giovedì 7 maggio 2009

Yes, I can

" E' l'elogio dell'ozio, della lentezza e della durata; rispetto del passato; consapevolezza che non c'è progresso senza conservazione; indifferenza alla mode e all'effimero; attingere al sapere della tradizione; non identificare il nuovo con il meglio, il vecchio col sorpassato, il progresso con una sequenza di cesure, la conservazione con la chiusura mentale. " Maurizio Pallante - La decrescita felice

Magari qualcuno si è chiesto perché, visto l'ansia che ci mettevo, ho deciso di fare un rinfresco in casa, perché sobbarcarmi questo impegno, visto che non è una situazione in cui mi sento a mio agio.
Il tutto è legato sicuramente alla mia allergia cronica ai riti e alle cose che devono essere fatte per forza e al fatto che credo profondamente nell'auto produzione come nuova forma economica.
Credo ci sia più rispetto dell'altro e della terra, se non spreco le risorse, se non produco per forza e se non consumo per forza.
Credo che nel far le cose da sè si aggiunge una sacralità a quello che si è fatto che dona un senso profondo al gesto, che regala contenuto e spessore al rito, che dia senso.
Credo che il senso è dato dal tempo, dalla pazienza, dalla fatica e dallo sforzo che metto perché amo qualcuno e perché amo me stessa.
L'ho fatto perché credo che una torta che è stata inondata dalle mie lacrime isteriche ha più valore, perché quel giorno possa davvero lasciare una traccia indelebile nel nostro cuore, perché la gnoma possa associare, quando evoca questo momento della sua vita, uno spessore denso di significato.
E credo che lo spessore dato dalla ricchezza dell'anima si ottenga se si fatica, se si affrontano le sfide, se ci si mette in gioco, se si prova. Potevo alzare il telefono, prenotare un ristorante e aprire un portafoglio per avere già bello e confezionato quello che invece noi abbiamo creato.
Ma abbiamo scelto di sentirci fortunati, perché legati alla vita.

RINFRESCO

Frolla salata al tonno e zucchine
Frolla salata di gorgonzola e broccoli di Mirtilla
Frolla al mais di Mariluna con ripieno al pesto di Simona

Insalata di pasta proposta da Silvia nei commenti
Insalata i riso classica
Insalata di patate di Bri (spiegata tra i commenti)

Rustici di sfoglia e wusterl
Pizzette di Simona
Girelle con tramezzini al prosciutto cotto e alla mortadella
Pane alle olive
Cresce marchigiane dalla nonna one
Salame a km zero
Insalata russa dalla nonna two
Panini dolci imbottiti
Bruschette al pomodoro

Macedonia di fragole
Tiramisù della nonna three
Barrette di cocco e cioccolato bianco di Night
Crostata alla marmellata di fichi della nonna two
Scacchiera di frutta

Confetti del commercio equo alla mandorla

Non sono riuscita a fare le foto di tutto, ma solo di qualcosa.

55 commenti:

  1. mmmm le pizzette sono veramente accattivanti!!!
    Brava Lo!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. E ti ammiro per questo, Lo. Davvero. :)

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che lavorone....mi ricorda quello del rinfresco per il mio nipotino...
    ...io facco parte della schiera dei pigroni...quest'anno non me la sntivo e così ho prenotato il ristorante..
    ..ma tu sei stata fantastica! E mi fa piacere aver anche se poco, contribuito con qualche idea!
    Un abbraccio alla fortunatissima gnoma

    RispondiElimina
  5. accidenti che rinfresco, più che un applauso ci vuole un applausone di quelli ti fanno alla Scala per tutto quel gran bel lavoro, ciao e complimenti

    RispondiElimina
  6. Sei stata bravissimissima, Lo... e condivido tutto quel che hai scritto ul valore aggiunto di quel che si prepara in casa...
    Baci!

    RispondiElimina
  7. oiess cara Lo, così facemmo per la nascita del nostro pargolo ben 19 anni fa.... gruppi di amici, parenti e conoscenti erano stati invitati in giornate diverse e il piccolo era stato tenuto a tavola un pò da uno un pò dall'altro. Lui vede le foto ora, noi ricordiamo il calore e la gioia anche di chi ormai non c'è più. Baci baci (siamo in partenza!) Caty2

    RispondiElimina
  8. Ma sei stata amgnifica! hai preparato tantissime cose e sembra tutto buonissimo! ma al prossimo rinfresco..perchè non inviti anch enoi allora??! ;)
    un bacione

    RispondiElimina
  9. Lo, le tue parole mi ricordano una frase "si sente che hai cucinato con amore..." questo resta per sempre
    Silvia

    RispondiElimina
  10. Carissima, anche io faccio parte di quella rara schiera di persone che preferiscono fare tutto a casa, da sole, e condivido tutto quello che hai ben descritto nel tuo post. Purtroppo siamo rimasti in pochi e spesso, almeno io, sono presa in giro e vessata (da mio marito che dice che mi ammazzo inutilmente!), ma la soddisfazione il giorno del rinfresco è davvero tanta e la felicità di offrire qualcosa di veramente mio, sano e genuino mi ripaga della fatica, delle lacrime, del sudore!
    Baci

    RispondiElimina
  11. eh, l'ho letto anche io quel libro... a volte mi chiedo se non sono decresciuta troppo :-)

    che bel rinfresco! complimenti! ma come hai fatto a fare tutta quella roba? bravissima :-)

    il tofu feta alla fine non l'ho postato perchè ho perso tutte le foto, comunque lo trovi dalla cuoca petulante:
    http://lacuocapetulante.blogspot.com/2006/08/il-tofu-simil-feta.html
    solo che io ci ho messo l'erba cipollina e la buccia di limone, è buonissimo per essere tofu...

    RispondiElimina
  12. Mamma mia Lo ma quante cose hai fatto??????? bravissima... bacioni

    RispondiElimina
  13. Hai fatto tutte cosine sfiziosissime! Un rinfresco favoloso!

    RispondiElimina
  14. Sei stata BRAVISSIMA, dico sul serio: non solo a preparare tutto quel ben di Dio ma anche ad affrontare la situazione:) Complimenti vivissimi:)))

    RispondiElimina
  15. Grazie per tre motivi:per avermi suggerito un buon libro, per le belle parole(che condivido) e per il reportage favoloso!
    Sei grande Lo!
    Bacione

    RispondiElimina
  16. wow, che lavoraccio hai fatto, ma devi essere immensamente contenta del risultato, sei una mamma e una cuoca meravigliosa! applausi applausi e baci.

    RispondiElimina
  17. che meraviglia!!! quante cosine buone!

    RispondiElimina
  18. quante delizie...un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  19. ma quante delizie hai preparato???e ti credo che ti veniva da piangere, avrei pianto anch'io!
    sei stata bravissima anzi super brava super mamma :D
    baciiiii e complimenti davvero!

    RispondiElimina
  20. io lo sapevo che saresti stata bravissima!
    SOno molto fiera di te!

    RispondiElimina
  21. Tanti auguri tesoro!!! Sei stata grande!
    Bacionissimi a te e alla dolcissima gnoma:-)

    RispondiElimina
  22. Complimenti per tutte le cose che hai preparato, buonissime!

    RispondiElimina
  23. Arancionissima del mio cuore...e non sai che buone e morbde...un bacione

    Grazie Eniko...sai che è reciproco! :)

    Simo mi hai aiutato tanto invece...con le tue idee per il rinfresco, quando parlavamo delle bomboniere...come ti sembrano? un abbraccio

    Gunther...grazie!!!

    Elle grazie ancora tanto....un abbraccio

    Caty allora tu sei la dimostrazione che così sarà gioia...nel tempo! un bacione e grazie per il tuo pensiero di ieri è speciale...

    Manu, Silvia..ma ovviamente vi aspetto!!!

    Silvia grazie...hai visto la pasta? ho usato delle farfalle all'uovo al posto delle tagliatelle, ma che ricettina mi hai regalato!!! un bacione

    Fantasie...si è così...io ho la fortuna di condividere questo valore con il mio galletto e con la mia gnoma...ma la soddisfazione poi si moltiplica...un abbraccio

    Stella non si decresce mai...poi troppo bello che quando tutti pensano a crescere noi si decresce...grazie per il link! un bacio

    Claudia ...in effetti troppe...ho dovuto dividere ...

    Grazie Kitty :)

    Sweet so che non è giusto dirlo ma sono orgogliosa di me, di noi...che soddisfazione e grazie!

    Ma Saretta grazie a te....e fammi sapere del libro! :)

    Laura grazie sei gentilissima :)

    Micaela...grazie!

    Anna...va in regime come siamo io e te è meglio non guardare!!!! un abrbaccio

    Betty allora potevo piangere
    ..eheheh grazie mille!!

    Cri sie un tesoro grande...hai visto le bruschette suggerite da te???

    Canelle sei dolcissima grazie infinite

    Tania...grazie mille e benvenuta nel pollaio...ora corro subito da te :)

    RispondiElimina
  24. Lo quante cose stupende che hai preparato!!!
    Sei stata bravissima, gli ospiti saranno stati felicissimi di papparsi queste meraviglie!
    Ciao

    RispondiElimina
  25. un rinfresco capolavoro!!! ammirevole la filosofia di questa scelta si aper i motivi che hai scritto sia, penso per l'immensa soddisfazione che ti avrà dato compiere l'opera!ciao!

    RispondiElimina
  26. mi piace molto il tuo blog!!!
    complimenti!!!!

    Giulia

    RispondiElimina
  27. Un sacco di manicaretti succulenti, brava, bravissima Lò ti faccio tanti complimenti!
    Baci Elena

    RispondiElimina
  28. condivido tutto ciò che hai detto... dall'allergia ai riti fatti/subiti "per forza", all'appagamento del fai-da-te :-) un abbraccio!

    RispondiElimina
  29. Ma, cara, l'idea di fare un buffet in casa è splendida e poi, scusa, si trattava di una comunione, chi ci pensa a prenotare il ristorante per una comunione? Che io sappia (non sono cattolica) si tratta di una cerimonia intima, che racoglie i familiari, non è ai livelli di un matrimonio. E, poi, tu sei perfettamente in grado di gestire un buffet casalingo, come la ricchezza e la golosità del tuo menu testimonia!

    RispondiElimina
  30. A me piace da morire organizzare queste cose a casa...
    Complimenti, hai fatto tante cose buonissime!
    Ma quei graziosi cuoricini?!?!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  31. Mamma mia quanto lavoro!!
    Leggendo il tuo post e le tue motivazioni... non avrei saputo spiegare meglio!!
    Mi sono rivista in tutte quelle volte in cui, devastata dalla fatica dell'autoprodurre (termine che mi hai insegnato tu ma che inconsciamente è sempre stata la mia filosofia), chi mi capitava accanto mi diceva: "Ma perchè ti sbatti? Non lo puoi comprare già fatto? Io non ho il tempo che hai tu.."
    Il tempo si trova e si ritaglia. Con fatica. A me non l'hanno mica regalato il tempo!
    Anche io cerco sempre di riempire ogni cosa di significato.
    Per molti significa che sei stupida se fai fatica per qualcosa che potresti ottenere pagando a fatica zero.
    Questo mi fa rabbia. Ma poi rileggo il tuo post e la prossima volta saprò cosa rispondere! Tiè.

    RispondiElimina
  32. PS: ma anche i cuiricini in legno country li hai fatti tu?
    metti la ricetta anche di quelli!!!

    RispondiElimina
  33. Sorby...grazie!!!

    Giò grazie

    Picipotta benvenuta nel pollaio vengo a trovarti presto!!!

    Elena...sei carinissima! :)

    Salsina cara....mi fa davvero piacere sapere che condividi tanto :)

    Ondina cara invece non è proprio così...molti contano su bomboniere ricche, vestiti costosi e buffet impegnativi...un bacione

    Carolina...a me piace ma davvero sono molto ansiosa quando devo preparare con gli altri....i cuoricini sono le bomboniere :)

    Ines so quanto bella sei...io ho imparato a non dire più nulla e fare...piano piano qualcuno che ti capisce lo trovi...infatti guarda me e te...i cuoricini li ho fatti io...è stata la parte più divertente...e le basi le ha intagliate nel legno di scarto il papà del galletto!

    RispondiElimina
  34. sei stata una super autoproducente ....complimentoni!!!! si saranno sbaffati tutto senza problemi ;-)))
    io avevo autoprodotto le bomboniere sia per la comunione che per la cresima...ma era stato bello sentirsi dire - ma davvero le hai fatte tu?

    RispondiElimina
  35. Be, be, be... io mi sarei sorpresa di più se tu ti fossi limitata a srotolare banconote...
    ... come arancionissima sono conquistata dalle pizzette di Simona(?giusto?)!

    RispondiElimina
  36. Quanto mi è piaciuta la prima frase del post, soprattutto "non c'è progresso senza conservazione ... attingere al sapere della tradizione" parole sante!!!
    Accipicchia che selezione di bontà!

    RispondiElimina
  37. sono perfettamente d'accordo con te! E comunque il tuo rinfresco è molto più bello e speciale di qualsiasi altro!! Bravissima Lo!!! S.

    RispondiElimina
  38. ora un buono sconto per un meritato riposo!!La crostata era stupenda , si lò solo vista ,ma è come l'avessi assaporata.e hai perfettamente regione , tutto questo amore fissa i ricordi !!

    RispondiElimina
  39. bellissimi i piatti, ho letto il commento e magari mi spieghi le proprietà della pianta, non le conosco , dimenticavo c'è una sorpresa per te nel mio blog, un bacio

    RispondiElimina
  40. Lo, hai fatto benissimo! Io ricordo ancora la festa della mia prima comunione e i tramezzini preparati assieme a mia madre. Mi è capitato di recente di andare a feste di comunione simili a matrimoni e quello di cui ho sentito la mancanza è stato proprio il sentirsi "a casa", "in famiglia"...sensazioni che invece avrà sempre con sè la tua gnoma!

    Ciaoooo,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  41. Approvo in pieno "Yes, I can", perchè anche io farò uguale a te, per donare uns enso aggiunto alla cerimonia. Lo si fa per i propri figli e anche in "QUESTE PICCOLE COSE", per loro almeno, si trsmettono grandi insegnamenti! Ti abbraccio

    RispondiElimina
  42. Carissima Lo, sante sono le tue parole! Credo che la pazienza e lo sforzo che si mette nel fare le cose da sole siano di uno spessore molto ma molto alto!

    Sono d'accordissimo con te! e poi dimmi la soddisfazione che ne deriva? ehhhh la vogliamo mettere?

    MA quanto hai lavorato? Con tutte queste prelibatezze?

    Un bacio

    RispondiElimina
  43. Marta...è vero fare le bomboniere è una soddisfazione...sono davvero pezzi unici....

    Claud...io in verità mi sarei meravigliata se mi trovavo tra le mani un rotolo di banconote da srotolare....

    Two...vero quella frase è splendida...un bacione

    Silvia tu sei un tesoro...non sai quanto apprezzo il tuo sostegno :)

    Caty...la crostata era stupenda! yesssssssssss un abbraccio

    Carmen grazie :)

    Aiuolik mi fanno davvero piacere queste testimonianze di chi ora si ricorda...sono una gioia!

    Elga ti abbraccio forte

    Carla si ho lavorato abbastanza ma neanche poi troppo...ho anche imparato ad organizzarmi...pazzesco! ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  44. Cara Lo, sei formidabile.
    Al dilà del'aspetto meramente economico,la volontà e l'impegno profusi credo che ti abbiano gratificata molto.
    Mettersi sempre in gioco e provare è una sfida che alla fine risulta essere vincente!

    Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  45. NOn ho parole... rinfresco da fare invidia ai ristoranti direi... complimentissimi ancora.
    PS La gnoma è fortunata ad avere una mamma come te! ;)
    Anna

    RispondiElimina
  46. ciao Lo, prima di tutto grazie per tutte le tue stupende visite al mio blog..e poi volevo farti i complimenti. io sono cresciuta in una famiglia così, dove le cose fatte in casa e con amore erano quasi sacre, dove il ristorante noi bambini non sapevamo neanche cosa fosse, ma in compenso mangiavamo pasta, biscotti, merendine, torte, carne e perfino bevande fatte in casa! Un Paradiso offuscato da tutti i cibi pronti che oggi inondano i supermercati..
    tua figlia si ricorderà questa festa, probabilmente come io ricordo quelle che nascevano in casa mia, diverse da quelle degli altri bambini..
    a presto!

    RispondiElimina
  47. I miei complimenti Madame! Gran bel rinfresco e gran bella filosofia.

    RispondiElimina
  48. Sirio è stata una bella prova...come hai letto anche un po' faticosa...ma ora ne sono felice...

    Anna grazie sei delicatissima :)

    Ricette leggere...io mi trovo bene nel tuo blog...e mi piace molto questo tuo piccolo racconto...grazie.

    Grazie Cielooooo

    RispondiElimina
  49. è più forte di me, è nella mia natura e forse anche una sorta di imprinting ricevuto nella mia famiglia in occasione di moltissime feste, ricorrenze o cerimonie (compresa la mia prima comunione) quella di preparare i rinfreschi in casa, per non sprecare, per dare più amore, più gusto e significato all'evento in sè, perchè non si perda, nell'asetticità di un luogo esterno tutta l'essenza di quel che nel nostro intimo vogliamo celebrare. Brava Lo, come sempre ma questa volta ancor di più perchè la fatica è stata doppia. Un abbraccio affettuosissimo a te ed alla dolcissima gnoma rossa..

    RispondiElimina
  50. U.A.U.! Che spettacolo :) E che splendide parole. Concordo in pieno. E poi far le cose da sé è spesso divertente, per me sa di cucina piena di donne - madri, figlie, zie e nonne - che preparano e chiacchierano e ridono.

    RispondiElimina
  51. Complimenti!!!! Hai sfornato tantissime golosità ancoira più buone perchè fatte in casa!!! Un abbraccio Laura

    RispondiElimina
  52. Sunny sei speciale un abbraccio

    Giò che immagine antica e solidale hai evocato....per molte donne un sogno...grazie


    Laura grazie :)

    RispondiElimina
  53. Sono i miei ricordi d'infanzia.. il matriarcato culinario di mia nonna :-) e qualcosa a cui non rinuncerò mai

    RispondiElimina
  54. che brava sei stata!! .. ti capisco sai?il ristorante è comodo ma vuoi mettere il calore che c'è nel ricevere i tuoi cari in casa, nel tuo mondo ..... io però non so se sarei in grado di organizzare una festa con tutte queste cose buone da mangiare! ;-)
    auguri alla piccola anche se in ritardo scusa!!!

    RispondiElimina
  55. Giò...meravigliosi ricordi... :)

    Laura....io mi immagino un attimo di meraviglia nella tua splendida casa, nel giardino e tu che sforni meraviglie...un bacio

    RispondiElimina