lunedì 29 giugno 2009

Alla fine è solo questo


...stanca...appiccicata...giro dal divano al pc, gioco con il telecomando, uncinetto una piastrella e le mille voci dei compagni di viaggio mi ritornano in mente...spesso un sorriso si apre...
per lui che mi diceva "signora" e scappava e ora mi rincorre e mi chiama Lory e aggiunge vuoi giocare un po' con me,
per lui che ricorda: "Fin'ora solo mia nonna e mia zia mi hanno preso tutto quello che voglio" e mangia felice la schifezza presa al bar per ben 30 centesimi,
per lei che si preoccupa: "Forse i miei si separano, ma dici davvero che non smetteranno di volermi bene?"
,
per lei che mi domanda: "Puoi controllare le mie patatine perché ieri le formiche le hanno rubate",
per lui che mi ordina: "Mi passi il pallone?" e io: "Volentieri ma manca la parolina magica...mi dovresti dire ...per....????" e lui sereno: "Per me?",
per lei che mi sussurra: "Mi aspetti se sono l'ultima a cambiarmi?",
per lui che mi fa notare: "Non riesco a mettermi la scarpa",
per lei che dichiara io sono di religione marocchina,
per lui che mi spiega: "Lavo tutto io così hai meno da fare" e prende a secchiate quelli di sotto,

per lei che bisbiglia: "Mi vuoi bene?",

per lei che scappa e mi manda lontano,
per lui che dopo un'urlata mi cerca perché gli fa male il braccio,

per lui che vive incollato al suo zaino,

per lei che vince a forza 4 e ride felice,
per lui che non vede che ha fatto forza 4 se è in diagonale,

per loro che gli ho preso le cicche che regalano le figurine,

per quelle mani infinite che mi cercano e mi prendono per essere accompagnati
...
alla fine è solo questo.

TORTA SALATA CIPOLLE E CAPPERI

300 gr di farina 0
5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 presa di sale
1 cucchiaino di cremortartaro (o lievito istantaneo per salati)
acqua

2 cipolle bianche
10 capperi dissalati
1 uovo
latte di soia

Preparare l'impasto con la farina, l'olio, il sale l'acqua e il cremortartaro. Deve diventare una palla morbida ed elastica. Stenderla nella tortiera da crostata, punzecchiarla con una forchetta.
Affettare le cipolle sottilmente e distribuirle sull'impasto, mettere anche i capperi, avendo cura di averli sciacquati accuratamente sotto l'acqua per eliminare il sale.
Rompere l'uovo e sbatterle per qualche minuto con 2\3 cucchiai di latte di soia, distribuire la crema sulle cipolle.
Infornare a forno spento, accendere alla temperatura di 180°, funzione ventilato e cuocere per circa 3o minuti, fino a doratura.

Questa torta semplice e veloce è stata una sorpresa, perché è buonissima! La cipolla cotta rilascia solo dolcezza e i capperi danno carattere. L'impasto della pasta è sempre lo stesso , lo uso sempre perché è buono e veloce da preparare.
Per le calorie l'intero impasto base da 1023 kcal, io di solito conto di tagliarne 8 fette, quindi una porzione di impasto ha cicca 195 kcal, poi c'è il ripieno.
In questo caso si avranno 215 kcal per fetta! Buon appetito!

p.s. GIORNALEBLOG: date un'occhiata a questo nuovo aggregatore, che come giornale pubblica le ultime notizie che appaiono sui blog di ogni genere, divisi per tematiche.

33 commenti:

  1. Lo, io lo so...è un'esperienza magari stancante ma bellissima, per questo è da anni che la ripeto...quanto ti sanno dare i bambini!
    Un bacione grandissimo

    RispondiElimina
  2. Stanca, appiccicata... ma felice! :)
    Kiss kiss!

    RispondiElimina
  3. Posso solo indovinare quanto un'esperienza del genere sia appagante! Ma ti rinnovo i miei complimenti, per quello che sicuramente anche tu dai a questi bambini... e anche un po' per questa bella torta salata, davvero buona e sana!

    RispondiElimina
  4. Sembre in gamba LO! Che bella esperienza deve essere stata.
    Complimenti per la torta salata

    RispondiElimina
  5. Sappiamo già quale splendida persona tu sia..l'abbiamo capito da molto tempo..leggendo i tuoi post..: sensibile, con una grande interiorità...speciale!
    Buonissima e dal sapore ricercato questa torta salata!
    bravissima!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Per lei...per lui...per loro!!
    E' già da tempo che ho capito quanto tu sia disponibile.Ti stanchi,dai il meglio di te stessa con convinzione...e il risultato non può che essere un'intima soddisfazione cra Lo, che come al solito sai mettere "nero su bianco" in modo esemplare!

    Buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
  7. che bello leggere il tuo post! bella questa collezione di piccoli aneddoti teneri e divertenti. I bambini sono unici! Buona settimana!! Silvia

    RispondiElimina
  8. sei troppo dolce..e lo dimostri in tutti i tuoi post..i tuoi bambini sono molto fortunati!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  9. (^_^) ciao Lo,è proprio vero alla fine ciò che conta è stargli vicino e dare e riceve tanto amore anche ...no soprattutto nelle piccole cose (-_^) un abbraccio e buon inizio di settimana baci ♫♪♥

    RispondiElimina
  10. I bambini ti tirano su anche nei momenti negativi, ti fanno sentire indispensabile, importante, unica....
    E' faticoso....ma.....
    ciao

    RispondiElimina
  11. quanta dolcezza traspare da queste parole Lo, quanta bambinesca bellezza!Sei grande..
    E questa torta la porverò con una bella tropea che ho da parte.
    Bacione

    RispondiElimina
  12. la fine o l'inizio o quello che è nel mezzo o tutto quello che rimane nel nostro cuore e riempie inaspettatamente , a secchiate , proprio come quelle buttate di sotto..un abbraccio .p.s. la ricetta è una delle mie preferite!!

    RispondiElimina
  13. ...non è solo questo...è tanto di più!
    E tu sei felice, come lo ero io... nonostante la fatica.

    RispondiElimina
  14. Sei una persona fantastica con un cuore grande grande!! Bellissimo il modo che hai di esprimere quello che hai dentro, una ricchezza più preziosa di tutto l'oro del mondo, è davvero bello passare a trovarti!!
    Un baciottone
    Cris

    RispondiElimina
  15. ho pensato fosse una canzone...poi ho riletto e capito....santa Lory ;-)))

    RispondiElimina
  16. di nuovo mi fai affondare nei ricordi :17 anni, ripetente in I°liceo classico, capisco come posso studiare senza stare sui libri tutto il pomeriggio. E' stato uno dei casi per cui una bocciatura è servita! E allora tanto tempo libero: ho riempito il vicinato di bigliettini sritti a macchina con un dito solo - liceale offresi come barysitter..... ecc .
    La prima bimba Laura 4 anni - una bambolina bionda - La nonna mi dice :- non le lasci mai la mano, sa mia figlia è separata e il padre vuole prendersela, mi raccomando stia attenta! - Terrore mio e ho iniziato a pensare, scendendo le scale - ora la riporto indietro e ma la svigno. Ma prima di uscire dal portone lei si è fermata e guardandomi con aria trasognata mi ha detto : - è vero che sei la mia tata, solo solo mia?- E sono stata la sua tata (non solo sua sua!) per 3 anni. E fino a 25 ho continuato con tanti altri sempre con tanta gioia. Ti abbraccio Caty2

    RispondiElimina
  17. Ciao, le tue parole sono bellissime..stasera mi hai fatto commuovere. Grazie..

    RispondiElimina
  18. bravissima lo per tutto quello che fai i mie sinceri complimenti,,, e ci darei un bel morso a quella torta

    RispondiElimina
  19. si...hai fatto commuovere anche me e mi hai ricordato quanto possono essere magici i bambini nel loro semplice mondo! che bella esperienza Lo! sei magica!
    un abbraccio forte
    dida

    RispondiElimina
  20. Simo lo so che lo sia...ed è bellissimo l'impegno che ci metti!un abbraccio

    Babi esattamente così ;)

    Onde non farmi i complimenti ...davvero siamo in molti a fare questo lavoro...vedo i miei compagni di lavoro...loro sono anche meglio di me...osservando imparo molto da loro...non servono i complimenti..io ho messo solo giù pensieri..un bacione

    Elisa...si è un'esperienza bella :)

    Manu, Silvia...ehehe leggo al galletto le vostre parole...ma non si convince...dice che sono lunatica, nevrotica...anche un po' aggressiva..e io vorrei vorrei..ma mi riconosco in quelle parole ;) grazie un baciotto

    Sirio accidenti non sono ancora passata da te...ora lo faccio...sai di tutto l'unica è che mi piace mettere nero su bianco!

    Silvia..esattamente così...piccole storie molto mi faceva davvero ridere!

    Elisa...eheh come dicevo...dolce non so...credo che la capacità necessaria sia in tutti...basta giocarla...è quella della relazione in cui ti riconosci per davvero! un abbraccio

    May...quando ti leggo sento sempre un sacco di trilli allegri :)

    Margherita...è faticoso...ma dopo un po' di riposo hai voglia di ritornare!

    Saretta addirittura una tropea conservata gelosamente....mamma mia che buona! La dolcezza bambinesca è lì sotto il naso non facci altro che guardarla :)

    Caty esattamente così...secchiate di bellezza un abbraccio

    Stella hai ragione!

    Cris ma cosa dici???? ahaha dai non esagerare...però sono felice quando mi vieni a trovare!

    Marta ma tu mi hai conosciuto....santa???? io???? ahahahahaha


    Caty i tuoi ricordi sono sempre linfa preziosa...riempiono pensieri...li concimano...grazie!

    Ricette leggere...ma grazie a te...era solo cronaca! :)

    Silvana...dai bravissima...è il mio lavoro....ma grazie!

    Dida...ecco solo una cosa ...a me fa venire il nervoso è che a volte non è permesso loro di essere semplici...sempre troppe richieste...esagerate anche per noi...vabbèèèèèèèèè ti abbraccio

    RispondiElimina
  21. sei una roccia,e lo sai bene!!
    bacione grande ;)

    RispondiElimina
  22. Che dolcezza! Che stamattina proprio mi serviva :D

    RispondiElimina
  23. Ottima quella torta rustica.... Per il resto... posso capire solo in maniera marginale.. però credo che i bambini sappiano dartid elle emozioni imparagonabili.. uniche!!!! un bacione... grande Lo!

    RispondiElimina
  24. che tenerezza il tuo racconto!
    la torta con le cipolle e i capperi..che delizia!

    RispondiElimina
  25. Loooooo! Loooooooo!! ;-)
    mi hai emozionata...... ;-)
    unbacio
    Pippi

    RispondiElimina
  26. sinceramente: sono rimasta colpita e catturata dalla tua storia, mi ha fatto venire i brividi e le lacrime agli occhi...
    della ricetta non ho guardato nemmeno la foto ma son sicura che è stupenda e buonissima.
    baci baci cara.

    RispondiElimina
  27. ma dai...non ti scoprire così chiaramente...io ti avevo dato un'aureola da mettere sulla cresta..
    e tu gallinella indisciplinata, l'hai già fatta volare via, ;-)))
    baciusssssssssss

    RispondiElimina
  28. Mirtilla...io una roccia...uhh bacio bellezza!

    Gio...giornata pesante...qui un'afa...che ogni volta che si doveva decidere di dare una risposta si sceglieva la peggiore...mannaggia!

    Claudia...un bacione a te :) e grazie

    Giò..grazie...è tutto teneramente buffo quando ci pensi sul divano...mentre lo fai ...insomma! ;)

    Pippi Pippi ...emozionevole ehehe

    Betty che gentile che sei...dai la torta tela preparo io ..smuacks

    Marta...però quasi quasi ...giocare la carta della santa gallina martire con il galletto non è male...che dici?

    RispondiElimina
  29. Che tortina golosa! Da grande amante di capperi li metterei molti di più, anche perché la cipolla è dolce.
    Un'idea da ricordare!
    Baci

    RispondiElimina
  30. ghgh..ma feliceeeeeeee!ihih..che meraviglia!

    RispondiElimina
  31. Lasciato commento sul post del pane di segale ^_^

    RispondiElimina
  32. passavo per dirti GRAZIEEEEEEEEEEEEEE
    grazie per le belle parole che hai scritto commentando la mia torta per il nido!
    e adesso vengo qui e devo ringraziarti perchè con le tue parole mi hai fatto ancora pensare e ringrazio ancora per tutte le cose belle che posso vivere!

    RispondiElimina
  33. Grazie cara Rossa....la prossima più capperi :) un bacio

    Fatina ...un grande bacio

    Daphne..grazie

    Blu..dai non scherzare....grazie anche a te un abbraccio

    RispondiElimina