giovedì 23 ottobre 2008

Zucca: cucurbita maxima


"Non abbiamo molto tempo a disposizione. Penso che per prima cosa tu abbia bisogno di una zucca."
Cenerentola non capì il motivo, ma obbedì e raccolse una grossa zucca. La fata agitò la sua bacchetta magica verso di essa, e cantò: "Salagadula, mencica bula, bibbidi-bobbidi-bu...." la zucca si alzò lentamente sul fusto, mentre i viticci arrotolandosi si trasformarono in ruote: in un attimo diventò una stupenda carrozza.
da Cenerentola

...e così la fata fa un gran regalo alla ragazza...le da tra le mani tremanti il mezzo per arrivare al sogno e il mezzo era lì tra le cose di tutti i giorni e la fata era sempre lei, era dentro di lei.

----------------------
Non esiste un'unica carta d'identità per la zucca: alcune, come la Piena di Chioggia o la Lunga invernale di Napoli si trovano in commercio ancora "acerbe", perché sono più tenere; altre sono costituzionalmente "sovrappeso" come la Mammouth (fino a 50 chili); alcune hanno la "pelle" liscia e sottile, altre bitorzoluta e spessa; il loro "colorito" varia dal verde all'arancione, passando talvolta per simpatiche striature; la "polpa", dolce e profumata, va dal giallo pallido all'arancio carico. Dalle due grandi specie di zucche, la Cucurbita maxima e la Cucurbita moschata, prendono origine numerose varietà italiane, coltivate soprattutto nel piacentino, nel mantovano e nel veronese.
Di zucca si può riempire un menù, dall'antipasto al dolce: della sua pianta si utilizzano anche i fiori in cucina, passati in pastella e poi fritti, o ripieni. I semi, seccati per qualche giorno e privati della buccia, sono gustosissimi nelle insalate e apportano all'organismo proteine, minerali e preziosi grassi vegetali.
La preferita dallo chef sembra essere la "Marina di Chioggia", tonda e schiacciata ai poli, dalla scorza grigio-verde e dal sapore particolarmente dolce. E' la zucca ideale per i ripieni dei tortelli, per le creme, per gli gnocchi. Le zucche lunghe, invece, sono meno saporite e quindi più adatte ad essere cucinate con le altre verdure nei minestroni. La zucca "americana", tonda, con scorza di colore arancio e costolature marcate è molto versatile in cucina, ottima negli sformati.
Come gli altri alimenti di colore arancio, la zucca è ricchissima di vitamina A, contiene vitamine B1 e B2, calcio, fosforo, potassio, magnesio e ferro. È ipocalorica, ideale nelle diete dimagranti. È un ottimo ricostituente per i bambini, è antinfettiva, lassativa e protettiva di cuore e intestino. Il betacarotene ne fa un alimento che protegge dal cancro.
Una curiosità: la zucca deve l'origine del suo nome al termine "testa", diventato poi "cocuzza" e quindi "zucca". Piena o vuota, in inverno o in estate, come antipasto o per dessert, quindi, l'importante è usarla, e bene! tratto da Lifegate.it

------------------
SPAZTLE DI ZUCCA AL ROSMARINO E FORMAGGIO
500 gr di farina 00
1 zucca
latte qb

2 uova

olio extravergine d'oliva

rosmarino

formaggio a pasta dura semicotto

Secondo quanto mi ha insegnato la meravigliosa Cri...squartare una zucca in cucina senza pietà, pulire dai filamenti e dai semi e tagliarla a fette. Metterla un forno a 200° ventilato per 20 minuti circa. Una volta cotta levare la buccia e mettere la polpa in un frullatore, eventualmente aggiungere un goccio di latte. In una ciotola mischiare la farina, le uova, la zucca frullata per avere una pastella abbastanza liquida, lasciare riposare almeno 10 minuti. Mettere una pentola d'acqua sul fuoco, a bollire appoggiare l'apposito aggeggio da spaztle sulla pentola e mettere un paio di mestoli di pastella, far scivolare l'aggeggio su e giù lentamente, in modo che gli gnocchetti cadono in acqua. Quando galleggiano sono cotti, pescarli con una schiumarola e metterli in un padella dove sta rosolando dell'olio con un rametto di rosmarino. Procedere fino alla fine della pastella Rigirare gli spaztle e condire con abbondante formaggio grattugiato, servire!
P.S. Claud, Mucchina voi metteteci l'acqua al posto del latte e niente formaggio!

Se non c'era Ines che mi apriva il fantastico mondo degli spaztle, se non c'era Laura da cui prendere la ricetta base, se non c'era la Mi che mi regalava l'apposito aggeggio, se non c'era Soleluna che raccoglieva ricette sulla zucca....io mai sarei stata "imparata"!


21 commenti:

  1. meravigliosa ricetta di zucca ed amicizia !!a parte che non riuscirò mai a pronunciare questo nome ( certe consonanti sono dispettose ) adorando la zucca non posso fare a meno di provarla!!!buona giornata e grazie ( anche perchè ho discusso sul fatto che zucche così pesanti potessero essere vere, ma ora conosco il nome della specie!)

    RispondiElimina
  2. Eccoli brava Lo sono veramente buoni....mmmm
    purtroppo non ho ancora avuto il tempo e la voglia di mettermi a farli!
    Brava!
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Buonissima questa ricetta!! Noi adoriamo la zucca, e tutte queste notiziole sono molto interessanti!!
    Bacioni!!

    RispondiElimina
  4. Salagadula, mencica bula, bibbidi-bobbidi-bu....
    pensa che il primo filmino in 8mm che mio papi ha comprato era cenerentola..senza audio.
    adoravo quel film.

    viva cenerentola, viva la zucca!
    buonissimi gli spaztle!! è meno male che ci sono le amiche bloggers che ci insegnano!!
    ti auguro una buonissima giornata!!
    oggi è giovedìììììì..torna erik, torna gokki!!!
    mamy feliceeee

    bacioniii

    RispondiElimina
  5. Adoro Cenerentola, è la favola che avrei voluto scrivere io (e un pò mi ci sento in questo periodo vabbè), la zucca poi è il massimo!
    Ahaha non lo sapevo il termine zucca, ecco perchè diciamo della zucca vuota, quante cose interessanti!
    Comunque gli spatzle sono fantastici! Io nn li ho mai fatti! Sei bravissima!
    Ps. Io sto bene, ho chiarito anche se la situazione non cambia, se vuoi ne parliamo via email (io non ho la tua, possibile? ho solo galline2life...)
    Bacione :P

    RispondiElimina
  6. Ora sono arrivate anche qui posso sbizzarrirmi nuovamente!

    RispondiElimina
  7. Caty...eheeh ci vuole zucca per parlare di zucca...perdonami la scemenza!!! provali sono velocissimi! un abbraccio per un giorno speciale

    Arancionissima...ma hai la ricetta...quando sarà il momento li farai spettacolari! un bacio

    Manu Silvia...sono contenta che vi piacciono tutte le info...
    :)

    Bello Bri...un raduno in famiglia un week end d'amore...goditela fai tu il sole! un bacione

    Michi...e scrivila la favola..e poi la pubblichi...la riscrivi a tuo modo! Mandami pure una mail a quell'indirizzo così poi io ti indico l'altro! prova gli spaztle...sono di una velocità impressionante! un bacione

    RispondiElimina
  8. Aiuolik...quest'anno mi sto sbizzarendo anche io..di soilto la zucca l'ho sempre un po' dimenticata..ma quest'anno invece è una compagna preziosa! un baciotto

    RispondiElimina
  9. che bontà questa ricetta! gli spatzle li ho sempre mangiati agli spinaci! questa devo provarla! un bacione

    RispondiElimina
  10. ciao lo,veramente hai fatto della zucca la carrozza regale di Cenerentola,complimenti!
    Non sono un appassionato di cucina,ma se continui così mi sa che cambio idea...!!

    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  11. Grazie mille! ho già inserito il link al blog, complimenti per il blog, passerò con calma a gustarmenlo per bene ciao

    RispondiElimina
  12. Se dovessi citare tutti i mondi che mi hai aperto tu.. tra gnocchi di ricotta, pane, brioche, focacce, latte crudo, yogurt... uff!!
    Sei la mia fantastica fatina di Cenerentola:*

    RispondiElimina
  13. ah, caspita! non avevo notato la genialata di mischiare la zucca direttamente nella pastella.. mmmm! me lo devo ricordare;)

    RispondiElimina
  14. Micaela...mia figlia che ha sempre snobbato la zucca dopo averli mangiati così..me le richiede! ;)

    Sirio ehehe è sempre bello sperimentare! un abbraccio

    Grazie mille Soleluna ti aspetto allora!

    Ines si si la zucca è dentro la pastella...e mizzega che buonaaaaaaaaaaaaaa....la fatina sei tu...io al max uno dei topini che tirano la carrozza! ;)

    RispondiElimina
  15. woow io adoro gli spatzle, non vedo l'ora di farlo

    RispondiElimina
  16. spatzle buoniiiiiii, li ho sempre fatti verdi o natural.....ma ora non c'è due senza tre, anch'io sono di zucca oggi;
    Ora spiegami quale diavoleria ti sei messa in giardino......ragassuola, pur di attirare l'attenzione mi cucini anche con gli ufo.....sei sicura che sono ufo ecologici? ma quante ne combini :-))))) baciiiiiii!!

    RispondiElimina
  17. Eccola è arrivata!Ero in attesa dei tuoi consigli sulle proprietà della zucca.
    Mai fatti e provati gli spatzle!
    baci

    RispondiElimina
  18. Gunther...sentirai che buoni!

    Marta....ehehe mi raccomando pioggia di formaggio...che ridere per la diavoleria! Stanno costruendo vicino a casa e i muratori erano curiosissimi di sapere cos'era l'ufo...peccato che è grigio e non posso usare la mai cucina solare! ;) un abbraccio

    Gallinella porvali gli spaztle...sono davvero buoni...io ero già tristissima...mi scocciava comprare quelli confezionati con tutta quella plastica e ci avevo rinunciato e invece ora li faccio io! ;)

    RispondiElimina
  19. Mi manca questo piffero di aggeggio, uan volta li ho provati a fare con lo schiacciapatate, un pacciugo !!! Belli i tuoi !! Ciao !!!

    RispondiElimina
  20. Parlando di zucca con me sfondi, come si suol dire, una porta aperta!
    Io ADORO la zucca!!
    Soprattutto quella mantovana ... dolce e pastosa ... ci faccio di tutto ... dagli gnocchi alle caramelle, dalla frittata alla marmellata, ecc ...
    Pensa che giusto ieri ne ho cotta una piccolina al vapore ... volevo farci gli gnocchi ... poi, quando l'ho assaggiata ... bhe ... era talmente dolce e buona che non ho resistito ... e me la sono mangiata così ... "nature" ... senza condimento ne nient'altro ... una GODURIA!!!
    D'altra parte, noi donne in attesa, dobbiamo e possiamo pur toglierci qualche sfizio, no?
    :o)
    Ciao miao

    RispondiElimina
  21. Lisa il piffero di aggeggio giuro che è fondamentale!!!! cercalo! :)

    Cinzia davvero ti piace tanto? io ho imparato con il tempo ad apprezzarla...mia mamma non ci ha abituato e solo lei non mi fa impazzire, ora invece sto imparando ad usarla! e piace davvero tanto!

    RispondiElimina