mercoledì 21 maggio 2008

Crackers al mais

...sfrigola nella mente un piccolo lampo, quello che porta a generare un'idea nuova, una creazione...e lascia soddisfatti, anche se si esprime nelle piccole cose! Non ci avevo fatto mai molto caso, ma forse ora che ho più tempo per me e per ascoltarmi lo sento arrivare o semplicemente in questo periodo mi capita di osservare persone che, per paura e sfiducia, uccidono il loro piccolo lampo creativo e ingrigiscono. Credo che questa sia generatività, credo che questo sia traccia, sia segno, sia un modo per curarsi di e formarsi...crescere e completarsi. Piccoli gesti creativi che lasciano un segno e formano un'identità.

CRACKERS AL MAIS E PEPERONCINO

300 gr di pasta madre
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
250 gr di semola
100 gr di farina di mais
acqua q.b
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino di peperoncino in polvere

Prepariamo la farina, mischiata al sale, a fontana. Facciamo un buco e al centro mettiamo la pasta madre a pezzetti, l'olio e i semi. Aggiungiamo l'acqua a poco a poco fino a formare una palla. L'impasto risulta abbastanza morbido e un pochino appiccicoso. Mettiamolo a lievitare in un luogo tiepido e lasciamolo lì per almeno 3 o 4 ore. Accendiamo il forno a 190°. Prendiamo la pasta, stendiamola in una sfoglia sottile con il mattarello e tagliamola a quadratini con una rotella. Si possono bucherellare con una forchetta. Mettiamo i crackers su una teglia e lasciamo cuocere per 15 minuti circa.

Sono una variante di quelli tradizionali che trovate qui, nata dal fatto che avevo un impasto troppo bagnato e dovevo sistemarlo! Perdonatemi anche i pensieri faticosi di introduzione, credo stia formandosi in me l'idea per la mia tesi...finalmente!

33 commenti:

  1. Bravissima, Lo. Davvero bravissima. Adoro questi tuoi lampi di genio.

    RispondiElimina
  2. Ciao Lo, se vieni a farmi visita c'è un memem per te!

    RispondiElimina
  3. Spilu tesoro grazie mille! Devo correre da te a chiederti una cosa!!! ;)

    Dani vengo subito e grazie mille!!! un baciotto

    RispondiElimina
  4. Complimenti LO! Strepitosa!
    ^_^
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. Ma quanto sei brava Lo?
    questi crackers sono originalissi,e sicuramenti ottimi!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. Crackers. Buona idea.
    Se uso il lievito di birra al posto del lievito madre, quanto ne dovrò mettere?
    Ciao paola

    RispondiElimina
  7. grazie Carla...trooooooooppo buona! :)

    uhh hBurrina bella grazie anche a te, m al ebrave sono un'altra storia ;)

    Paola io penso che circa 10 gr di lievito di birra possano bastare...mezzo panetto al massimo...non h abisogno di gonfiarsi troppo...fammi sapere come sono con il lievito di birra! a presto

    RispondiElimina
  8. Ciao Lo,
    ne prendo un paio e me
    li scranocchio per le
    vie di Madrid, non ti dispiace
    vero?
    Bacio
    Nino

    RispondiElimina
  9. Nino caro dispiacermi??? Assolutamente no... è un'idea così carina! buona vacanza

    RispondiElimina
  10. Cara Lo, oggi sono la tua ossessione preferita;)
    Avrei un'altra domandina..
    ma la farina MANITOBA (che si legge in tante delle ricette di cui ai tuoi link), che cos'è? è la marca o è un tipo di farina?

    fiduciosa,
    lafortissima:)

    RispondiElimina
  11. Ma no, come faccio senza il lievito madre?!
    Voglio fare i crackers!
    Baci a presto...poi ci farai sapere per la tesi eh.

    RispondiElimina
  12. ....pasta madre, lo vedi che non faccio apposta!

    RispondiElimina
  13. fortissimaaaaaaaaa tesorin...sono fusa ti ho rispsoto sull'altro post...uffina!!! ti incollo la risposta anche qui:
    La farina manitoba deriva da un particolare tipo di granodi origine americana\canadese. E' più ricca di glutine e quindi si dice che è forte, perchè aiuta a lievitare meglio pane, pizze, focacce. Io la uso da quando l atrovo al mulino di cunardo: ha un buon prezzo e mi hanno detto ch eè italiana. Prima non la compravo mai, ho sempre sostituito con farina 0, senza avere mai problemi, ma lievitando tutto! te capì, pupa?

    gallinella bella...non ti preoccupare...lievito...pasta madre...è la stessa cosa!!! se vuoi diventare mamma di pasta madre, ma non hai voglia di farla nascere...te ne do un po' della mia??? che dici??? un bacione

    RispondiElimina
  14. Lo, oggi ho saltato il pranzo: posso mangiarne due...? Il mais è buono...!

    RispondiElimina
  15. ioli ho provati pappapero :-))) buoni e stuzzicanti!!!!! bacioooooooooo

    RispondiElimina
  16. Maa che brava. Io non ho ancora osato provare a utilizzare la pasta madre. SUPER.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  17. uhhh Claud tesorino...te ne preparo un sacchettino così te ne sgranocchi quanto vuoi....

    Ely buoni al papaverooooooooooo...io ho scoperto non amo il sesamo nei crackers, ma fuori dai crackers lo adoro! ;)

    Mucchina bella e brava panettiera...la pasta madre è avvincente! un baciotto

    RispondiElimina
  18. Ma carini LO!!!! sono stuzzichevolissimamente ! heheh a proposito.... ti va di fare un meme?....musicale ...? passa da me un bacione pippi

    RispondiElimina
  19. Buoniiii...ma...mannaggia, io la pasta madre non ce l'ho!!!
    Kisss

    RispondiElimina
  20. Devo decidermi e riprovare a fare la pasta madre, complimenti questa ennesima delizia!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Elyyyyyyyyy tesoro che stordita....ora ho capito la tua frase...era io li ho mangiati pappapero cioè peppereppeeppeeeeeeeeeeee...perdono avevo capito che li avevi mangiati al papavero...ma tu sai in che tunnel fobico mi trovavo oggi!!!! sigh sigh...ma ho vinto!!!

    Laura dolcissima corro da te a prendere il meme per me!!!

    Simoooooooooo ma io te la volevo regalare la pasta madre.....

    Un abbraccio cara Eleonora...dai rifai la pasta madre...ma avevi già provato??? e come è andata???

    RispondiElimina
  22. ciao che belli devono essere buoni devo provare a farli ank io
    complimenti
    baci a presto
    veronica

    RispondiElimina
  23. buonissimi questi crackers....ma quanto è difficile la pasta madre....buona giornata:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  24. che belli...io nn ho mai usato il lievito madre,ma voglio provarci ;)

    RispondiElimina
  25. posso ancora non aver fatto i crackers??? Devo rimediare!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  26. Lo ti perdono ieri eri particolarmente confusa :-)))) ma ora che hai scoperto il segreto delle torte chissà che ci fai vedere :-))))) baciiii
    p.s. Mirtilla e tutte le altre si possono fare anche con il lievito di birra o disidratato certo che con la pasta madre è un'altra cosa :-))) baciii

    RispondiElimina
  27. uuhhhh contabilita sono sempre io solo che ho risposto con l'account della dittaaaaaaaaa non ditelo a nessuno!!!! baciii

    RispondiElimina
  28. Veronica...benvenuta! a presto!

    No Anna...non è difficile anzi aiuta...non so io l'adoro mi fa bene farla, ma ti giuro non è un impegno...non è difficile

    dai Mirtillina prova prova...se poi hai bisogno sono qui!

    Maddea di corsavin cucina a fare i crackers! yeahhhhhhhhh

    cara l amia contabilia Ely....ahahah non diciamolo a nessuno!!!un bacio

    RispondiElimina
  29. Come invidio la tua pasta madre, devo assolutamente decidermi a provare!

    RispondiElimina
  30. uh che bontà questi crackers al mais :) peccato non avere il lievito madre!! ma ho letto nei commenti che posso usare il cubetto di lievito di birra ihih!

    RispondiElimina
  31. dai Geillis prova con l apasta amdre...io sono così affascinata dal suo uso e dal suo essere ch enon posso che proporla a tutti...è terapeutica!

    Arietta se fai la versione senza pasta amdre ma con lievito metti la ricetta eh???

    RispondiElimina
  32. buona seraaaaaaaaa!!!
    sono venuta rileggermi e copiare il link delle fave!
    e guarda cosa trovo!!
    che bella ricettina...
    adesso vado a sbavare anche su gli gnocchi!!
    buona serata..
    bacioniiiiii

    RispondiElimina
  33. uhhh Bri ti piace davvero??? un abbraccione e buon weekend

    RispondiElimina