domenica 27 gennaio 2008

Il giorno della memoria



Ricordi...che galleggiano nell'aria, che si lasciano in un cassetto,
ricordi per non dimenticare, per imparare, per evolversi...ricordi che hanno un odore, che hanno un sapore, che lasciano sensazioni sulla pelle,alcuni stringono il cuore, altri bruciano nello stomaco...memorie necessarie per non commettere nuovamente errori...ma è più facile proteggersi, tappandoci gli occhi, tappandoci le orecchie, tappandoci la bocca...è più facile nascondere immagini e far finta che non sia successo niente,
chiudere l'armadio, buttarne la chiave, cercare di non capire, cercare di non sapere....e così esperienze tragiche, orribili, crudeli non hanno lasciato l'unica cosa buona che avevano: l'insegnamento per non ripetere...e così in molte parti del mondo, oggi,ci sono uomini che non possono essere uomini...ancora...come se la memoria non serve...a nulla.Chi ha coraggio di raccontare la storia ai nostri piccoli?
Vedere i loro occhi riempirsi di paura?
Sentirli riposare male nel loro letto?
Loro si potrebbero chiedere se davvero può essere che un uomo sia così tremendo....
chi ha il coraggio di dirgli che il lupo cattivo siamo noi? Lo

SE QUESTO E' UN UOMO
Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case;
Voi che trovate tornando la sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce la pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì e per un no
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d'inverno:
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole:
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli:
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri cari torcano il viso da voi.
Primo Levi






Dario ha detto...
un pensiero...affinchè non si dovrà più morire "per un si e per un no"...e perchè si potrà sempre avere la "forza di ricordare".....dario
26 gennaio 2008 22.21
emilia - lorenza - miriam ha detto...
Non ci sono parole adatte da aggiungere. Solo ricordare. Ho provato a raccontarlo al mio piccolo ma mi mancavano le parole per non fargli capire quanto l'uomo possa essere cattivo.EMI
27 gennaio 2008 10.48
emilia - lorenza - miriam ha detto...
anche io ho spiegato ai miei gnomi la storia...facendo il grande sforzo per una volta di non proteggerli...Lo
27 gennaio 2008 11.11
simononline ha detto...
Dobbiamo avere la forza di ricordare..lo dobbiamo a tutte quelle persone che hanno pagato con la vita per tutte queste crudeltà.Grazie LorySimo
27 gennaio 2008 21.14
Anonimo ha detto...
A me viene una rabbia a pensare che c'è genta che nega tutto questo... SGRUNT!!!Fe
28 gennaio 2008 17.26
emilia - lorenza - miriam ha detto...
Un abbraccio a Simo e a Fè. Lo
28 gennaio 2008 21.05
Anonimo ha detto...
Primo Levi ha anche detto:" C'è stato Auschwitz quindi Dio non esiste."Queste parole pesanti come un macigno devono farci riflettere ogni giorno della nostra vita.P.C.
1 febbraio 2008 22.20

Nessun commento:

Posta un commento