lunedì 27 ottobre 2008

Tic...........................................tac


Lentissimo mattino...finalmente una pausa...giorni corsi veloci e densi..densi di fantasmi, di porte aperte, di nuove opportunità, di molti incontri e quindi di decisioni. Spesso il razionale si confondeva nell'irrazionale e abitava i miei sogni, spesso le paure assopite cercavano di mordere e le nuove speranze davano un po' di colore... Alla fine la vita è meravigliosa ma quando è densa e spessa mi richiede una pausa: tutto sembra farmi confusione, tutto mi crea spaesamento e io devo fermarmi...desidero, anelo all'attimo in cui posso permettermi di ritirarmi, in cui sono sola e posso occuparmi di me, magari con una tazza di the caldo, sistemando un angolo di casa che corrisponde ad un angolo del cuore, tuffandomi in un qualche lavoro, osservando le mie piante per pulirle, godendo di un giro in bicicletta..cerco di mettere in stand by i pensieri, per farli decantare....vedere cosa rimane nel fondo e coglierli tutti. Cerco di capire se sono in sintonia con il mio sistema di valori, se sono felice di me, se sono capace...ascolto il richiamo del mio corpo e trovo la sintonia tra quello che penso e quello che faccio. Riscuoto in queste occasioni innumerevoli commenti dalla massa inerte e confusa, quella che nonostante tutto inevitabile incrocio..perplessità, dubbi, sorpresa..."Non hai paura di stare sola? Non hai bisogno di confrontarti? Non hai bisogno di parlare, di sfogarti?" No, non ho paura e vorrei allenare più la mia capacità di ascolto che di parola, anzi a volte non vorrei le mie parole, ma silenzio. Non ho paura a guardarmi, a scandagliare, a osservare il passaggio nel colino dei miei pensieri, non ho paura di sapere che non voglio confondermi tra bagliori, rumori e stimolazioni, non voglio riempirmi le orecchie e stordirmi. Voglio essere vigile sul mio piccolo universo, dedicarmi nella sua costruzione, decidere cosa appendere e cosa mettere via, arredarlo...un piccolo universo, fatto di piccole cose, gioie semplici, a volte immateriali, nella pioggia di sensazioni...una piccola miniatura.
----------------------
La prima ricetta solare. Dovevo inaugurare la mia cucina e la domenica di sole pieno ci ha dato molta energia. Anche il cestino di chiodini che il galletto di Mi ci ha regalato era così bello da annusare e vedere. Poi quella tonda zucca sulla mensola, il ricordo dei pici di Mariluna e il desiderio di portare a una ricetta per la sua raccolta.

PESTO DI FUNGHI


funghi freschi (io ho usato i chiodini)
aglio
prezzemolo
una manciata di mandorle
olio extravergine d'oliva

Pulire i funghi dalla terra, cuocerli in una pentola antiaderente con due spicchi d'aglio e un cucchiaio d'olio. A cottura ultimata mettere nel mixer i funghi, il prezzemolo fresco e le mandorle e tritare tutto. Aggiungere l'olio per rendere più fluido il composto, aggiustare di sale.



PASTA DI ZUCCA AL PESTO DI FUNGHI


una zucca
farina 00
semola di grano duro
1 uovo

Seguendo le indicazioni di Mariluna e di Lory, ho cotto la zucca al forno, tagliandola a pezzi, per 20 minuti. Poi ho frullato la polpa e ho aggiunto un uovo e farina (un mix fra semola e 00) fino ad arrivare ad un composto sodo, morbido e non appiccicoso.
Non avendo poi il mitico mattarello di Mari per fare i pici e non osando, per pigrizia e insicurezza, a farli con il coltello, ho provato a usare la macchina per la pasta. Ho steso prima la pasta in sfoglie spesse ( tacca 4 della Nonna Papera) e poi li ho passati nel rullo per fare i tagliolini.
Nel frattempo l'acqua bolliva sulla mia cucina solare, ho aggiunto un filo d'olio per evitare che la pasta si incollasse e ho tuffato i tagliolini. Cotti per tre minuti circa.
Mentre scolavo ho messo a riscaldare il pesto sulla cucina solare, a cui ho poi aggiunta la pasta, facendola saltare per qualche secondo. Servito caldissimo!

56 commenti:

  1. Il pesto di funghi è veramente originalissimo!! E l'idea di condire la pasta fatta con la zucca ocn questo pesto...geniale!! Dev'essere squisita!!
    un bacio

    RispondiElimina
  2. Lo...vorrei imparare da te e soprattutto riuscire a guardarmi dentro come fai tu e a mettere per iscritto le sensazioni e le emozioni, tutto quel turbinio di cose, pensieri, sentimenti che vi trovo...
    Sei una grande.
    E buono anche il pesto di funghi coi pici (mai fatti!!!)...salutami la Mi, è tanto che non si fa viva fra noi...un bacione!

    RispondiElimina
  3. Grazie Lo per la visita ,ma ancor di più per questa magnifica ricetta,per nn parlare di come scrivi..!
    I miei più grandi complimenti!!!

    RispondiElimina
  4. Mi ritrovo in molte tue parole, sei così dolce...^^ per il pesto, mi sembra ottimo! Anche io come Simo i pici non li ho mai fatti!
    Ps. che bel regalo ti ha fatto il galletto di Mi *__*
    un bacione e buon lunedì

    RispondiElimina
  5. che piatto magnifico... il pesto co i funghi è da segnare subito! buona giornata

    RispondiElimina
  6. Lo, sei una fonte inesauribile di idee!
    Buon lunedì!
    Silvia

    RispondiElimina
  7. a me invece a volte fa un pò paura restare sola con me stessa....da qualche mese io vivo fuori dal mio corpo...siamo due persone diverse...non sono in grado di spiegarti questa mia sensazione ma è così....il pesto di funghi proprio non lo conoscevo...mi sembra proprio una bella ricetta...partecipa anche alla raccolta di soleluna per la zucca:-) buon inizio settimana
    Annamaria

    RispondiElimina
  8. Manu Silvia...era davvero squisita...la pasta è davvero buona, il pesto le ha dato una mano ;)

    Simo hai già tra le mani il tuo blogghino...oppure cerca un quaderno...tutti possono scrivere...buttati, osa! un bacio p.s. riferisco a Mi...è indaffarata e odia la sua linea 56k ;)

    Lory...che emozione...grazie a te! :)

    Buon lunedì cara Michi...eheh il galletto di Mi ha una passione smodata per i funghi non riesce a non raccoglierli! un abbraccio

    Grazie Maya buona giornata anche a te!

    RispondiElimina
  9. Ah Lo, per un'amante dei funghi come me questo è un invito a nozze lo sai?? E' semplicemente strepitoso, lo proverò!!!
    Buon lunedì!

    RispondiElimina
  10. Silvia ma vaaaaaaaaa!! un bacione

    Anna posso capire anche se non conosco la tua sensazione...quando non ti ritrovi più nella tua pelle...l'esperienza ti ha cambiato e tu ora piano ti riconoscerai di nuovo...un bacione
    P.s. ho partecipato con gli spaztle alla raccolta della zucca grazie!!!

    RispondiElimina
  11. Camomilla se lo provi voglio il parere dell'esperta: mi raccomando!

    RispondiElimina
  12. Lo, secondo me, come Grazia, sei una mia gemella separata alla nascita: mi rivedo in tutto quello che dici, nel bisogno di solitudine e non di confronto per rientrare in sintonia con te stessa, quando è proprio, invece, il contatto ravvicinato che ti fa sbarellare, e mi rivedo anche un po' nell'abbinamento tra funghi e zucca, che ti copierò puntualmente!

    RispondiElimina
  13. Lo, una domanda.
    Dopo tutto il tuo meditare con te stessa come ti ritrovi?
    Riprendi energia?
    Anche io ho bisogno spesso di pause di riflessione in completa pace....ormai son 6 anni che non me le concedo..con i bimbi..solo 5 min prima di dormire e basta.
    Però ho sempre bisogno di ritagliarmi uno spazio tutto mio in silenzio.

    RispondiElimina
  14. buono!!!!! mmmhhhhhh me ne lasci un piatto!!! proprio bello questo pestino ai funghetti!!!! bacioni buona settimana

    RispondiElimina
  15. buonissimo questo pesto e particolare l'abbinamento con la pasta alla zucca!!! sei un uragano di idee! troppo brava! ;-P

    RispondiElimina
  16. che bell'incontro di sapori e profumi autunnali!

    un po' invidio chi, come te, ha la capacità di mettere nero su bianco quello che ha dentro...
    mi ritrovo molto in quello che hai scritto
    baci! buona giornata!

    RispondiElimina
  17. Che cosa pazzesca hai tirato fuori.....le paste alla zucca di Mariluna e Lory erano gia' spettacolari, ma poi col pesto di chiodini.....vabbe' basta sbavare, salvo e porto a casa :))

    PS: ho ancora una piccolissima scorta di chiodini trifolati cho cho congelato ma nella mia testa li ho gia' destinati alla polenta (per tornare in montagna, almeno spiritualmente), me ne devo procurare altriiii!!! Un bacio :)

    RispondiElimina
  18. il pesto di funghi mi mancava.....libidinosoooo Lo!!!

    RispondiElimina
  19. Non avevo pensato a un pesto con i funghi...in effetti dev'essere buonissimo, brava Lo!

    RispondiElimina
  20. Bellissimo lavor che hai fatto! E il pesto di funghi? Originalissimo:)) Un applausone tutto per te! Elga

    RispondiElimina
  21. DI FUNGHI????? sta ricetta mi farà morire. ora me la rileggo e rileggo finchè non la so a memoria.
    è veramente qualcosa di special, ma che brava ragazzi! sono commossa

    RispondiElimina
  22. non ci creeedo ho fatto il pesto di funghi e mandorle (che ho spacciato per ragù vegetariano) sabato a pranzo con le pappardelle!

    RispondiElimina
  23. Posso solo una cosa?
    Non ho mai visto il tuo viso,non ho mai parlato con te,ti conosco da molto poco,non so esattamente com'è la tua vita..ma quando leggo le tue emozioni e i tuoi pensieri,quando leggo tutte le belle cose che mi scrivi specialmente dopo questo week-end di lacrime,quello che solo riesco a dirti è GRAZIE,TI VOGLIO BENE!

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  25. mi ha proprio convinta quest pesto!!brava

    RispondiElimina
  26. e'sempre piu'bello leggerti,giorno dopo giorno!!
    un bel bacione tesoro ;)

    RispondiElimina
  27. Onde...è bello ritrovarsi dai...o almeno per me è bello sapere che condivido qualcosa con altri! un bacione

    Michela ora che ho trrvato un equilibrio si...mi ritrovo carica di energia...accettando che ho bisogno di tempo e di solitudine e concedendomelo e imparando ad apprezzarlo...il tempo...capisco quando dici ch ein ogni caso anche solo 5 minuti ma sono necessari! un bacione

    Manu sei invitata a pranzo!!! con gnomi compresi! ;)

    Micaela...e ch esbircio di qua sbircio di là e poi si mette insieme è il bello dei blog

    Essenza basta lasciarsi andare e mettere sui fogli...dopo guardi di che colore è! L'abbinamento era davvero buono!

    Ciboulette e allora si torna in montagna per una nuova scorta di chiodini! :)

    Grazie Saretta bacissimo

    Aiuolik grazie mille!!!!

    Olè Elga un tuo applauso è una vera coccola!! un abbraccio

    Gì...ma davvero lo trovi speciale...io c'avevo l'ansia da prestazione da pesto eheheh

    Cri....ahahh bisogna trovare il nome giusto al momento giusto! un baciotto

    Silvietta dopo queste righe non posso fare altro che abbracciarti stretta stretta...grazie a te! un abbraccio strettissimo

    Grazie Pamy!!

    Mirtilla sei troppo cara...grazie di cuore un bacio

    RispondiElimina
  28. questa pasta deve essere strepitosa!
    Baci e buona serata.

    RispondiElimina
  29. Ma che bontà! Ma cavolo a spaerlo prima...avevo la zucca e i funghi ma ho fatto il risotto. Che ci vuoi far son mucca. :)

    RispondiElimina
  30. Fantastica e chissà che buona che è.........

    RispondiElimina
  31. Magnifica introspezione.

    Si capisce che stai bene con te stessa.

    Complimenti!

    RispondiElimina
  32. Bella, anche io stò attraversando un periodo così, mi sono un pò allontanata dal caos per meditare, per capire per ascoltare me stessa per poi capire meglio gli altri, nella mia vita sono andata sempre di corsa e mi son persa un sacco di belle cose, cerco di star bene con me stessa, non ci sono mai riuscita, al momento sono abbastanza tranquilla, vedremo.... ^_^

    RispondiElimina
  33. Grazie Maddea sei gentilissima!

    eheh Mucchina...tu sei mucca io gallina...troppo belle!!!!

    Grazie Stella! un bacione

    Zagara...davvero buonissima...anche la gnoma oramai adora la zucca! :)

    Susina...io credo che questi momenti siano salutari...ci servono..stare con noi è importante e utile... e si impara con il tempo...buon tempo prezioso con te! un abbraccio

    RispondiElimina
  34. Funghi con le mandorle, in pesto?.. E' inaspettatamente geniale! Dovrò ricordarmela!!

    E non parliamo del post sulle riflessioni.. E' come se mi specchiassi nelle tue descrizioni!

    Un abbraccio affettuoso!

    RispondiElimina
  35. Ciao cara Lo,
    senza leggere questo tuo ultimo meraviglioso post ti ho risposto nei commenti sul mio blog dicendoti che avrei voluto avere tempo e occasioni per chiacchierare un pò con te, anche se ci conosciamo da poco, ho subito sentito un feeling con te, 'sento' la tua profondita danimo, forse te l'ho già detto ma non importa te lo ripeto!anche io cerco me stessa nei silenzi, a volte nelle notti insonni, che da quando ho avuto la gravidanza sono la maggioranza, cerco di trovare il mio equilibrio interiore... ma non so se sia proprio questa la parola giusta, forse cerco di dar voce e volto a qualche insoddisfazione che cerco di sopire, che viene da lontano, che arriva vicino, troppo vicino e mi fa paura ...
    grazie delle tue parole carissima Lo
    ti abbraccio
    dida
    p.s. questo piatto è strepitoso!

    RispondiElimina
  36. Ciao Lo!
    son tornata e son venuta a leggerti:)))
    Giuste parole quelle che scrivi...non bisogna aver paura di niente e fai bene a goderti delle picole cose, sono quelle che riempono la vita!
    Allora questa cucina solare funziona!
    WOW e hai fatto un pesto strepitoso,guarda fatto con i funghi non ci avrei mai pensato :D
    Grande Lo!
    Un bacio

    RispondiElimina
  37. Rossa...sai quanto fa bene sapere che posso specchiarmi in altri...dar voce alla mia voce...grazie per i complimenti!

    Dida le occasioni credo proprio ci saranno, magari non proprio davanti un caffè, però le occasioni si creano come ha fatto Lory che ha cucinato a distanza con un amico il risotto...che bello vero? ...continua la ricerca dell'equilibrio interiore...che oscilla da una parte e dall'altra per scoprire che l'equilibrio non è stabile

    Carla bentornata! Ho letto il tuo stupendo reportage! La paura...ma non è altro che una corda per andare dall'altra parte...
    La cucina solare funzioan...peccato ch eil sole non c'è! un bacione

    RispondiElimina
  38. ogni volta che leggo un tuo post.... vago con il pensiero.... lontanto e mi immagino.... sembra sempre una poesia.... un bacio amica mia!!!
    Ely

    RispondiElimina
  39. Grazie mia dolce Ely un abbraccio

    RispondiElimina
  40. ciao lo
    il pesto di funghi mmm..
    lo dirò subito a mia madre e farlo immdiatamente deve essere buono.
    buona settimana baciotti
    veronica

    RispondiElimina
  41. che ricettina particolare! brava!
    laura

    RispondiElimina
  42. Ciao!
    Non preoccuparti per me ... è stato, piu' che altro uno spavento, una disavventura.
    Sono finita al pronto soccorso perchè, per la terza volta, in una settimana mi è uscito il sangue dal naso ... le altre due, dopo un bel po' di tamponamenti vari e ghiaccio, sono riuscita a fermarlo ... ieri, invece, non c'è stato niente da fare e così mi hanno cauterizzato una venina.
    Mah ... tutto è bene quel che finisce bene!
    :o)
    Anche noi andremo sicuramente a vedere Magritte ... perchè questo artista (al contrario di Ligabue che non amo, sebbene abbia molto apprezzato la mostra), piace ad entrambi :o)
    Buona giornata

    RispondiElimina
  43. buon ristoro ( e ci vuole, ci vuole per una persona come te che dà tanto agli altri per poi scoprire di avere poche forze per se. un abbraccio in silenzio)

    RispondiElimina
  44. Il marito di Mi è un portento!
    Il pesto di funghi è meraviglioso, ti sono vicina per quello che hai scritto, alle volte capitano anche a me quel tipo di pensieri.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  45. Veronica! Ciao cara come stai?? se provate il pesto poi mi fai sapere come ti sei trovata un abbraccio!

    Mannaggia Cinzia...immagino lo spavento e tutti i pensieri...ora è tutto a posto coccolati insieme al tuo pancino! Un baciotto

    Caty eheh in realtà non credo di dare poi così tanto...solo che sono così orso che spesso poi disperdo le energie, ci sono delle occasioni in cui mi sembra di avere fori da tutte le parti e tutto esce e perdo l'equilibrio. un abbraccio

    Gallinella mi dici un portento perchè l'hai sentito per il miele??? è sicuramente una persona meravigliosa forte e legata alla natura, grazie per l'abbraccio mi fa molto piacere!

    RispondiElimina
  46. Laura grazie mille anche a te! :)

    RispondiElimina
  47. Sto mettendo su un buon tè... e magari spulceremo qualche angolino di vita insieme, t'immagini le risate???

    RispondiElimina
  48. E' bellissimo leggere tutti gli interventi che sono nei tuoi post e sopratutto vedere che rispondi proprio a tutti, stai certa che dai tanto...l'attenzione per gli altri. Un abbraccio da Caty2.

    RispondiElimina
  49. Ciao Lo! finalmente ti scrivo!!! :) Hai ragione, che bisogno d un momento di calma per godersi i propri pensieri... riesco a ritagliarmi questi momenti solo tornando a casa dal lavoro ogni tanto e facendo la strada a piedi... qui nei paesini svizzeri la quiete non manca... hai una cucina nuova?..o ho capito male!?? Rispondendoti a cose vecchie: 1) si' ho visto i cookies!! 2) ho raccontato ad una mia amica la storia della gnoma che si confessa perché mi aveva davvero intenerito e ricordato tanto me stessa e... anche la mia amica faceva così!! :) un bacione, a presto!! S.

    RispondiElimina
  50. Veramente originale il pesto con i funghi.... non l'ho mai assaggiato... ciao da Maria

    RispondiElimina
  51. Precy...si me le immagino...dai facciamoci una tazza di te!

    Caty grazie! Parlare con voi mi appassiona...adoro quando ci sono quasi delle conversazioni che si sviluppano tra i post...mi sembra il minimo rispondere a tutti! un bacione

    Silvia...bello camminare nelle strade di paese...oggi io ero in giro in bici...pioveva ed era buio e ogni tanto si sentiva uno sbrang della tapparella...che bel suono! Ho preso una cucina solare...è troppo bella, peccato che ora piove! Ho letto alla gnoma tutti i vostri commenti ed era felicissima di non essere l'unica...e di non essere sbagliata...ha imparato qualcosa credo! Un bacione

    Grazie Melina! :)

    RispondiElimina
  52. Ciao Lo!!! Anch'io finalmente ti scrivo, mi piacciono le tue riflessioni, il tuo bisogno di silenzio, di ascolto, di pensieri liberi... E cosa c'è di meglio che lasciarsi investire il viso dal vento in bicicletta o studiare la disposizione di nuovi quadri alle pareti o realizzare una bella ricetta in una nuova cucina? ;)

    RispondiElimina
  53. Ciao Lo! Che bello! Mi piacerebbe vedere la tua cucina solare!!!! anche nella mia ho messo tante cose colorate per cercare di compensare il cielo grigio di fuori... salutami la gnoma! Silvia

    RispondiElimina
  54. Vera...oggi ero sotto la pioggia in bicicletta...era già buio...lo raccontavo prima a Silvia...eheh come si sta bene..la gnoma che rideva sotto l'acqua felicissima...come hai ragione...in queste piccole cose c'è tutto un mondo! un bacione

    Silvia la cucina è stupenda...una parobola color argento in giardino proprio fuori dalla finestra della cucina...a noi piacciono queste cose un po' futuristiche anche nella forma...per noi le pale eoliche sono artistiche!
    Qui un pochino la vedi:
    http://galline2ndlife.blogspot.com/2008/10/cooking-solar.html

    RispondiElimina
  55. ciao Lo ,mmm dev'essere proprio buona la pasta di zucca col pesto ,se devo essere sincera non l'ho mai mangiata ...mi sa che devo farla anchio -_^ ciao carissima un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
  56. may...grazie...provala..è pure veloce da fare! :)

    RispondiElimina