giovedì 15 gennaio 2009

Finocchio: foeniculum vulgare


..da piccola i finocchi li ho sempre mangiati crudi e a fettine, convinta che in altro modo servivano solo per la penitenza di poveri bambini dell'asilo, brutti e cattivi, che si erano comportati male e avevano messo le dita nel naso. La causa di questo insalubre pensiero era la conseguenza della martellante campagna di mia mamma contro i finocchi cotti, che deve aver mangiato in qualche situazione poco felice e che irrimediabilmente non le piacciono. Quindi la mia è stata un'infanzia a finocchi crudi e sgranocchiati come patatine....in un'alternanza fra due preparazioni complicatissime. Per certi periodi volevo solo finocchi sconditi appena tagliati, per altri solo finocchi conditi con l'aceto. Poi sono cresciuta e le porto della cucina al finocchio si sono aperte. Prima le varianti nelle insalate e poi quelle del cotto.
-------------
Il finocchio molto usato per il leggero gusto dolciastro e l'aroma di anice delle sue foglie è un ortaggio popolare adatto sia agli antipasti di crudità che alle preparazioni al forno o in umido. Non è però ricco di vitamine (vitamina A 2mcg, C12 mg), nè di sali: ferro (o,4mg), calcio (45 mg), fosforo (39 mg). Solo le foglie verdi e le infruttescenze fresche sono ricche di vitamine. Ma forse agli occhi dei suoi numerosi consumatori il vantaggio del finocchio è un altro. Nel pur già magro mondo degli ortaggi è tra le cinque verdure del tutto prive di grassi e la meno calorica in assoluto.
In trofoterapia (la cura attraverso il cibo, deriva da trofologia: scienza dell’alimentazione, che cataloga e classifica i prodotti alimentari alla loro origine, studiandone la loro azione biofisiologica in base ai valori delle sostanze nutrizionali in essi contenute) è un blando tonico, eupeptico, diuretico, vermifugo, emmenagogo (influisce favorendo il mestruo) e galattogeno (stimola la secrezione lattea). I suoi semi, che possono essere usati come condimento hanno un'azione molto più forte.
Informazioni tratte da L'alimentazione naturale di Nico Valerio
----------------------
FINOCCHI AL LATTE


2 finocchi
1 bicchiere di latte crudo
pepe
aglio

Pulire e tagliare i finocchi a pezzi, tenere da parte la parte esterna e le foglie. Metterli in una pirofila di vetro e coprire con il latte, aggiungere l'aglio a fettine e il pepe. Cuocere per 20 minuti alla massima potenza nel forno a microonde, girando ogni tanto. Servire caldo.

ZUPPA DI FARRO E FINOCCHI

la parte esterna e le foglie di 4 finocchi
1 patata
150 gr di farro
dado vegetale
1 cuchiaio di tamari

Pulire le parte del finocchio dalla terra e tagliarli in pezzetti piccoli, pelare e tagliare la patata. Mettere le verdure e il farro (eventualmente si può lasciare a bagno per qualche ora) nella pentola a pressione e cuocere per 20 minuti dal fischio. A cottura ultimata aggiustare il sapore aggiungendo 1 cucchiaino di dado vegetale e 1 di tamari.

La prima ricetta l'ho trovata già molto tempo fa non mi ricordo dove, è davvero buona e veloce. Se qualcuno si ricorda l'autrice me lo segnala che linko? Normalmente i finocchi, nel pollaio, sono mangiati in insalata con le arance e qualche seme di cumino, proprio come li ha preparati Silvia qui. Credo sia un ottimo modo per arricchire di vitamine la scarsità del finocchio. Non butto via praticamente nulla, tengo le parti esterne e le foglie per cucinare zuppe e minestre, c'è poi un'altra ricetta buonissima, che però prevede il tahin...io l'ho finito, appena lo compro, ve li preparo!
Intanto c'è anche Risotto Alici e Finocchi da provare!

36 commenti:

  1. due ricettine a prova di senso di colpa LO! a me il finocchio piace moltissimo cotto, ma la besciamella non lo alleggerisce molto,nonostante il suo ridicolo apporto calorico! spesso lo facciio con sopra una sottiletta light (lo so che non è buon formaggio, ma in periodo di dieta non mi spiace e mi accontento!), la prossima volta potrei provarli al latte, sicuramente ottimi! bacio

    RispondiElimina
  2. Ciao! Noi i finocchi abbiamo cominciato ad amarli solo da qualche annoi: anche nel nostro caso ce li presentavano sempre crudi...ma, dopo averli provati cotti, siamo dell'idea che così siano sublimi!!
    Queste tue due ricette ci piacciono molto, soprattutto la prima ci sembra molto semplice e fattibile...proveremo!!
    un bacione

    RispondiElimina
  3. Io li mangio solo ed esclusivamente cotti, crudi proprio non ce la faccio....li preparo gratinati con un pò di bechamella o con del formaggio filante e grana....ma la tua ricettina con il latte mi incuriosisce tantissimo!
    baciotti

    RispondiElimina
  4. anche io li ho sempre mangiati crudi da piccola...poi crescendo ho imparato anche a mangiarli cotti...un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  5. Io adoro i finocchi sia crudi che cotti... li mangio spesso in insalata oppure semplicemente cucinati al vapore, quando invece ho proprio voglia di un contorno gustoso e meno light li faccio gratinati al forno. Proverò senz'altro la tua ricetta al latte che mi ispira parecchio!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  6. Ma lo sai che molto spesso è l'aperitivo dei miei bambini?!

    Mentre preparo la cena affetto a spicchi uno o due finocchi e. mentre apparecchiano la tavola, o guardano i cartoni animati, li sgranocchiano...

    Mio figlio li mangia solo in questo modo, insieme alle carote tagliate a bastoncino.

    A me piaccio anche cotti, ma li mangio solo io...

    Baci e buona giornata!

    B

    RispondiElimina
  7. il finocchio è buonissimo se non piace molto crudo perchè è duro provare a tagliarlo con il robit da cucima in fettini sottilissime quasi al velo e condirlo con del succo di pompelmo rosa e qualche goccia d'olio è squisito

    RispondiElimina
  8. Io sono ancora nella fase "finocchi crudi e nemmeno tanto volentieri", ma quasi quasi mi convinci... Hai visto che nel post precedente ti ho lasciato un appunto con la mia età, come mi avevi chiesto?

    RispondiElimina
  9. Ciao Lo!!!! io anche fin da piccola son stata abituata a mangiare i finocchi crudi e sinceramente anche adesso li preferisco a quelli cotti, però questa tua ricettina con il latte mi piace, sai che io così ci ho cotto le melanzane una volta? La zuppa pure non si commenta.. baci baci

    RispondiElimina
  10. a noi piace tanto... e pensare che le nostre famiglie d'origine lo amano poco o per nulla...
    l'ultimo risotto che ho "creato" col finocchio era proprio proprio speciale!

    RispondiElimina
  11. Lo sei favolosa!Speigazione delle proprietà e ricette, troppo brava!Ed entrambe mi piacciono!Anzi, ame i finocchi piacciono proprio in ogni salsa!
    Bacioni

    RispondiElimina
  12. Arietta...si in questo periodo bisogna un po' redimersi...perchè per quanto non si sia mangiato molto, sicuramente si è mangiato poco leggero e il fegato lo sa! Provali con il latte...sono più light e ti stupirai del sapore.

    Silvia, Manu...la prima è adattisima per un contorno da fare in settimana quando si corre sempre! un baciotto

    Simo...provali una volta con l'arancia davvero l'insieme dei due sapori stupisce, mentre con il latte ci guadagni in leggerezza un abbraccio

    Annamaria..chissà perchè poi si mangiavano sempre così! un bacione

    Camomilla...ecco al vapore non mi fanno impazzire...appena li mangio sento la voce di mia mamma che dice che non sono buoni, dovrei provare con qualche erbetta! :)

    Barbara direi un ottimo aperitivo...i finocchi si sgranocchiano volentieri...già mentre li pulisco ne mangiamo un sacco! un bacione

    Gunther non ho mai provato a tagliarlo così...sicuramente l'idea del pompelmo mi ispira! Grazie

    Onde dai prova...secondo em finocchi e spezie ti puoi sbizzarrire...ho visto il messaggio grazie mille!

    Claudia...secondo me a livello di ricchezza a mangiarli crudi ci guadagni...così usufruiscci di tutta la ricchezza nutritiva..un bacione

    Cri...è vero i risotto al finocchio...eheh me ne ero dimentiata ed è un sacco che nonlo faccio!! smuackss

    Saretta ma grazie!!! Ci tengo a presentare i prodotti di stagione e a far sapere che possono davvero essere utili per noi..sono contenta se lo trovi interessante! kisses

    RispondiElimina
  13. ho giusto qualche finocchio in dispensa, la tua ricettina è davvero semplice e gustosa!Con il latte crudo? a Vicenza ci sono pochissimi luoghi dove poter acquistare il latte crudo! e se uso quello della latteria?
    Mi chiedi l'età per la tua raccolta di racconti, ma lo sai che devo sempre fare i conti quando mi chiedono l'età? Gli anni che passano sul calendario per me non sono molto importanti,non li sento scorrere via. Quando gioco con i miei bimbi ho 10 anni, quando cucino ho l'entusiasmo di una 15enne...per il resto a me sembra di avere al massimo 25 anni, o almeno è questa l'età che mi sento addosso, o che gli altri pensano che abbia. Da ragazzina mi arrabbiavo perchè tutti dicevano che dimostravo 10 anni in meno e a volte facevo fatica a convincere le persone di essere maggiorenne! Ma ora dimostrare meno dei miei quasi 33 anni mi lusinga un pochino! Magari quando avrò 60 anni potrò ancora sembrare una cinquantenne!!!
    baci

    RispondiElimina
  14. sono buoni sia cotti poco o crudi conditi con una falsa bagna cauda
    e cioè pasta d'acciughe BALENA (secondo me è la migliore) + aglio schiacciato + olio evo bilanciando le quantità secondo i gusti personali. Noi usiamo questo condimento anche per insalate di verza scaldandole un poco al microonde. Ciao bella .
    OGGI NO FB CONTRO LA MAFIA RICORDATI !!

    RispondiElimina
  15. Bella idea!
    Fino a pochi anni fa i finocchi li consideravo solo se tagliati sottilisottilisottili e conditi solo con olio, sale e pepe. Oppure in pinzimonio. Però che rabbia quando trovavo certi finocchi troppo duri (le femmine, mi diceva il contadino!)...
    Poi la mamma di una mia amica me li ha preparati saltati in padella solo con un filo di olio e sale (io adesso uso il dado vegetale). Ora li preparo sempre così...
    Abbasso la fiamma per farli ammorbidire, poi alla fine la alzo per dorarli per bene!

    coccoooodè!!!

    RispondiElimina
  16. Mamma mia che bontà!Non so se preparare prima i finocchi al latte o la zuppa...sai cosa ti dico,li faccio tutti e 2!Mi sei mancata sai?!
    Un bacio

    RispondiElimina
  17. ...eh , i finocchi quelli dell'orto che profumano di ...finocchio , ti viene voglia solo di annusarli e già tutto sembra più dolce ...finocchi crudi generalmente erano , tagliati crudi sottili , sottili , ma poi più in là nel tempo ricoperti di besciamella e formaggio...ora così gratinati mi piacciono così tanto che son quasi piatti unici!!ma la minestra con anche il farro la proverò.un abbraccissimo!!

    RispondiElimina
  18. Anche io per anni i finocchi li ho mangiati solo crudi, poi sono stata lentamente convertita da mia mamma a quelli cotti con le patate e da me medesima mi sono convinta della loro bontà brasandoli in padella... la tua ricetta al latte mi ispira tantissimo e la proverò quanto prima, grazie :)

    RispondiElimina
  19. Sai che i finocchi li faccio anche io così con il latte?
    Io li adoro.
    ciao

    RispondiElimina
  20. Cara Lo...ma é proprio quella che mi sono mangiate qualche giorno fà..quando fuori c'era neve,gelo...buonissima ,adoro i finocchi, ma tu lo sai vero???
    Un bacio grande

    RispondiElimina
  21. Queste ricette con i finocchi stupende ciao

    RispondiElimina
  22. Ah, ma quindi non era solo nella mia famiglia che i finocchi si mangiavano esclusivamente crudi!
    Io li adoro crudi, riguardo a quelli cotti sono dubbiosa, ma devo sperimentare...

    RispondiElimina
  23. Adoro il finocchio ma.... cotto... crudo non riesco proprio a mangiarlo, quindi mi accaparro le due ricettine più che volentieri... ^_^

    RispondiElimina
  24. carissima,
    io i finocchi non li amo...principalmente perchè non so mai come farli. Anch'io come la tua mamma li ho sempre mangiati solo crudi.
    Queste due ricette le terrò "care" e proverò a farle di sicuro però. Grazie cara
    giù

    RispondiElimina
  25. Laura...ovviamente va benissimo anche il latte normale! Grazie mille per la info...sai che succede anche a me....mi danno della giovanissima eheheh siamo due sgarzoline ;)

    Mannaggia Caty sono appena stata da te e ho letto di sta storia e io ho pazziato su fb.... :( p.s. io più o meno come te ci condisco il riso

    coccodèèèèè Cri....poi mi spieghi bene come li prepari ok?

    Burrina che bello sei tornata....se li prepari poi mi racconti un abbraccione

    Caty ...mi ricordo ad ottobre dai miei contadini c'era Massimo che mi mostrava orgoglioso i suoi finocchi profumati...io li ho piantati: risultato nemmeno un finocchio, ma piantine finocchiose ovunque...mi fanno morire dal ridere!

    Cielo...con le patate??? uhhhh sa da provare! ;)

    Michela...vero che sono buonissimi!!!!

    Mari che bello la stessa zuppa??? ma dai...pensa dici che è telepatia??? :)

    Grazie Sorby

    Anice eheh io li faccio cotti per usare la parte esterna e non buttarla o a fine stagione quando non vanno più giù :)

    Susina..allora ci sono due direzioni procrudo e procotto ...eheheh

    Giù prima un bel bacione e poi allora ti consiglio di buttarti su quelli al latte!

    RispondiElimina
  26. Cara Lo, il finocchio è una delle mie verdurine preferine, siiii!
    Crudo, cotto, lessato, arrostito, brasato, con la carne, con il pesce.. Lo mangio sempre e comunque! Inoltre è dietetico, aiuta a sgonfiarsi e a digerire! Insomma, la mia farmacia casalinga!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  27. Cero Lo...io non voglio una torta complicata...voglio una torta per me:-) allora...me la fai? un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  28. ciao Lo! Grazie per la citazione ;) Credo che anche mia mamma abbia avuto lo stesso trauma infantile perché anch'io sono cresciuta a finocchi crudi (che mi piacciono molto!)... sarà un trauma generazionale? Chissà!
    Comunque effettivamente per me, mensa a parte (ormai non più dell'asilo, anche se l'intento punitivo credo sia lo stesso), il finocchio cotto è uno sconosciuto... però queste ricette mi incuriosiscono, soprattutto il risotto di alici e finocchi (adorooo le alici!!!!)...quindi le proverò di sicuro! A presto! Silvia

    RispondiElimina
  29. Da poco mangio i finocchi,prima non mi dicevano niente.

    RispondiElimina
  30. Rigorosamente crudi e conditi solo con olio di olive taggiasche di nostra produzione.....mio figlio ne va matto!
    Ciao Lo un caldo caldo abbraccio.

    RispondiElimina
  31. sempre chiarissima ! a me piacciono molto i fnocchi e ora proverò queste belle ricette! grazie!

    RispondiElimina
  32. io li taglio sottili sottili e coperti li passo nel micro. Un filo d'olio, pepe e sale e via... OTTTTTIMIII

    RispondiElimina
  33. Rossa hai ragione il finocchio h ail pregio diessere davvero light e inoltre aiuta a sgonfiare...per questonon va dimenticato! un bacione

    Allora Anna la faccio!

    Silvia...in effetti a leggere i commenti sembra un trauma generazionale che ha ancora conseguenze sulla nostra alimentazione!! Provalo e vedrai che rimani stupita...io ero davvero prevenuta e invece....

    Stella allora provali in mille varianti! :)

    Gturs...un olio di vostra produzione è già una ricetta da solo!!! un bacione

    Grazie Polinnia un bacione

    Mara terrò presente...in questo post sono venute fuori un sacco di idee golose per questi finocchi un abbraccio

    RispondiElimina
  34. Finocchi cotti????Buoni!
    Mia mamma ha sempre usato cuocere i finocchi a fette un po' spesse nella salsa di pomodoro e poi con la stessa condito la pasta.Io mi ricordo che quando ero piccola e la situazione economica non permetteva certo carne tutti i giorni,mia mamma nel sugo ci cuoceva di tutto...patate a tocchetti,cuori di carciofi,finocchi,uova(quelli ancora oggi molto in uso al mio paese)serviti come secondo ,e ancora oggi io uso farlo.....a me piacciono molto.ciao

    RispondiElimina
  35. I finocchi li mangio spessissimo ma sempre crudi non so perchè non mi decido a cuocerli

    RispondiElimina
  36. Cocò...bho a volte sono abitudini passate, altre esigenze del corpo altre gusto... :)ho almeno mi sembra sia così un bacione

    RispondiElimina