carla

    RispondiElimina
  37. ciao lo, volevo dirti che ti ho citata un paio di volte nel mio post di oggi, se c'è qualcosa che non ti piace, che vuoi cambiare o migliorare fammi sapere... ma quanto son buone le cime di rapa?

    RispondiElimina
  38. bello scrivere poesi ma bisogna avere anche come si dice il talento, ma è giusto l'atteggiamento quando viene voglia di qualcosa di dolce, non bisogna correre al cioccolato necessariamente.. allora melgio scrivere una poesia
    PS. buona la pasta ricotta e verdure un piatto magnifico

    RispondiElimina
  39. Bellissimo ciò che scrivi, talmente bello che mi è venuta una voglia matta dolci, tenendo presente che ne sono golosa!
    Grazie per la buonissima ricetta vegetariana!
    Bacioni, coccole mega ai pelosetti e buon w-e!
    Elena :-))

    RispondiElimina
  40. Ciao Lo, passo per un saluto veloce♥
    Roberta.

    RispondiElimina
  41. Un post bellissimo, come sempre!!!
    Anch'io in questi giorni (forse spesso...) ho una gran voglia di dolci...
    La tua pasta con le cime di rape deve essere molto delicata. La farò con la tua ricetta. Grazie.
    Un bacio e buon week-end.
    Virginia

    RispondiElimina
  42. Che bella poesia è venuta fuori ^___^ e che piattino rassicurante e pieno d'amore, grazie!
    Bacioni
    Sonia

    RispondiElimina
  43. a me invece ci questa pasta ora, che devo stare attenta ! grazie Lo per le tue belle parole ;-) baciiii

    RispondiElimina
  44. Terry è venuta davvero come un soffio! Grazie

    Cri grazie mille per il nuovo verso e per i complimenti

    Saretta speriamo che il tempaccio decida di andarsene in fretta per poter godere di altre coccole...
    un bacione

    Sonia grazie :)


    Fairy un abbraccio :)

    Stella grazie :)

    Mari grazie sei troppo gentile e come me un po' golosa :)

    Night cerchiamo la dolcezza, cerchiamola sempre...un bacione

    Maura...benvenuta e grazie :)

    Ely e bellissimi i tuoi nuovi versi grazie

    Barbara una cioccolata notturna? wow :)...ahah come è tutto relativo io se vedo neve non ho proprio occhi a cuoricino :)

    Manu ti voglio bene anche io un abbraccio

    Carla..che ebllo quando passi qui...lasci sempre e ora più che mai un tocco di poesia un bacione

    Iana grazie era bellissimo

    Gunther...eheh intendi dire che è messo un po' così la poesia....bhe dai c'è la mano di circa 30 persone lì...non è poco! la pasta è stato un ottimo piatto unico grazie

    Ma grazie Gaia e benvenuta!

    Roberta un saluto a te

    Virginia....eh si le cos edolci ci fanno sempre bene! se provi la pasta fammi sapere un abbraccio

    RispondiElimina