sabato 21 marzo 2009

La gallina volante

Per volare ci vuole uno scopo, Carla. Il falco vola per trovare la preda, la rondine per raggiungere i paesi caldi. Mi spieghi perché una gallina dovrebbe volare?

Sono le sei di sera e dalla finestra di Isidoro vengono i soliti bagliori bluastri. Alle sei di sera Isidoro guarda sempre la tivù. Lo so che fai così, lo so ma mi dà fastidio, non voglio. La guarda tutte le sere fino alle otto, poi va a dormire, e d'inverno la guarda anche a metà mattina e anche alle tre, perché d'inverno c'è poco da fare, la terra dorme e fuori fa freddo per andare a zonzo, così Isidoro sta al caldo e si guarda un po' di tele, dice.
Isidoro, vorrei che tu non la guardassi mai la tele. Lo so che ti alzi alle cinque di mattina e alle dieci hai già falciato mezzo campo di fieno e ti fai un grilletto di patate in insalata con prezzemolo e la cipolla, lo so che alle sei di sera ne hai già fatte non una ma tre di giornate di lavoro ed è giusto che riposi. Lo so. Ti accasci sulla tua seggiola di paglia, le braccia sulla tovaglia di plastica a fiori, ancora quella che aveva comprato la tua Lina, appoggi la testa bianca sulle braccia e ti metti a guardare le ballerine, i cartoni, la ventisettesima puntata di un giallo. Lo so, ma vorrei chiederti di non farlo: i contadini come te hanno un sapere perfetto, posseggono la conoscenza profonda del mondo. Come i marinai, i pescatori... Avete un mondo piccolo e perfetto: imparate e sapete solo le vostre cose, come si ara un campo, quando arriva il vento, dove si lega l'amo e come si calma il mare. Sapete tutto delle vostre cose, da secoli: da qui nasce la vostra saggezza, di lì riuscite a capire tutto, anche tutto il resto, dico anche quello che non riguarda il vostro mestiere, perché siete andati giù nel profondo in verticale, su una cosa sola.
Ma la tivù, la tivù vi fa vedere tante cose, che non sono le vostre, vi mette tutto in fila sul tavolo: le ballerine di Parigi, la guerra in Nigeria, il nuovo governo dell'Ulivo, gli abiti di Ferragamo e lo spazzolino nuovo della Colgate. La tivù vi allarga la conoscenza e vi distrugge la saggezza.
"tratto da La Gallina Volante"

-------------------------

Avete sentito della nuova proposta di legge sulla caccia che è in discussione al Senato? Vi chiedo di soffermarvi sulla gravità di quanto proposto, sulle barbarie che si vogliono riconoscere, è un attacco alla natura e anche chi si stufa di pensieri ambientalisti non può essere così irresponsabile da rendersi conto che senza natura siamo morti. Svegliamoci, reagiamo!


Qua e qua trovate più informazioni, qui la possibilità di firmare una petizione.
E vi segnalo anche questa petizione. Mi rendo conto che i fatti di Scicli e di Marina di Modica sono agghiaccianti e gravissimi, ma non dobbiamo essere superficiali.
Ho una domanda:
la colpa è dei cani, che sono stati abbandonati e maltrattati e che hanno cercato di sopravvivere o la colpa è di chi li ha abbandonati come pacchi postali, di chi ritiene di commettere peccato se sterilizza un animale, di chi ha così poco rispetto?
Davvero la responsabilità è dei cani e per questo vanno presi a fucilate? O la catena ha un altro inizio e il responsabile è l'uomo che distorce la natura? Mi chiede una volta fatti sparire questi animali, come risolviamo il problema del continuo abbandono? Spareremo ancora? Ma allora se la soluzione per un essere vivente è la fucilazione, lo è anche per l'altro essere vivente, quello responsabile?
Lo so ho esagerato.
Felice weekend

22 commenti:

  1. Pazzesco.....
    Bello il libro della gallinella volante...quasi quasi un pensierino....
    bacioni!

    RispondiElimina
  2. Non ho parole, anzi ne avrei tante...
    Queste sono le cose che mi fan cascare le braccia!!!
    menomale che la Littizzetto m'ha fatto sorridere...
    P.s. purtroppo subendo il tg all'ora di pranzo, è successo che davanti a scene assurde che mi fanno male, mi sia alzata da tavola!
    Buona primavera, tesoro.

    RispondiElimina
  3. Isidoro è l'emblema della saggezza,quella che forse noi non conosciamo più perchè veniamo distratti da un miliardo di cose,tv in primis.
    Cara Lo,hai sollevato due problemi seri:
    Primo: la caccia non la concepisco,come può essere considerato "sport" una mattanza dalla quale gli animali non hanno la minima possibilità di sopravvivenza.
    I cani che hanno aggredito quelle due persone sono SOLO gli esecutori materiali,per me i veri colpevoli sono i mandanti morali,e cioè che li ha abbandonati,chi non li ha custoditi...!!
    Sono questi ultimi i responsabili,che andrebbero puniti (non fucilati...)
    Buon primo giorno di primavera!

    RispondiElimina
  4. un rimedio estremo....che verrebbe da mettere in atto...ma per fortuna siamo esseri pensanti e sappiamo benissimo che la colpa è di chi sapeva e ha lasciato correre...e adesso qualcuno responsabile farà qualcosa??? io ci credo poco ;-((((

    RispondiElimina
  5. Queta è ancora una proposta di legge, ma questa è già stata approvata
    http://tornalasino.blogspot.com/2009/03/buongiorno-italia-dall-asino_07.html

    Non so cosa sia peggio
    Luca
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  6. Mi hai dato un bel po' da pensare con questo tuo post sai? Grazie :)

    RispondiElimina
  7. buon fine settimana
    Annamaria

    RispondiElimina
  8. Simo ...si è pazzesco....il libro te lo consiglio davvero, leggero vola via nelle pagine, ma poi ti fa pensare... un bacione

    Gaia già si rimane senza parole e a volte si va via...felice primavera a te! un bacione

    Sirio sono d'accordo con te, ovviamen teio ho esagerato, un po' per provocare un po' per sfogarmi...grazie di cuore

    Marta anche io ci credo poco....

    Luca, Sabrina...il peggio è tutto insieme... :(

    Grazie a te Cielo un bacione

    Felice week end anche a te Anna

    RispondiElimina
  9. per tanti versi mi sento troppo impotente e sfiduciata ma non voglio mollare, come te e come tanti altri voglio tenermi salda alla mano di chi come me procede lungo lo stesso cammino, la mano di chi è davanti a me e la mano di chi segue me. Non spezzerò la catena, anche se alle volte vorrei cascar per terra.
    Ha un che di familiare quella gallina volante, per questo, nel pomeriggio, nel giro della spesa, cercherò anche lei e me la porterò a casa.
    Un abbraccio, Lo. a presto!

    RispondiElimina
  10. No non sei esagerata, le parole forti ci vogliono per tentare di abbattere questo muro di idiozia che cerca di isolarci....
    grazie per constringerci a fermarci a pensare e a scoprire che non siamo soli
    ciao!

    RispondiElimina
  11. Grazie per aver pubblicato info sulla legge che stanno facendo sulla caccia!!!!è davvero una cosa disgustosa!molto carina la tua "recensione" davvero molto!;)è sempre bello leggere i tuoi post!un bacione grande

    RispondiElimina
  12. Purtroppo la caccia per certe specie è fondamentale.....detta così potrebbe essere presa per una posizione pro caccia e cacciatori, ma non è così:
    I cinghiali in una notte potrebbero distruggere un'intera coltivazione di Ruscus, fronda recisa che è il primo introito di questa zona agricola( e non sono i mega terreni Lombardi)ma piccole fasce arroccate sulla montagna, la domanda da porsi è:
    Ma da dove arrivano tutti questi cinghiali?
    Facile, i cacciatori e i politici hanno svolto una politica sul territorio per incrementare il numero degli animali solo per poter offrire ai cacciatori la preda facile facile.....figurati che in liguria se tu proprietario cacciatore, cacci nel tuo terreno un cinghiale, e vieni visto dalle guardie, vieni denunciato per bracconaggio....possono solo i cacciatori che fanno parte di una squadra, pazzesco, e per questi motivi che vanno fermati e anche per tutti gli altri....
    Ciao Lo e buona serata, roberta.

    RispondiElimina
  13. ho visto immagini in questi giorni che mi fanno pensare all'essere umano come fosse ancora al tempo delle caverne ; un saluto .

    RispondiElimina
  14. cara lo, piano piano leggero tutto quello che hai postato, per i cani io dico che assolutmente la colpa non è loro!!! nel senso che non dobbiamo colpevolizzare loro, che sono maltrattati, affamati, ma mi metto nei panni dei genitori del bambino e negli abitanti, lo stato dovrebbe garantire sicurezza e strutture idonee per queste bestiole, se poi il problema è più complesso, capisco che è crudele, ma andrebbero controllate le nascite a monte, cioè sterilizzati gli animali, piuttosto che uccisi dopo nati!!!io la vedo così!!! un bacione buona domenica

    RispondiElimina
  15. Lo.. mamma mia sto post quanto fa pensare ( quindi grazie per avermi fatto riflettere)..
    vorrei dire, però, una cosa sui cani.. il " problema" non nasce da quelli appena abbandonati che, poverini, sono terrorizzati e finiscono per essere uccisi dalle auto o da delinquenti veri che li torturano fino a massacrarli.. Il problema è piùù a monte.. i randagi diventano lupi( come comportamento) entro la terza generazione.. nel senso che il figlio del cane abbandonato può diventarlo, ma il figlio del figlio( quindi, il nipote del cane abbandonato) lo sarà certamente.
    Quindi.. onestamente.. sono per la sterilizzazione dei randagi, anche se mi piacerebbe tanto vivere in un mondo utopistico in cui chi decida di prendersi cura di un amico a 4 zampe, poi lo tenga con sè per sempre.
    Per esperienza, anche cani grandi e così detti " feroci", se trattati bene, amati e coccolati, non avranno mai atteggiamenti violenti.. e te lo dico a ragion veduta, eprchè io stessa ho avuto una schnauzer gigante, Ira, che credeva di essere Nocciola:D:D:D.. nel senso che era dolcissima ed affettuosa.. anche se, ovviamente, quando si " arrampicava" su noi umani, ci sovrastava.. ed era dolcissima coi bimbi.
    Per quanto riguarda il disegno di legge sulla caccia.. non c'è un limite al peggio... davvero :(
    Un bacio ed un abbraccio

    RispondiElimina
  16. ho sempre poco tempo, ma passo a dre una sbirciatina al tuo blog! grazie per la segnalazione della petizione, la firmo subito!!! un bacione! S.

    RispondiElimina
  17. ... blogger non mi ha riconosciuto e non ha messo la mia faccina, che strano.. :( ora ci riprovo... Silvia

    RispondiElimina
  18. Ahimè si, ho sentto anche io della legge sulla caccia :X
    no comment!!!! ora vado a firmare la petizione!! bacini!!

    RispondiElimina
  19. Sunny grazie di tutto! un bacione

    Margherita grazie a te....fermarsia pensare è improtantisimo...sembra che qualcuno conti sul nostro non pensare...

    Kia grazie te...un bacione

    Cara Roberta la penso come te...penso prorpio che questi circoli viziosi e malati sono frutto solo dell'incapacità umana di gestire le cose...e diventa inevitabile tutto nell'emergenza! un abbraccio

    Caty....già....

    Manu sono d'accordo con te...io sono per la sterilizzazione degli animali se necessario..sai quante ne ho pagate perchè evitassero di uccidere dei gatti o dei cani o perchè qualcuno li adottasse...
    un bacione

    Elle come di cevo a Manu so che la sterilizzazione è un rimedio, lo so e ci credo, so anche che i randagi vecchi si trovano in una situazione allucinante..perchè sono selvatici senza gli strumenti per essere davvero selvatici...la macchina dell'uomo ha creato degli essere davvero incredibili...sembra non poterne fare a meno, poi si prende paura delle sue crature e...

    Silvia tesoro grazie per essere passata...mi sei mancata..ma so che sei impegnatissima....un bacione

    Grazie Sara un bacione

    RispondiElimina
  20. Quack! ...Ciao, Cugina d'ali e di becco! ...e aproposito di becco...ora lo apro. :D

    Per quanto riguarda la caccia, figurati un papero come potrà mai pensarla... per me è la sublimazione dello spirito di sopraffazione, gli animali sono "nondeltuttoqualcuno" ma "giàpiùdiqualcosa", e la caccia consente a dei "bravi cittadini" di dilettarsi a fare del male verso chi non può rispondere ma comunque è "quasi" come loro... animali, in questo caso... eggià... in questo caso... perchè, una volta che le favole dell'alimentazione di sussistenza e del controllo della popolazione animale vengono sbugiardate per quello che sono, i motivi che spingono i cacciatori sono esattamente gli stessi di chi ritiene lecito imporre la propria volontà sugli altri, e se può farlo "legalmente"...ben venga! ...dopotutto, ciclicamente, compare un legislatore a dirci che qualcuno (neri, ebrei, donne, immigrati ecc.) è "giàpiùdiqualcosa ma decisamente "menodiqualcuno".

    Per quanto riguarda i cani... beh, a parte esprimere il mio più profondo disprezzo per un sindaco che và davanti alle telecamere a lamentare che nessuno interviene (nota bene che tutti i randagi di un comune sono PER LEGGE affidati PERSONALMENTE al sindaco!) mi permetto di quotare Elle sulla necessità di sterilizzarli, ma (ahimè...quante me ne scriverà! :P) ritengo comuque che le razze canine di grossa taglia siano da estinguere tramite lo stesso mezzo. I cani, nel nostro mondo, sono animali da compagnia, e non accetto che un bastardo porti al guinzaglio un cane di razza al solo scopo di incutere timore negli altri...perchè questo è esattamente ciò (mi correggo, TUTTO ciò!) che differenzia i cani di taglia grande da quelli piccini, l'affetto e l'amicizia li sanno offrire tutti, in egual misura.

    Scusate :) ...Quack!!!

    RispondiElimina
  21. Scusa, Lo, se rispondo qui a Daffy.. poi però gli telefono..

    Daffy, non quoto l' ultima parte del tuo discorso ( ma tutto il resto, sì) perchè- e purtroppo posso solo parlare di Ira, che era la mia quattrozampe gigante, e di Tilly, che era la dobermanina di un fidanzatino di tanti anni fa- NON tutti gli umani di cani di grossa taglia, e magari anche di razza, sono rappresentati dalle persone di cui parli.. e perdona l' ovvietà del mio discorso.
    Certo, e tu che mi conosci da tanto, e di persona, lo sai, sono più per il cagnolino ( ma anche cane, o cagnolone!) meticcio che per quello di razza, magari con pedigree.. ma questo sol perchè sarebbe meglio adottare i cani dei canili ( o i gatti dei gattili), piuttosto che prendere il cane " di marca".. però, Ira era un tesoro.. e non avrebbe fatto male ad una mosca.. anche se era un " cancavallo".. e Tilly, alla faccia delle leggende metropolitane sui dobermann, era dollcissima e giocosa.
    La colpa, secondo me, è sempre degli umani che curano il cane.. se loro son cattivi con il cane stesso, aggressivo, purtroppo, lo diverrà anche il quadrupede...

    RispondiElimina
  22. caro Daffy...eheh ora vorrei essere lì a sentire la telefonata tra te e Elle....mentre discutete....sulla caccia siamo d'accordo, e lo siamo anche sulla sterilizzazione...sono convintissima sia utile, spesso resa vana dai continui abbandoni che auementano, ma utile...per i cani di taglia grossa? Non sopporto chi li tiene in un monocale in centro a Milano, ma hai presente quei grandi prati dove possono correre felici? Insomma se uno vuole un cane dovrebbe pensare a dove lo ospiterà e non solo a sè stesso.
    Sai chi è il migliore amico del mio gatto? Un pitbull a cui io non mi avvicinerei manco morta...ehehe
    grazie mille amici per il vostro intervento, mi ha fatto molto piacere
    un bacio

    RispondiElimina