domenica 8 novembre 2009

La crostata di mele e mandorle è di Adriano Continisio

Perchè oggi 8 novembre 2009 molti food bloggers e forumisti pubblicano in contemporanea questa ricetta?

Per solidarietà con Adriano Continisio che l'ha inventata e pubblicata sul suo blog già nel 2007.

Riassumendolo in pochissime parole, questa manifestazione vuole porre l'attenzione prima di tutto sulla necessità di un comportamento corretto per chi usa la rete nei confronti di chi pubblica materiale. Spesso si sceglie di mettere a disposizione il proprio materiale o lavoro con una licenza che permette di usarlo a condizione che se ne citi la fonte e questo è già un dono, a nostro avviso. Si dice a chi legge: puoi gratuitamente utilizzare il materiale, puoi prenderlo, ma devi specificare che è mio e dire dove l'hai preso. Non è chiedere molto!

Altra importante condizione è che il materiale non venga usato a scopo di lucro.

Quando tutte e due le condizioni non vengono rispettate è evidente che la cosa è ancor più grave.

Questa volta è capitato ad Adriano, ma nel tempo è già capitato ad altri. Creare un tam tam è forse il primo di tanti passi per avversare il fenomeno, perciò ci siamo uniti e oggi pubblichiamo con il nome del suo autore la ricetta e la foto della crostata che ognuno di noi ha preparato.

E' ora che tutti sappiano di chi è la farina e pure il sacco!!!!!




300 gr di farina integrale
150 gr di burro di sesamo
1 uovo e un tuorlo
80 gr di zucchero

4 mele golden
60 gr di zucchero
4 cucchiai di amaretto di Saronno
1 cucchiaino di cannella
succo di un limone
marmellata di castagne

2 uova
40 gr di zucchero
50 gr di mandorle
15 gr di farina di mais fioretto
15 gr di fecola di patate
sale
1 cucchiaio di Amaretto di Saronno

Preparare la frolla e lasciare riposare mezz'ora in frigorifero.
Nel frattempo pelare le mele e tagliarle a cubetti, metterle in un tegame con lo zucchero e il succo di limone e cuocere per qualche minuto, spegnere e aggiungere il liquore, lasciare a marinare.
Tritare finemente le mandorle. Montare le uova con lo zucchero, aggiungere la farina di mais, la fecola e le mandorle tritate, aggiustare con il sale e unire un cucchiaio di liquore.
Stendere la frolla, posizionarla nella teglia, bucherellarla con una forchetta e cuocere il guscio per 15 minuti a 180°.
Prendere la frolla, stendere due cucchiai di marmellata di castagne, aggiungere e livellare il composto di mele, versare la crema di uova in modo uniforme.
Cuocere per 20 minuti a 180°.
Sfornare e lasciare raffreddare. Cospargere di zucchero a velo

La ricetta originale è stata pubblicata da Adriano domenica 23 settembre 2007 alle 9.02, io siccome sono foodblogger e non ladra l'ho rivisita in base ai miei gusti, alle mie abitudini e alle mie voglie. Ma ringrazio Adriano per avermi dato l'opportunità di sperimentare su una creazione così buona.

27 commenti:

  1. buongiorno Gallinella, con la crostata di Adriano sarà un dolcissimo giorno!

    Baci sparsi a tutto il pollaio!

    RispondiElimina
  2. Buona questa crostata!
    Avrei dovuto prepararla anch'io ma in questi giorni ho poco tempo per i fornelli.
    Ne ho fatta una con il pensiero però!!!
    Baci

    RispondiElimina
  3. Ma che brava! Purtroppo non ho potuto partecipare, ma sono solidale con Adriano.
    Buona domenica!(qui nevica alla grande)

    RispondiElimina
  4. Grande Lo, speriamo di essere in tante e che serva a qualcosa!!!

    RispondiElimina
  5. Avete tutta la mia solidarietà!
    Buona domenica, lo!

    RispondiElimina
  6. Sei sempre una grande Lo! Io non ce l'ho fatta ad aderire, ma sono comunque solidale con tutti voi!

    RispondiElimina
  7. che voglia di dolceeeee... meravigliosa, deliziosa, divina...
    baci e buona domenica.

    RispondiElimina
  8. Lo mi è piaciuta particolarmente l'ultima frase.
    sono una blogger non sono una ladra...sembra quella vecchia canzone :)
    brava!

    RispondiElimina
  9. ciao tesoro la crostata è ottima e mi piace questa manifestazione di solidarietà con adriano...io nn ne sapevo niente altrimenti avrei partecipato di cuore!!baci imma

    RispondiElimina
  10. ecco la gallinella Lo!! brava!
    ;-)))))
    buona domenica !!!!!

    RispondiElimina
  11. Ottimo dolce per coccolarsi in questa Domenica piovosa...

    RispondiElimina
  12. Molto bene! Facciamo vedere di chi è la farina e pure il sacco!
    Remy

    RispondiElimina
  13. Lo, avrei dovuto farla anch'io, poi non ce l'ho fatta!!! ti è venuta perfetta!

    RispondiElimina
  14. Ciao Lo, condivido la vostra iniziativa;))
    ciao, roberta.

    RispondiElimina
  15. Non sono riuscita a partecipare ma ci sono in spirito!
    Che profumino :-)

    RispondiElimina
  16. cara, stamane il tuo è stato il primo blog che ho visitato (ognuno nella blogosfera c'ha i suoi punti di riferimento che vuoi!) e allora mi sono decisa pure io a farla...
    ti abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  17. Bellissimo gesto di solidarietà...se l'avessi saputo prima avrei aderito anch'io!!!!
    UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  18. Io non sono riuscita a prepararla.. meno male che tantissime di Voi ci son risucite!! ;-)) baci e buon lunedì!

    RispondiElimina
  19. Interessante la tua versione con farina integrale..quasi quasi la segno...ti è venuta benissimo!!

    chissà che con il nostro movimento non si smuova qualcosa!!

    ciao ciao

    RispondiElimina
  20. volevo ringraziarvi tutti sia per i commenti sia per chi in un modo o nell'altro ha aderito alla protesta! un abbraccione

    RispondiElimina
  21. Hai ragione, è stata una bella e dolce addunata di crostate. Era una ricetta un po' al di sopra delle mie capacità e un po' si vede ma la rifarò finché non verrà perfetta ;-) Il mondo non lo è e più di tanto non lo posso cambiare, ma i bordi della mia frolla sì !!!
    Ciao. Kat

    RispondiElimina
  22. Massima solidarietà ad Adriano e se per dimostarlo "devo" assaggiare la crostata, farò questo grande immenso sacrificiio

    (seeeeeeeeeeeeeeeeeeee ^_^)

    RispondiElimina
  23. Sono solidale con voi!
    Adoro le crostate, grazie per la ricetta!
    Baci Elena

    RispondiElimina
  24. cara Lo,
    io ricordo bene il tuo articolo sull'influenza al quale ho anche lasciato un entusiastico commento per la piena condivisione di tutto il tuo pensiero, io le idee chiare ce le ho ma questo appello l'ho fatto proprio perchè vorrei che le stesse idee che abbiamo noi ce le avessero tutti...lo so che questo non è possibile e nemmeno giusto ma, non so se tu hai letto l'articolo sul sito de 'la leva' che ho segnalato...è sempre la stessa storia...le multinazionali farmaceutiche hanno un potere mondiale e vivono, anzi stravivono, sulla pelle delle persone e la maggior parte non se rende nemmeno conto!!! io non so se sono più arrabbiata o triste perchè mi rendo conto che questa situazione non cambierà! scusa lo sfogo ma so che con te posso parlare di queste cose...
    ti bacio
    dida

    RispondiElimina
  25. non vale, ora vengo da ognuna di voi e prendo un pezzo di crostata, io non sono riuscita a farla!!!

    Baci dolci e "originali" :))

    RispondiElimina
  26. evvivaaaaaaaaaaaa più crostata per tutti! soprattutto se originale...

    Dida non ti scusare anzi fallo ogni volta che puoi...ti abbraccio

    RispondiElimina
  27. Complimenti; arrivato qui per caso, google-ando.
    Molto carino il tuo blog. Ti visiterò più spesso.
    Spero ti piaccia anche il mio blog.
    Fabrizio

    RispondiElimina