martedì 13 maggio 2008

Zuppa di amaranto con vago ricordo di tortino e un sentore di polpette

Nella mia ultima scorribanda alla bottega equo mi sono fatta condurre, nell'acquisto di prodotti il più possibile integrali, dal mio istinto, che da alcuni giorni cerca di arrivare al nocciolo della questione.
Così euforeggiante ho comprato l'amaranto, è bellissimo! Ecco appunto è bellissimo e poi??? Come cavolo si cucina l'amaranto???
Ho chiesto fiduciosa alla socia gallina Mi e lei con allegria mi ha risposto: "Mmmmm..buono l'amaranto!"
...e vai ho visto giusto la mia gallinella preferita le sa tutte!!!!!! Yeahhhh! "Uh Lo...no io non l'ho mai preso in chicchi, ma mi mangiavo le barrette con l'amaranto soffiato e il cioccolato" Ahhhhhhhh terribile colpo al cuoricino, l'occhietto vitreo si inumidisce e ora? Ponendo una forte fiducia nei volatili ho chiesto a Claud, che tiene ben Tre colombe in testa (ma sempre sempre???) e lei, tatatatttàààààààààà paladina della giustizia, cavaliera delle galline e abusatrice di chicchi, mi ha sganciato subito subito una ricetta di polpette!
...è così mi metto all'opera.
L'amaranto è davvero simpatico, il suo vestito è simpatico: una scatolina in cartoncino rossa e lui ci sta dentro comodo, diviso in tre buste di carta, vi rendete conto non di plastica ma di carta!!! Bhe a me faceva piacere anche se stava dentro la scatolina e basta. E' piccolissimooooooooooo, cioè il miglio al confronto è giganterrimo, vi rendete conto???
Ecco la ricetta di Claud:
Polpette d'amaranto e mozzarella
Ingredienti per quattro persone:
300 gr. amaranto,
200 gr. mozzarella,
olio extravergine d'oliva,
cipolla,
sale,
pomodori rossi,
prezzemolo,
timo.
Preparazione:Lavate e cuocete l'amaranto seguendo le indicazioni per la ricetta base. Formare delle polpette farcite di mozzarella fresca, timo, prezzemolo e qualche pezzetto di polpa di pomodoro rosso ben scolato e cipolla tritata. Dorare semplicemente in forno.
Evviva mi faccio le polpettine!!! Bene la ricetta base sulla scatolina dice cuocere in tre parti d'acqua per una parte di chicchi aggiungendo un cucchiano di sale. Impiega 25 minuti in pentola pressione e 35 in una pentola normale. Acchiappo la pentola a pressione verso l'amaranto e metto l'acqua...e forse qui è l'inghippo, il nocciolo, il nodo cruciale, lo spartiacque della vicenda. Io ho messo tre parti d'acqua, ma non in modo scientifico...ecco in modo più primordiale ed istintuale, insomma a caso...ma giuro che erano tre parti d'acqua! Quando ho aperto la pentola, a fine cottura, l'amaranto mi sorrideva dal fondo...era molto bello, era molto profumato, era molto gelatinoso, era molto morbido! Insomma era impolpettabile! Allora il mio neuroncino annaspa, salta, strimpella ed escogita il primo supplì all'amaranto della storia. Faccio la base di pangrattato, aggiungo il pangrattato al composto, schiaffo tutti gli ingredienti della ricetta, spolverizzo di pangrattato, metto in forno....lo sforno....e l'amaranto mi sorrideva dalla teglia...era molto caruccio, ancora più profumato, molto gelatinoso e ancora molto morbido! Diciamo più bello dentro che fuori.
"Ragazzi contr'ordine, mettete i piatti fondi e i cucchiai....ho cambiato idea, ho fatto la zuppa............."
16o gr di amaranto rosso in chicchi
formaggio di pecora grattugiato
olio extravergine d'oliva
cipolla
sale
4 cucchiai di salsa di pomodoro
prezzemolo
timo
Lavare e cuocere l'amaranto seguendo le indicazioni per la ricetta base. Aggiungere il formaggio di pecora grattugiato, la cipolla tritata, la salsa, il prezzemolo, il timo e il pangrattato. Ungere una pirofila da forno con dell'olio evo, cospargere con il pane grattugiato, versare il composto di amaranto e spolverizzare con altro pane grattugiato. Infornare per 30 minuti in forno caldo.
Ok mettere la ricetta può apparire un po' pedante, in effetti ciò che doveva essere polpetta e poi supplì, è zuppa...zuppa cotta al forno...pure bruttina a vedersi...ma voi sapete quando è buono l'amaranto? Io sì!
...per il resto SOS AMARANTO!!! Che devo fare? ..a parte misurare correttamente ed oggettivamente l'acqua????
p.s. Claud giuro! Renderò giustizia alla tua ricetta!

26 commenti:

  1. Lo, carissima... ora posto il mio amaranto (che non è polpetta) e ti confermo che le indicazioni sulle confezioni sono da compostare (se di carta) o da buttare nel bidone se di plastica... Io ho tenuto abbondante l'acqua apposta, perché lo volevo pappeta...
    I'm so sorry...
    (Lo hai buttato?!)

    RispondiElimina
  2. Claud...meraviglia...I'm sorry di che???? Me che buttato...era buonissimo...davvero, qui è piaciuto a tutti...gnomi compresi...forse proprio per l'effetto pappa! un baciozzolo

    RispondiElimina
  3. ecco.. io l'amaranto non l'avevo mai ocmoprato perchè non sapevo proprio come poterlo preparare... e che mi combini? mi regali ben due ricette!! grazieeeeeeeee!! :D
    baci baci

    RispondiElimina
  4. Ma sai che manco so cos'è l'amaranto???? A parte il colore..............
    Illuminami Loooooo

    RispondiElimina
  5. Lo ciao! L'amaranto non l'ho mai visto in giro.... Comunque tu c'hai fatto qualcosa di molto simpatico!! Amaranto balls :D
    Ma Lo a che sta- voglio dire significa Lorella? Loretta? Gia non mi vengono altri nomi....

    RispondiElimina
  6. Ah, ah, ah stavo cercando qualche ricetta con l'amaranto e sai che cosa mi e' venuto fuori? Che si chiama pure cola de zorro:coda di volpe - moco de pavo: muco di tacchino... invitanti questi nomi soprattutto il secondo :D
    Ho visto che c'e' una ricetta per fare i biscottini... se vuoi te la traduco e te la mando...

    RispondiElimina
  7. a parte che mi sono scompisciata dal ridere mi immagino le tue facce e smorfie vedendo l'amaranto non come te lo aspettavi, vuoi sapere una cosa? ieri al negozio bio ho detto "oh bella l'amaranto cià che lo prendo qualcosa farò" e questa è una SFIDA in piena regola :-) quindi provo a fare le polpette di claud :-))) baci
    p.s. comunque era buono lo stesso no?

    RispondiElimina
  8. ciao bella Vivi...se provi l'amaranto voglio sapere come ti va!!!...sono curiosaaaaaaa!! baciozzoli

    Simo l'amaranto è bellissimooooooooooooooooo...è un cereale andino...ma poi ti spiego bene!!! smaucks

    ciao Dani!!! Lo sta per Lorenza!!! L emamanto balls le devo provare, ma anche i biscottini...sarebbero da provare!!! Per l aricetta io sare i molto contetna, ma non ti voglio impegnare! p.s. coda di volpe ci sta...hai visto la pianta in fiore??? ...la ricorda...ma muco di tacchino...bleahhhhh! con tutto il massimo rispetto per i tacchini ;)

    Ely????????????? hai detto SFIDA???? e sfida sia... ci troviamo stesso giorno, stessa ora con le stesse polpette! oh yessssssss ci stai??? anzi chi ci sta????

    RispondiElimina
  9. Lo ciaoooooooooo :D
    Ma il tuo blog è favoloso :O e poi mi piace tantissimo leggerti... sei bravissima e è un vero piacere conoscerti!!!
    Mille grazie per essere passata da me!

    A presto

    taty

    RispondiElimina
  10. io l'amaranto proprio non lo conosco:-(
    Annamaria

    RispondiElimina
  11. in un libro si leggeva "...tre parti di saggezza e una parte di stoltezza..."
    ...della serie non si dosa "nella maniera primordiale...cioè..a caso".... uffa!!!! volevo vedere le tue polpettine di amaranto!!!!
    cmq devo dire che la "zuppa" ha un aspetto appetitoso. (ps aspetto sempr di vedere le polpettine!!!)
    ciaoooo

    RispondiElimina
  12. guarda..io mi sono scompisciata...sarà stata pure una lunga metamorfosi, ma a me è piaciuta un sacco e mi sono pure incuriosita..e poi che bello che dici "giganterrimo"..anche a me piace fare i superlativi sempre in "errimo"! perché fa ridere..alla faccia di quelli che ci guardano un po' stupiti,,guarda..ho adorato questo post, quasi, quasi me lo stampo e lo appendo in camera! te lo giuro...e poi, appena verrò via da quest'abruzzo (che sarà bello, ma per alcune cose un po' retrogrado - almeno il mi paese), compro l'amaranto, che sa di favola e di magia...un bacino. lety

    RispondiElimina
  13. Oh Bella! Lo... sei un pozzo senza fondo di scoperte... Per me l'amaranto era un colore... che gnurant!!! bhè... mica si nasce saputi no? è bello imparare qualcosa di nuovo!
    Fe

    RispondiElimina
  14. Ahhhhhhh, ma allora è tutta colpa tua! Prima sono passata da claud e mi sono trovata davanti a questo alimento per me sconosciurto l'AMARANTO. Io, da gnorant', sapevo che fosse una tonalità di qualche colore, ma pure qualcosa che si mangia proprio no. Ma tu, proprio tu che ci pri la mente con la descrizione dettagliata di qualsiasi alimento stai per cucinare mi lasci con questo dubbio? Questa cosa tra fogli di CARTA che dè?

    RispondiElimina
  15. Abbiamo asaggiato l'amaranto lo scorso anno al salone del gusto..prima di allora per noi era solo un colore.. che ignoranza!!! Ma non l'abbiamo mai cucinato...

    RispondiElimina
  16. Taty...benvenuta nel pollaio e grazie per le belle parole!!!grazie a te per la visita! un abbraccio a presto

    Ciao Annamaria ho letto della bella notizia, ne sono felice! Domani completo il post con qualche info sull'amaranto, ma è davvero buono ;)

    ma Dario perchè??? perchè???? cosa c'è sbagliato nel primordiale???

    Ciao Lety!!! sono felicerrima di averti fatto felice...alla faccia di chi non "errima" mai nemmno una volta nella vita! un baciuz

    ciao Fè...ma come stai??? tutto bene??? l'amaranto è buono assaiiiiiiii oltre che essere un colore! Ma se vedi lafoto dell apianta capisci subito cos'è...domani la metto!

    uhhh Camalycaaaaaaaaaaaa uhhhhhhhhh uhhhhhhhhh riuscirai a dormire con il dubbio aramentoso???...però ha dei chicchi piccolissimi!!!baciooooooooo

    ciao fico e uva! tutto bene??? ma come l'avete assaggiato??? com'era? di consistenza polpettabile??? abbraccissimi

    RispondiElimina
  17. Lo peccato non abbia nemmeno mai assaggiato l'amaranto e nemmeno sappia dove recuperarlo..altrimenti la proverei senz'altro

    RispondiElimina
  18. buondi'
    io l'amaranto non l'ho mai ne comprato ne provato,mi state facendo incuriosire...
    baciotti

    RispondiElimina
  19. Non ho mai mangiato l'amaranto, ma sono cuoriosa, che sapore ha???
    cIAO BEL BLOG!

    RispondiElimina
  20. l'amaranto è buonissimo! io in genere lo faccio scoppiettare in padella (asciutta, senza olio) come fosse pop-corn :D è una delizia!

    RispondiElimina
  21. Confessione: ho comprato giusto dieci giorni fa l'amaranto senza sapere cosa fosse,ho pensato che avrei trovato qualche ideuzza......
    ed eccoci qui che la mia gallinella simpaticona mi soccorre.. ciaooo e bacioni!

    RispondiElimina
  22. Buongiorno Lo, ma che cosa mi post? io non conosco l'amaranto, sono andata su Wukipedia e dopo aver letto...non ho capito lo stesso..non ci sono foto..allora come faccio....:))))

    RispondiElimina
  23. ecco ho appen amesso un post spero sia più chiaro...circa l'amaranto.

    Ciao Michela... io l'ho trovato nella bottega del commercio equo, ma Ely nel negozio bio...prova!

    Ciao Mirtillina...curiosa curiosa...prva prova! baciotti!

    Lilith benvenuta e grazie! Il sapore dell'amaranto è un po' da seme oleoso...tipo noci e nocciola, m amolto delicato...leggero leggero.

    Salsina bella ma poi che è saltato felice nella padella ...come lo usi???

    Astroffiamante...allora aspetto la tua creazione amarontosa ch efai partecipi anche tu alla sfida delle polpette con me e ELy??? ;)

    Mariluna...splendida...ecco ho messoun post...con la foto...dopo averla vista mi è sembrato proprio di averlo già visto!!! Che dici???
    un bacione

    RispondiElimina
  24. Grande Lo!! Ma quanto mi hai fatto ridere???
    W l'amaranto!! W gli alpini!!

    RispondiElimina
  25. ahahah Fortissima bella...scriverò le avventure di una gallina e l'amaranto! w gli alpini che mangiano l'amaranto! yeahhhhhhhhhhhhh

    RispondiElimina
  26. mi sa che sto facendo confusione tra blogger...oddio! ero convinta avessi un altro blog! lascia perdere sono fusa oggi :D:D:D

    RispondiElimina