lunedì 26 ottobre 2009

Una stanza segreta


E' una vita che sogno un angolo tutto mio dove trafficare, riordinare, accumulare, sperimentare...insomma un'officina delle mie idee, dove poter fare e dove tenere tutte le mille cose che desidero tenere.
Come la confezione carina di quella cosa, la scatola grande della bomboniera, il tubo di cartone, le pigne, le conchiglie, i bastoncini, le perline, la lana, i colori, i ferri, i pezzettini di carta, i nastri riciclati, le stoffe. Nella mia fantasia c'è un ordine pazzesco, dove ogni cosa è catalogata. Scatole con scritto quello che c'è dentro, messe in ordine per colore. Un posto per ogni cosa, dove tutto si trova, ma nello stesso tempo che lascia spazio alla fantasia, al colore.
Mi conosco abbastanza per sapere che questo puntiglioso ordine probabilmente rimarrà irrealizzabile, ma con un po' di rigore, mi ci posso avvicinare.
Ho sempre invidiato le stanze segrete delle donne, quando entravo in una casa e trovavo quell'angolino allegro e caotico, che mi raccontava in ogni minuscolo pezzetto una lunga storia e ne ho sempre voluta una.
Insomma una mia stanza segreta.
E così dopo che la stanzetta di sopra è stata quella degli ospiti, il guardaroba, una camera importante, un antro buio, un posto da cancellare, uno sgabuzzino, uno spazio dimenticato, ora sta diventando la mia stanza segreta. Ho aperto la finestra, spostato gli armadi, portato un mobile che mi ha visto crescere, girato il tavolo e pulito. Poi ho portato la macchina da cucire, la vecchia enciclopedia della maglia che mi hanno regalato e tutti i pennelli e i colori per dipingere. E già mi piace.
Ho deciso di fare piano, di portare poco alla volta, rispondendo ad ogni richiamo che nasce.

DEVINETTE
100 gr di burro
3 uova
80 gr di zucchero di canna
50 gr di nocciole tritate
300 gr di farina 0
50 gr di cioccolato fondente tritato
250 gr di zucchine
16 gr di cremor tartaro

Lasciare ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Grattugiare le zucchine. Sbattere le uova con lo zucchero, fino ad ottenere una crema bianca, aggiungere la farina e il burro ammorbidito e il resto degli ingredienti, lasciando per ultimo il cremor tartaro. Mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Imburrare e infarinare uno stampo da plum cake, versare l'impasto e cuocere 180° per 50 minuti, controllando con la prova stecchino.

L'idea di questa torta l'ho presa da una ricetta di un libretto francese "Les Gateaux de Caroline", io ho ridimensionato le dosi di burro e zucchero, per assecondare i miei gusti e ho usato nocciole al posto delle noci e solo un terzo del cioccolato previsto per esigenze di dispensa. E' una torta davvero buona, le zucchine la rendono morbida ed umida e regalano un sapore e un colore particolare che ben si armonizzano con il cioccolato amaro e le nocciole. Nei giorni successivi migliora. Trovo una difficoltà eccessiva a rendere fotogeniche le fette di torta... consigli?




41 commenti:

  1. ahhhhhhhh anche io conservo un sacco di cose ..che ai più sembrano cianfrusaglie.
    non le uso per anni, poi, quando mi lascio convincere a fare un repulisti ed a buttare tutto (giusto per far posto a nuove cianfrusaglie!;D ), mi viene in mente un possibile utilizzo dell'oggetto APPARENTEMENTE inutile ed ormai in discarica e mi pento:(

    RispondiElimina
  2. come mi piacerebbe avere una stanza tutta per me..oddio ho già la cucina,ma non è la stessa cosa!
    sono sicura che la tua diventerà una stanza magica! curiosa la zucchina nel cake..ma si sente il sapore?

    RispondiElimina
  3. ti confesso che sono molto molto invidiosa della tua stanza segreta.
    Ti ricordi quella di Brii?

    Uffi, anch'io volllllio...

    RispondiElimina
  4. Anche io voglio il posto segreto... anche se poi mi sa che diventa uno sfracello, perchè sono una che cento ne fa mille ne pensa e avrei tanta di quella roba incasinata lì dentro...
    Vabbè, per ora son salva che lo spazio non c'è :-P

    Ma le zucchine danno sapore di zucchine alla torta? E si vedono? (perchè sarebbe un buon modo per rifilare verdure al puzzolame)

    RispondiElimina
  5. Bene, bene... alla fine se capiteranno gli ospiti si adatteranno, ma è meglio vivere ogni angolo della propria casa. Quanto a te ho capito che abbiamo anche questo in comune... una creatività molto spesso soffocata che ha tanta voglia di esplodere come un arcobaleno offuscato dal tempo e dallo spazio. Quindi un evviva per questa tua nuova vita creativa! :D

    RispondiElimina
  6. Desiderosa come sono di avere i miei spazi, intesi come tempo libero da dedicare a quel che mi fa stare bene e ricarica..non posso che condividere il sogno di una stanza tutta per me(ora non ce l'ho visto che vivo da sola).Brava hai fatto bene Lo!
    Il cake è fptonico, chiederò le nocciole al papà!
    bacione

    RispondiElimina
  7. Proprio come diceva Virginia Woolf "Una stanza tutta per sè"! Mio marito dice la la "mia" stanza è il bagno... e forse ha pure ragione perché ho tutte le mie cose, ci passo un sacco di tempo... anche con il computer(!?!?), e anche se le mie cose (cremine, campioncini, profumini, smaltie tc. etc) non sono sempre (!?!?) in ordine, io trovo tutto!
    La tua torta è strana abbastanza per incuriosirmi!!!
    Baci
    Stefania

    RispondiElimina
  8. Lo, hai fotografato la stanza che anche io ho sempre desiderato e che frantumata in tanti pezzi ho sempre tenuto divisa tra cassetti, armadi, ripostigli... ora finalmente anche io nella casa nuova avrò una stanza segreta tutta per me dove radunare tutti questi pezzi. E ogni giorno fantastico a catalogare, sistemare lana, scatole, pennarelli, cartoncini colorati, cose curiose che potrebbero diventare qualcosa di utile... ci penso sempre. La macchiana da cucire sempre a disposizione, senza dover ogni volta tirarla fuori dall'armadio, meraviglia!

    RispondiElimina
  9. Che bellezza.. ad averlo anche io un posticino segreto tutto mio!!!!!! Ottima la torta.. particolare soprattutto... zucchero e zucchine.. :-P.. .-)))))Baci e buon lunedì!!!!

    RispondiElimina
  10. Che fortuna....lo desidero da sempre anch'io un posto così....
    sigh...sigh...
    Sono felicissima per te!
    E dalla gioia mi pappo una fetta della tua golosissima torta!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Ciao! ecco...questo si che è un bel posto! anche se richia di diventare unr ifugio più che uno spazio per se stessi!
    buonissimo questo cake! dolce e rustico allo stesseo tempo!
    un bacione

    RispondiElimina
  12. Magariiii...per adesso rimane la mia camera da letto!!!Ho praticamente tutto...!!!!Ottimo il cake!!!!
    Bacioni e buona settimana!!!

    RispondiElimina
  13. Lo, che bello, una stanza tutta per te! :)
    .. ho amato tantissimo un libro, "Una stanza tutta per sè" della Wolf, ed ho provveduto anch'io, ma da tanto tempo, ad averne una in casa.. la mia stanza è quella dei libri, del pc, della tele( ma guardo quasi esclusivamente sky), del cesto del ricamo :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  14. ma sai Lo che hai tradotto ciò che ho sempre desiderato...potrei fare come hai fatto tu...trasforame una stanza degli ospiti...nella MIA stanza delle passioni...ricamo cucito.... ehehehe
    grazie per la dritta....per prima cosa cambierò le tende eheheh
    :-)

    RispondiElimina
  15. Ti sei regalata quella che Virginia Wolf chiamava "una stanza tutta per sé" e che lei considerava indispensabile a stimolare la creatività e l'intelletto femminile!

    RispondiElimina
  16. ...mi ricordi che devo riordinare ...il mio angolo diventa sempre alla fine una montagna di biancheria da stirare , rammendare e calzine spaiate ...ma!!misteri della casalinghitudine!ti abbraccio

    RispondiElimina
  17. Anna ma tu sei la mitica che ha trasformato un vetro della lavatrice in insalatiera...che meraviglia...non buttare mai via! un bacione

    Giò...mentre scrivevo pensavo la stessa cosa...mi dicevo m anon hai già la cucina?..e no non è la stessa cosa! La zucchina si sente ma non è caratterizzante...insomma regala una nota più che un sapore deciso! un abbraccio

    Cri ovvio che mi ricordo quella di Bri....è una di quelle che ho invidiato assai...ehehe un bacione

    Cri ehehe diventerà uno sfracello...già lo so...mi conosco...eheh provala la torta...io le ho grattuggiate a rapè e si vedo minitratitni verdi, ma se grattuggi più fine sparisce del tutto, on sa di zucchina, ma da una nota particolare e poi confondeli aumentando il ciocco che io ne ho messo poco poco un bacione

    Danda...eheh se capito gli ospiti di solito vengono assorbiti dalla gnoma oppur eint averna...ora che ho la macchina da cucire a disposizione potrò fare le tende scure...eheheh ci credi?
    comunque noi vi aspettiamo un bacione

    Saretta ti capisco io ho aspettato tanto e inventgato mille compromessi...sai che una volta ho girato un armadio appiccicato un compensato epr fare una falsa parete e trovare un angolo in camera...eheheh
    un bacione

    Stefania...ora devo leggere quel libro... :)

    Ines...già immagino la tua ...tu sei un'artista vera...e so che l atua sarà subito bella ...me la farai vedere vero?
    un bacio

    Claudia..la torta z? smuackssssssss

    Simo mi ricordi che a volte dici che vorresti una stanza così e tu te la meriteresti davvero...sei così brava...un bacione

    Manu, Silvia ...però anche un rifugio fa bene...un abbraccio

    Mari...eheh ecco vedi ognuno ha il suo posto segreto...per un sacco il mio è stato questo blog...un bacione

    Elle voglio cercare quel libro...e leggerlo..ora ho il mio posto su...quando lo vedi formare è bellissimo...un abbraccio

    Pippi siiiiiiiiiiiii occupa la stanza ehehe io le tende le toglierei sempre ahahah

    Onde...allora credo di si....come ho già detto è diventato indispensabile leggere quel libro...un bacio

    Caty...allora imparo dalla tua espereinza...nela mia stanz aniene cose da stirare...ahahha un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Come mi ritrovo...questa cosa la tengo, non si sa mai...quell'altra pure, può servire...
    ti ritrovi con un allegro disordine apparente, in realtà so benissimo dove rintracciare il tutto,all'occorrenza.

    Ciao Lo, buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
  19. Ti capiasco e alla grande, nel senso che anch'io ho una stanza dove tengo tutte le mie cose, si, una stanza "segreta" dove posso tenere tutto il pasticcio immaginabile, e quando ho finito di creare e pastrocchiare non occorre rimettere tutto a posto, il tavolo è strapieno di fogli, tele, forbici e le cose restano lì, nessuno le tocca, che meraviglia...!
    Bacioni Elena

    RispondiElimina
  20. anche a me piacerebbe tanto avere un posticino dove poter mettere tutte le mie cose, anch'io sono come te, mi piace conservare tutto in ordine! buonissimo questo dolcetto. un bacione.

    RispondiElimina
  21. Ciao se ti puo' interessare è pronto e pubblicato il pdf della raccolta "Fior di carciofo!"
    Ti aspettooooooo Lady Cocca

    RispondiElimina
  22. Sirio mi capita esattamente così...tengo anche le carte d'oro del cioccolato...che compro proprio perch ha quelle carte d'oro :)

    Elena è esattamente questo il bello che è tuto e nessuno tocca! :) un abbraccio

    Micaela...dai magari ci riesci ...non so io avevo quella stanza e ci ho impiegato anni per decidere cosa e come farne...un bacione a te e a Perla...

    Grazie Lady :)

    RispondiElimina
  23. Lo ci hai fatto scoprire l'angolo segreto...ognuno di noi ce l'ha!

    RispondiElimina
  24. Un angolo segreto, sicuramente è una bellissima idea chissà quante belle cosine potrai realizzare;))
    Un caro saluto, roberta.

    RispondiElimina
  25. ciao Lo! sono appena tornata da una settimana in trasferta (per lavoro, ma anche un po' per svago) e sono corsa a leggere cosa è successo nel pollaio: quante novità! Una stanza segreta tutta per te! E i racconti gnomeschi! I progressi di Nina!! Che bello, mi hai messo un sacco di allegria! grazie e buona settimana! Un bacione! Silvia

    RispondiElimina
  26. Bello avere uno spazio segreto! A pensarci bene non ne ho mai avuto uno veramente mio, ma per fortuna sto anche imparando a poco a poco a liberarmi delle cose che un tempo conservavo e che poi mi sono resa conto che non riutilizzo mai! Avere gli spazi circoscritti impone delle restrizioni!

    Ciaooo

    RispondiElimina
  27. crearsi un proprio spazio è una cosa importante anche in casa, non ti mettere a ridere a noi uomini in genere è il garage

    RispondiElimina
  28. interessante proposta gastronomica!!!
    buon martedì ^________^

    RispondiElimina
  29. Pur avendone lo spazio non ho mai pensato ad una stanza segreta!!!
    Forse perchè sono un po' troppo quadrata e poco fantasiosa; forse una stanza così mi aiuterebbe un po' a lasciarmi andare.....
    Curioso questo abbinamento cioccolato-nocciole-zucchine!
    Baci

    RispondiElimina
  30. Mi immagino come diventerà accogliente la tua stanza!!! ti immagino vicino alla finestra a mangiare questo dolce e a sorseggiare una bella tisana!

    RispondiElimina
  31. Beata te anche io vorrei un angolo così dove poter creare e dare spazio alla fantasia. io accumulo accumulo e poi devo buttare perchè non ho più spazio.
    un bacione

    RispondiElimina
  32. Lo se avessi un po di spazio la vorrei anch'io la mia stanza dove poter mettere tutti i miei stampi le decorazioni che uso per le torte, le mie collezioni di campane ed angeli, tutte le mie riviste di cucina ed invece tutto accatastato in un ordine che altro nn è che caos allo stato puro dove ogni volta per prendere qualcosa ci metto un ora per riordinare:-)...il cake cmq è favolosamente buono!!!!!!baci imma

    RispondiElimina
  33. Ciao Lo ... è una vita che non passo, lo so :-(
    Spero che mi perdonerai ... ma sai ... con gli scoiattoli in arrivo, ho la testa da un'altra parte .. ma vi penso sempre!
    un bacione

    Giulia, Cip & Ciop

    RispondiElimina
  34. Stella è vero...ed ogni angolo è meraviglioso

    Roberta infatti oggi mi ci sono infilata tutto il giorno...credo che la mia orsite peggiorerà ;)

    Silvia e io sono felice nel trovarti qui...un abbraccio e bentornata

    Aioulik..allora ognuno in qualche modo se lo ritaglia se lo forma ...non sempre servono i muri...un baciotto

    Carmine...ehehe non rido per niente...ho visto dei garage che per il loro ordine mi hanno lasciato a bocca aperta :)

    grazie Pupottina

    Lisa..allora semplicemente a te non serve una stanza così...grazie un baciotto

    Sara ancora non ho portato una bella tisana lassù...ma si lo farò presto uno smuackssssssss

    Pizzicotto...dai porta pazienza...qualcosa riuscirai a inventarti :)

    Imma...eheh si il mio primo spazio è stata la colonizzazione della cucina...quando vedo quei posti organizzati dove mettere tutto...un bacione

    Giù non ti preoccupare è un piacere averti qui e una gioia sapere degli scoiattoli...che felicità!

    RispondiElimina
  35. A me basterebbe avere una cucina tutta mia ^_^ già sarebbe un passo avanti:) Buono il cake con le nocciole:)

    RispondiElimina
  36. come ti invidio la tua stanza... fino a un anno fa abitavo sola e mi manca molto quello spazio!
    non sono una grande fotografa, ma ho notato che le foto che più mi piacciono sono quelle in cui la fetta di vede bene nel suo intero, magari insieme ad altre fettine (specie di cake) e magari con uno sfondo a contrasto. prova a vedere le foto di spilucchino, in questo lei è molto brava e ti potrà dare qualche idea. ciao

    RispondiElimina
  37. (^_^) ciao Lo , fantastico sapessi come ti invidio sono anni che la sogno anch'io una stanza segreta dove rinchiudermi e fare tutto quello che mi va ,dipingere disegnare, cucire, leggere insomma stare in privacy con me stessa . quindi cara amica sono stra felice per te goditela al meglio (-_^)
    un abbraccio e tanti baci ☺♫♥♥

    RispondiElimina
  38. eh si Sweet...anche la cucina è un bel posto :)

    Lise grazie mille per i consigli ci provo di sicuro....già con uno sfondo mi è venuto qualcosina di decente...baciotto

    Si si May...me la godo davvero!

    RispondiElimina
  39. La torta la mangerei anche fotogtafata con una usa e getta :)
    Io noto un po' di "movimento" in questa foto..una foto ferma fa vedere bene la mollica interna, e rende godibile la macro. Se hai una fotocamenra, hai provato a cercare uno di quei cavalletti alti 10 cm, con le gambette moldellabili? Io lo trovai all'ipercoop, costa 2 o 3 euro, e si avvita sotto la fotocamera. O sennò prima di averlo poggiavo la fotocamera su libri e oggetti impilati fortunosamente :))

    Bacioni!!

    RispondiElimina
  40. Grazie per la visita sul mio blog, condivido l'idea della "stanza segreta", uno spazio solo nostro dove tenere un po' di noi stesse, è bellissimo riscoprire dopo tanto tempo delle piccolissime cose (un foglietto di carta, un pupazzetto) che ci riportano indietro nel tempo. Recentemente io ho riscoperto un piccolo bracciale che mi aveva regalato la mia bisnonna quando avevo 6 anni, inspiegabilmente riesco ancora ad infilarlo, portarlo mi dà delle belle sensazioni!

    RispondiElimina
  41. Cibou grazi emille in effetti ce l'ho il cavalletto devo decidermi ad usarlo...e devo per forza di fare in modo di fotografare con la luce naturale...grazie mille per i consigli abbraccio

    Angie passare da te è stato un piacere...e anche leggere questo tuo micro racconto così improtante :)

    RispondiElimina